Essere mortale. Come scegliere la propria vita fino in fondo

Atul Gawande

Traduttore: D. Sacchi
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 1 marzo 2016
Pagine: 263 p., Rilegato
  • EAN: 9788806226701
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
"Alice per la maggior parte del tempo portava vestiti dell'ospedale. Si svegliava quando glielo dicevano, si lavava e si vestiva quando glielo dicevano, mangiava quando glielo dicevano. Viveva con chiunque le dicevano che dovesse vivere. Alice si sentiva in prigione, come se l'avessero messa dentro per vecchiaia". La caducità umana può essere un argomento infido. Si può innegabilmente provare una sorta di disagio ad affrontare temi che la riguardano. Ma se fossimo vittime proprio del nostro rifiuto di accettare l'inesorabilità del ciclo vitale? E se ci fossero invece approcci migliori, proprio lì, davanti ai nostri occhi, che chiedono solo di essere riconosciuti? Sicuramente la qualità di vita di anziani e malati potrebbe migliorare. Atul Gawande presenta e discute le principali difficoltà incontrate nell'Occidente industriale dai servizi assistenziali per gli anziani, e propone alternative. Nel suo classico stile equilibrato, lucido e coinvolgente, mostra come, per provare a migliorare la qualità della vita di persone molto anziane a malate, occorra prima di tutto interrogarsi su che cosa ciascuno di noi intende per qualità della vita così da accorgersi che ciò che rende la vita degna di essere vissuta non coincide soltanto con sicurezza e salute. Molte altre sono le sfide da affrontare quando il medico vuole fare meglio, e vuole far andare meglio le cose, quando ha cioè cura di ascoltare il paziente...

€ 16,58

€ 19,50

Risparmi € 2,92 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ginsengman

    06/06/2018 14:45:56

    Un libro da non perdere, che ci mostra i dilemmi che attanagliano molti (bravi) medici quando si avvicina il fine-vita di un loro paziente. Consigliabile sia a medici che a tutti noi pazienti.

  • User Icon

    Leonardo de Chanaz

    29/03/2016 00:04:58

    Lezioni di vita importanti. Tutti noi, presto o tardi, ci troviamo a prendere per mano un genitore e muovere con lui l'ultimo passo, sapendo che il prossimo turno è quello nostro. Atul Gawande ci spiega come sono cambiate le cose in America e non solo. Essendo l'autore di discendenza indiana, è ovviamente sensibile a questo passaggio. Ma è molto interessante scoprire come spesso le cure palliative allungano piuttosto che diminuire la vita, dato che ne migliorano la qualità. Il problema non è l'eutanasia, ma la qualità degli ultimi giorni. La morte è inevitabile, ma il cammino che ci avvicina ad essa è ciò di cui veramente abbiamo paura, quando si perde la dignità fisica. Gawande cita diversi casi, compreso quello del suo stesso padre.

Scrivi una recensione

Indice

Introduzione

I Indipendenza
II Tutto si disfa
III Dipendenza
IV Assistenza
V Una vita migliore
VI Lasciare andare
VII Conversazioni difficili
VIII Coraggio
Epilogo