Categorie

Allen Buchanan

Traduttore: F. Catello
Editore: Liguori
Anno edizione: 1992
Pagine: 180 p.
  • EAN: 9788820720681

scheda di Bellanca, N., L'Indice 1993, n. 4

L'autore si propone di presentare una breve sintesi critica, esposta in modo chiaro, delle migliori ricerche pro e contro il mercato come forma di organizzazione sociale. Egli ricostruisce i presupposti concettuali, normativi ed empirici dei vari argomenti, preoccupandosi in via principale di colmare una lacuna tra due differenti letterature, quella dell'analisi economica e quella dell'etica normativa. Il libro nasce infatti dalla constatazione di una singolare situazione. I filosofi della politica trascurano da sempre il tema dell'efficienza, mentre gli economisti non si misurano seriamente con il tema della valutazione etica dei sistemi sociali. Questa situazione non soddisfa Buchanan, poiché n‚ è vero che la nozione di efficienza sia puramente tecnica, e dunque neutrale, n‚ che gli argomenti etici sul mercato possano stare in piedi senza assunzioni, tacite o esplicite, sull'efficienza. Il volume - corredato da un glossario dei termini-chiave e da un utile indice analitico - discute a lungo del concetto paretiano di efficienza, e delle sue estensioni. Esamina quindi le fonti di inefficienza più importanti riscontrabili sul mercato: gli alti costi di transazione, la mancanza di informazione, le tendenze monopolistiche, le esternalità negative, la disoccupazione e altre ancora. Un ampio capitolo viene poi dedicato agli argomenti morali sul mercato, soffermandosi specialmente sul recente dibattito tra neoutilitaristi e neocontrattualisti. Infine, una sezione del libro - decisamente la più datata - si occupa del cosiddetto "socialismo di mercato", e cioè della possibilità di coniugare mercato e proprietà pubblica dei mezzi di produzione.