È facile controllare il peso se sai come farlo

Allen Carr

Editore: EWI Editrice
Anno edizione: 2008
Pagine: 192 p., Brossura
  • EAN: 9788890123344

96° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Salute, famiglia e benessere personale - Famiglia e salute - Forma fisica e dieta - Diete e dietologia

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,48

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    marco

    29/03/2016 16:29:42

    Sto' leggendo il libro per fare ordine nella mia alimentazione. Devo dire che fino ad adesso ho sempre trattato il mio corpo come una spazzatura. Sapevo che tutte quelle schifezza dalla macchinetta al lavoro mi facevano male eppure ho sempre continuato a mangiarle. Volevo smettere ma non sono mai riuscito. Sono sicuro che il metodo in questo libro funziona, devo solo crederci fino alla fine e seguire come dice lui tutte le istruzioni. E' un libro geniale, molto sincero e carico di tante considerazioni banali ma che forse abbiamo dimenticato. Ora voglio smetterla con tutte quelle porcherie. Mangiare cibi sani e che mi fanno stare bene. E' un libro che consiglio a tutti. Certo bisogna leggerlo con entusiasmo e convinti del fatto che funzioni. Concordo con tutto quello che dice. Ci vuole un po' di pazienza per mettere in pratica quello che dice ma sono sicuro che alla fine dimagriro' e staro' meglio di salute in generale. Oltre a ritrovare quella felicita' sperata che con questa attuale alimentazione non arrivera' mai. Grazie Allen Carr

  • User Icon

    Ela

    29/02/2016 11:27:23

    Ho letto il libro 1 mese fa per tentare di mettere ordine nella mia alimentazione. Non ho particolari problemi di peso ma sono molto indisciplinata e ho la tendenza a mangiare in maniera emotiva. Avevo provato più volte a tenere a bada la mia ingordigia ma avevo sempre fallito. Carr Allen mi ha stupito. E' un libro estremo, a tratti esagerato, ma nel complesso fa centro. Non ho ancora capito bene come ma l'autore ha fatto sì che, dopo la lettura del libro, la mia voglia di cibo spazzatura (quello che tanto cercavo nei momenti emotivamente pesanti) venisse meno, del tutto. Ora solo l'idea di riempire lo stomaco con schifezze sofisticate mi nausea. Prima era un sacrificio resistere al richiamo di cioccolato e merendine varie (tanto per fare un esempio), ora semplicemente ho smesso di averne voglia. Prima non potevo tenerle a casa, di certo finivo per divorarle. Adesso le guardo e non le tocco. Per quanto riguarda carne e formaggio, ne ho ridotto il consumo (la carne quasi non la mangiavo pure prima, non mi piace) ma se capita li mangio. Non credo che il libro possa risolvere seri problemi alimentari ma è un grosso aiuto per tutti coloro che cercano la strada per migliorare il proprio rapporto con il cibo. E davvero, il libro non contiene chissà quali straordinarie novità sul tema e a volte ti fa anche dire "si vabbè, tutto qui?" oppure "quando arriva al dunque questo?", eppure ogni capitolo ti spinge a guardare al cibo con occhi diversi. Molto consigliato.

  • User Icon

    Roberta

    12/04/2012 08:31:03

    Davvero originale ed efficace l'approccio al controllo del peso, ha reso la soluzione di un problema un'opportunita' per vivere sereni e liberi da schemi. L'unico neo a mio parere e' la demonizzazione di numerose categorie di cibi come carne, latticini, ecc. che mi e' sembrata un po' esagerata. Consigliato!

  • User Icon

    fabio

    01/04/2012 13:16:16

    Carr è un uomo geniale, ho smesso di fumare con l'altro libro e da 15 gg ho finito di leggere questo. Che dire... sono già a -4 senza mai patire la fame, e soprattutto mangio più sano e ho scoperto tantissimi nuovi (per me) alimenti. Ricordatevi la colazione con la frutta. Il caffè però continuo a berlo :-)

  • User Icon

    mauro

    26/08/2011 11:35:19

    Il fatto che i concetti espressi siano stati definiti (e, a volte, siano effettivamente) banali o triti e ritriti non significa necessariamente che questo libro non possa essere valido ai fini che si pone, o non possa comunque offrire interessanti spunti di riflessioni. Non credo che occorra cercare niente di "rivoluzionario", o di mai detto, in libri del genere. Anzi, proprio il contrario. Il concetto di base e' semplice e conosciuto, ma quanti di noi, poi, lo mettono veramente in pratica? Il valore di questo libro (cosi' come quello sul fumo), alla fine, sta tutto qui. Fornire uno stimolo in piu', una convinzione appena maggiore, a mettere in pratica, ad applicare ognuno nella sua realtà, qualcosa che - in fondo - gia' si conosce.

  • User Icon

    alex13

    02/02/2011 08:18:44

    Le prime 70 pagine si perdono ad elogiare il metodo senza chiarire quale sia; il resto del libro è di una banalità sconvolgente con quattro concetti visti e rivisti. Peccato perchè il primo è stato utilissimo.

  • User Icon

    gianluca

    20/11/2010 10:33:59

    premetto...Grazie a lui ho smesso di fumare con l'altro libro.. Per quanto riguarda questo libero, invece, devo ammettere che è stata un delusione con frasi fatte e molto ripetitive e soprattutto spiega quello che noi gia sappiamo...non mangiare formaggi latte e cioccolato...beh e chi non lo sa??? Mi dispiace Allen ma continua solo sul fumo senza guadagnare soldi facili con altri argomenti....E cmq grazie per avermi fatto smettere di fumare!

  • User Icon

    camel

    24/06/2010 23:54:29

    ciao, ho 31 anni e da 16 che fumo.. anzi fumavo, e già perch adesso sono un ex fumatore cari lettori. ho messo nella settimana annuale di ferie leggendo il libro comodamente seduto in spiaggia all' ombra. dedicando circa 1 ora al g e in 6 gg circa ho smesso. non ce periodo migliore che le vacanze, e mi raccomando fumate durante la lettura!!!!!!!! GRAZIE ALLEN!!!!!!!!

  • User Icon

    loris

    21/06/2010 14:59:12

    ho letto il libro...è tutto abbastanza chiaro non ho capito se la pasta posso mangiarla mezzogiorno e sera o se è concessa sola a cena ? e a mezzogiorno solo insalatina ??

  • User Icon

    Nonnamjjjj

    19/06/2010 21:10:34

    Son passati quasi due mesi..i kg spariti son sei(piu' o meno)...ma non voglio parlarvi di quelli..quanto delle gambe sgonfie, dei pantaloni d'una taglia piu' piccola (neanche piu' sapevo che taglia avevo...li mettevo con gli elastici, per non vedere...)della voglia di rimettere i vestiti, della vita che si assottiglia, del piacere di sedersi a tavola e riassaporare i GUSTI veri...della mente che si è aperta..della quasi nulla fatica ad abituarsi ad uno stile alimentare probabilmente intrinseco nella mia anima da secoli... certo, a volte mangio anch'io un quadretto di cioccolata, ma poi non diventan due..e scopro che in realtà non m' aggrada piu' di tanto,ed avrei preferito una pesca o una decina di ciliege... GRAZIE, ALLEN...OVUNQUE TUA SIA. RIP Buon metodoCarr a tutti, e buona Vita

  • User Icon

    Gianni

    01/06/2010 13:02:26

    Ho iniziato a nutrirmi come dice Carr il 28 marzo. Oggi è il 1 giugno e ho perso 9 kg. Mi sento fondamentalmente più energico, ho mantenuto il mio 30% di junk food e perciò non ho problemi ad andare una sera a settimana a cena fuori. Ho ridotto tantissimo la carne (mi limito a della bresaola) e viaggio con insalatone e legumi, ma anche pasta e pane a volontà (e che io invece credevo fosse la causa del mio sovrappeso), e poi anche pesce. Ho eliminato del tutto latte, caffè, merendine varie e in genere tutto ciò che è troppo elaborato. RIP Allen, per aver aperto la mia mente.

  • User Icon

    Jessie

    05/05/2010 17:06:10

    Ho finito di leggere questo libro un paio di settimane fa, ora lo sto rileggendo perchè l'ho letto in inglese quindi non tutti i concetti mi erano chiarissimi, soprattutto metafore ed analogie. Che dire, sto applicando il metodo, sto benissimo e mi sento super energica. Ho eliminato carne e latte del tutto (unica eccezione il parmigiano nella pasta > lo considero il mio 30% di junk food) e così sono spariti i miei problemi di digestione e affaticamento. Ieri ho voluto fare una prova, ho bevuto 250 ml di latte....sono stata malissimo, gonfiore di stomaco e nausea fino a questa mattina. Ora non ho veramente più dubbi. Faccio Jogging ogni giorno, prima lo facevo 2-3 volte alla settimana ma ora mi sento così energica che andare a correre è diventato un piacere e non uno sforzo. Lo stesso per la colazione alla mattina, all'inizio con la frutta pensavo proprio di non riuscire ad abituarmi...invece ora non potrei farne a meno. Bisogna armarsi di pazienza quello si. Però il mio rapporto con il cibo è decisamente cambiato, non conto più le calorie, mangio quando e SE ho fame e molto meglio rispetto a prima, e soprattutto non mi sento in colpa se mangio un biscotto di tanto in tanto. Il caffè comincia a non piacermi più. Sento che piano piano sto cambiando le mie abitudini. Questo signore mi ha fatto smettere di fumare grazie al suo libro "Easy way to stop smoking" (eccezionale davvero!!), e ora sto scoprendo questo nuovo stile alimentare di cui già sento di non poterne più fare a meno. Pace all'anima tua Allen, un grazie dal profondo del cuore.Come si può non riconoscere la sua mente geniale?? CONSIGLIO QUESTO LIBRO A TUTTI, a prescindere dal desiderio di perdere peso oppure no, c'è di mezzo la salute e non qualche kg di troppo!!! Ciao buon metodo Carr a tutti :)

  • User Icon

    Erika

    03/05/2010 11:40:41

    Ho faticato un poco nella lettura, come già era accaduto con l'altro famoso libro, quello sul fumo. Ciononostnte ho preso atto che Allen Carr è sempre stato al corrente di questa critica e ha spiegato a suo tempo il risultato come funzionale all'obiettivo che intendeva far raggiungere. Per me due ottimi libri: sicuramente quello sul fumo, mentre quest'ultimo l'ho terminato da poco e applicato da subito.. beh era tanto che non ero regolare, che avevo una pancia gonfia e pesante... non ho ancora perso 20 chili, ma con calma perderò quelli che devo perdere: ci vuole PAZIENZA ;-)

  • User Icon

    Nonnamjjjj

    24/04/2010 19:56:26

    Parla una 35enne che anni fa ha perso 39kg con la forza di volontà e tanti sacrifici...Alcuni li ho poi ripresi...Da anni lotto con kg di troppo e problemi digestivi(e colite perenne)..Ora, io non son un medico anche se lavoro in ambito sanitario.Non volevo perder kg(potrebbero anche esser acqua)ma rivedere una mia immagine alo specchio che mi gratificasse.. son 15 gg che ho scoperto uno stile di vita nuovo e ne son ENTUSIASTA..Mangio cio' che voglio, finalmente digerisco e non sento di far alcuna rinuncia..MANGIO CIO' CHE FINALMENTE MI PIACE, e con gusto..Non son diventata vegetariana (non rinuncio al parmigiano,come Carr non ha mai rinunciato al burro..)Per ora ho perso poco, ma non mi interessan i kg!! per darvi due risultati al mio compleanno (agosto) vi faro' sapere a che punto sono..BUON METODOCARR A TUTTI!!

  • User Icon

    Riccardo

    13/04/2010 15:28:49

    Ho appena terminato il libro, dopo averlo letto in circa una settimana. Premetto che ero un fumtore (ma fumavo poco in verita') e il libro di Carr sul tabagismo con me ha funzionato (anche se mi era capitato altre volte di smettere). Dunque, il libro in se' e' davvero noioso per le prime 60 pagine almeno, tenetelo a mente perche' per arrivare alla fine ci vuole un po' di curiosita'. Quanto ai concetti esposti, molti sono effettivamente banali, dopotutto Carr ci suggerisce di mangiare frutta e verdura e di bere acqua, dimenticando carne, formaggio, vino, caffe' etc. A dire il vero, ci suggerisce di eliminare questi alimenti, ma ci "conforta" anche illustrandoci che abbiamo un margine di errore di circa il 30%, per cui insomma basta mangiare bene per "la maggior parte" del tempo ed in teoria arrivano i risultati. Ora, io credo che il testo vada vissuto da buon lettore critico, evitando di attaccare o difendere a spada tratta Carr (perche' fondare partiti pro e contro?), ma piuttosto cercando di focalizzare i principali concetti "utili" espressi nel libro. Che il formaggio facesse male lo sapevamo gia', lo stesso dicasi per i dolci o le patatine fritte. Ma quello che Carr riesce comunque ad instillare nel lettore e' il sanissimo (e sia benedetto) DUBBIO, il dubbio che dietro buona parte della nostra alimentazione possano esserci convizioni sbagliate. Il dubbio che la nostra alimentazione sia figlia di pressioni commerciali e di gusti precostituiti, mai analizzati a fondo. Carr non e' un nutrizionista, per cui il consiglio e' di tenersi comunque sotto controllo medico, ma e' un dato di fatto che le diete non funzionino (io ho perso e ripreso una decina di chili nella mia vita per almeno 5-6 volte, e questo dimostra il fallimento, suppongo). Alla fine, il vero messaggio e' di modificare la nostra attitudine verso l'alimentazione. Forse quella e' la vera chiave di volta. Dico forse, perche' a partire da qualche giorno ho messo in pratica alcuni degli "insegnamenti". Vedremo. Riassumendo: siate lettori CRITICI!

  • User Icon

    Vittoria

    26/03/2010 10:46:08

    Ho trovato questo libro utile più che altro per entrare nella "condizione mentale" adatta per non mangiare più come una fogna ma fare più attenzione a quel che ingerisco. Come già fatto notare da altri prima di me, lo stile può risultare un pò fastidioso dopo un pò, tipico stile da reclame americana. I paragoni spesso sono un pò forzati e discutibili, gli esempi pure, ma, letto con occhio critico (senza prendere tutto per oro colato) si possono trarre alcuni spunti interessanti di riflessione. Per quanto mi rigurada l'esperimento della frutta a colazione è miseramente fallito...senso di fame e bruciore e gonfiore di stomaco, oltre a non gratificarmi proprio. La pecca maggiore di questo libro secondo me consiste nel fatto che sono del tutto assenti riferimenti "scientifici" per quanto si afferma: non metto in dubbio che l'autore si sia dovutamente documenttato prima di fare certe affermazioni, ma si chiede al lettore di prendere per vero quanto affermato. Che a me queste cose le dice questo Carr che non è dietologo, nutrizionista, niente...mica mi convince! Avrebbe dovuto inserire almeno riferimenti bibiliografici per verificare quanto espresso, e lasciiare poi alla volontà del singolo di approfondire o meno certe tematiche, ma soprattutto verificarle.

  • User Icon

    peace&love

    20/02/2010 16:43:58

    Be' l'unica cosa che mi dispiace di questo libro come quello sul fumo e sull'alcol e' un fatto evidente : che a saperlo prima sarei stata ancora piu' felice. Pace all'anima tua Allen Carr perche' hai reso tante persone migliori^^

  • User Icon

    Ella

    13/01/2010 10:03:24

    Allora. consigli: 1. Pensa che Carr, anche se perlopiù sconosciuto, è un benefattore dell'umanità: ha fatto smettere di fumare milioni di persone. Non c'entra, ma c'entra! 2. Riparti tra un mesetto, quando il freddo si attenua ed è più facile avere voglia di frutta e verdura fresche. Il mio programma è andato benone col caldo ma d'inverno non tanto 3. Nel frattempo rileggi con calma il libro 4. Riassumi i concetti fondamentali e le istruzioni (che sono alla fine, in più anche lui dopo un po' fa "il punto") e appendili in cucina 5. Sforzati di seguire il programma con una certa attenzione e assiduità un mesetto: starai talmente bene che dopo sarà facile conseguenza veder diminuire gli sgarri 6,. Non ti scoraggiare! Carr dice di non essere impazienti e lui stesso ha impiegato del tempo per abituarsi... l'importante è aver capito le cose, piano piano si va lontano... In bocca al lupo! Ella

  • User Icon

    nena

    23/12/2009 16:03:41

    anch'io come altre persone ho problemi con il cibo così mi è stato consigliato questo libro.dopo averlo letto per le 2 sett. successive sono riuscita a mettere in pratica ciò che dice ma poi sono ritornata ai miei alti e bassi; le tentazioni si sono fatte nuovamente"vive". Credo che sia piu' che corretto ciò che sostiene Allen e vorrei essere tra le persone che scrivono che è riuscito a trovare la soluzione ma purtroppo io mi trovo ancora nel labirinto e non riesco a trovare la strada. Vivo ancora il rapporto di ansia,osessione e odio con il cibo.mi date un consiglio sincero su cosa potrei fare per mettere in pratica l'insegnamento di Allen Carr?

  • User Icon

    cate

    17/11/2009 14:23:42

    Torno per aggiungere due cose secondo me importanti: 1. ho visto che la parola "legumi" compare poche volte e mi sono chiesta perchè; ho visto sul vocabolario che si può indicare anche con "vegetables"! Quindi ogni volta che è tradotto con "verdura" a questo punto bisognerebbe aggiungere "legumi" 2. ho trovato ripetuto quello che Carr ci dice, in alcuni punti parola per parola, non da uno scrittore, ma da un epidemiologo del'istituto dei tumori, il celebre Franco Berrino, che ha messo disponibile on-line il suo libro "il cibo dell'uomo", lo scrivo perchè dice cose fondamentali per tutti ciao!

Vedi tutte le 61 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Raggiungere il giusto peso senza diete, senza conteggio di calorie, senza privazioni e senza usare forza di volontà! Grazie al piano alimentare di Allen Carr potrete:
mangiare i vostri cibi preferiti, seguire il vostro istinto naturale,risparmiarvi rimorsi e sensi di colpa, godere del gusto dei cibi freschi, evitare problemi digestivi, imparare a rieducare il vostro gusto, lasciarvi guidare dal vostro appetito.