Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Oscar Mondadori -20%
Salvato in 18 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
L' etica della libertà
28,00 €
LIBRO USATO
Venditore: Firenze Libri
28,00 €
disp. immediata disp. immediata (Solo una copia)
+ 5,00 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Firenze Libri
28,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
10,04 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
ibs
17,66 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,66 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Firenze Libri
28,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
10,04 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
L' etica della libertà - Murray N. Rothbard - copertina
L' etica della libertà - Murray N. Rothbard - 2
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


"L'etica della libertà" è il prodotto maturo di una delle grandi menti del Ventesimo secolo. È la costruzione di una morale adeguata al capitalismo del laissez-faire, inteso come sistema della libertà naturale dell'uomo. Rothbard propone una società nella quale sia abolito il monopolio statale della violenza, e tutti i servizi (anche sicurezza, protezione e giustizia) siano offerti in libera concorrenza sul mercato. L'analisi rothbardiana, nel solco di tradizioni quali l'anarchismo individualista americano, la Scuola austriaca dell'economia, il neotomismo e la dottrina lockeana dei diritti assoluti di proprietà, sviluppa gli argomenti morali a favore di una società libera, analizzando le implicazioni della libertà in tutti i campi, dalla dottrina dei contratti, alla famiglia, al diritto penale. Su un fondamento ultrarazionale egli costruisce quindi una filosofia politica che ha il compito di eliminare il ruolo della violenza nella vita umana, negando alla metafora organicista dello Stato il potere di appropriarsi dei beni e della vita degli individui. Come per Nock prima di lui, il nemico naturale della libertà dell'uomo è sempre e comunque lo Stato, l'organizzatore dei mezzi politici, ossia degli strumenti di coercizione.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1996
25 giugno 2008
478 p.
9788885140257

Valutazioni e recensioni

2/5
Recensioni: 2/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(2)
Paolo
Recensioni: 2/5

Non sono d'accordo. Il libro e' un caposaldo della letteratura filosofico-politica e uno dei pochi casi di confutazione del "positivismo" economico e dell'utilitarismo. Ambizione difficile certo, essendo cresciuti in un contesto sociale avverso a tali indagini, ma dire che e' filosoficamente deludente e' scorretto. Aggiungo che le provocazioni in esso sono di secondo piano se ci poniamo a capire con intenzione e mente lucida il motodo prasseologico posto in atto. Ricordiamoci che si parla di azione umana, non di morale. Poi vediamo di concludere le letture con altre opere, comprese quelle di Mises.

Leggi di più Leggi di meno
Leonardo Peicoffo
Recensioni: 1/5

Concordo con quanto scritto da g.c. Filosoficamente... un libro mediocre.

Leggi di più Leggi di meno
gc
Recensioni: 1/5

senza voler mettere in discussione l'importanza storica dell'opera (carattere sul quale non saprei pronunciarmi), devo dire che oltre a un prezzo non indifferente il libro è assolutamente deludente da tutti i punti di vista: prolisso, ripetitivo, tutt'altro che convincente nell'argomentazione e tutt'altro che affascinante nello stile. ogni tanto avanza qualche provocazione che sicuramente stimola la riflessione (come nel caso del diritto penale), ma non conduce l'analisi fino in fondo e non riesce affatto a dissipare i dubbi. senza parlare del dogma anarchico delle agenzie di protezione in concorrenza fra loro: all'assioma del bellum omnium contra omnes, rothbard ne sostituisce solamente un altro di segno opposto. in sostanza, quello di rothbard è un ibrido mal riuscito fra analisi economica e meditazione filosofica: troppo filosofico per le questioni di economia e troppo economicistico per le questioni di filosofia. della produzione di rothbard, meglio stare alla larga da paludi come queste, e leggersi invece i suoi saggi di economia, come "the case against the fed" e "america's great depression": quelle sì che sono opere eccezionali nella storia del pensiero economico.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

2/5
Recensioni: 2/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(2)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore