Fanfare for the Common Man - Sinfonia n.3 (200 gr.) - Vinile LP di Aaron Copland,Eiji Oue,Minnesota Orchestra

Fanfare for the Common Man - Sinfonia n.3 (200 gr.)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Aaron Copland
Direttore: Eiji Oue
Orchestra: Minnesota Orchestra
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Reference
Data di pubblicazione: 30 giugno 2015
  • EAN: 0030911151119

€ 52,50

Punti Premium: 53

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nel 2000 la Reference Recordings ha celebrato il primo centenario della nascita di Aaron Copland, il compositore americano più amato e conosciuto, con un disco che comprende due delle sue opere più belle e apprezzate. La Fanfare for the Common Man è diventata un pezzo classico grazie al fatto di essere eseguita durante molte occasioni sportive. Le sue maestose melodie per ottoni e percussioni non mancano mai di suscitare gli entusiasmi delle folle, non appena vengono eseguite. La Terza Sinfonia è invece considerata il capolavoro di Copland e la più bella sinfonia di un autore americano del XX secolo. Un programma interamente americano che contribuisce a gettare luce su un continente ancora poco considerato per quanto riguarda i suoi compositori classici, che ci viene oggi riproposto nello splendore sonoro del vinile da 200 grammi.
  • Aaron Copland Cover

    Compositore statunitense. Nato a Brooklyn da genitori ebrei russi immigrati (il loro nome originale era Kaplan), iniziò gli studi musicali a New York, per poi continuarli, dal 1921, a Parigi con N. Boulanger. Tornato negli Stati Uniti, organizzò con R. Sessions concerti di musica contemporanea. Dal 1927 al ''37 insegnò alla New School for Social Research di New York, e negli anni 1935-44 e 1951-52 alla Harvard University. In seguito insegnò composizione al Berkshire Music Center. Nei primi lavori si mostrò sensibile alle manifestazioni della musica d''avanguardia; come nelle Variazioni per pianoforte, del 1930, nelle quali l''uso percussivo dello strumento e l''organizzazione geometrica dei moduli ritmici richiamano Bartók e Stravinskij. Poi, verso la metà degli anni Trenta, optò per una scrittura... Approfondisci
Note legali