-15%
Il fascismo eterno - Umberto Eco - copertina

Il fascismo eterno

Umberto Eco

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: La nave di Teseo
Collana: Le onde
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 11 gennaio 2018
Pagine: 51 p., Brossura
  • EAN: 9788893442411

nella classifica Bestseller di IBS Libri Società, politica e comunicazione - Politica e governo - Ideologie politiche - Fascismo e Nazismo

Salvato in 453 liste dei desideri

€ 4,25

€ 5,00
(-15%)

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Il fascismo eterno

Umberto Eco

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il fascismo eterno

Umberto Eco

€ 5,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il fascismo eterno

Umberto Eco

€ 5,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 5,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

“Ritengo sia possibile indicare una lista di caratteristiche tipiche di quello che vorrei chiamare l’‘Ur-Fascismo’, o il ‘fascismo eterno’. L’Ur-Fascismo è ancora intorno a noi, talvolta in abiti civili. Sarebbe così confortevole, per noi, se qualcuno si affacciasse sulla scena del mondo e dicesse: ‘Voglio riaprire Auschwitz, voglio che le camicie nere sfilino ancora in parata sulle piazze italiane!’ Ahimè, la vita non è così facile. L’Ur-Fascismo può ancora tornare sotto le spoglie più innocenti. Il nostro dovere è di smascherarlo e di puntare l’indice su ognuna delle sue nuove forme – ogni giorno, in ogni parte del mondo.” - Umberto Eco
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,6
di 5
Totale 45
5
34
4
8
3
1
2
0
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    IMMA

    15/01/2020 00:45:19

    Trovo che le 14 caratteristiche riportate da Eco si adattino a pennello a società, e comunque ad ambiti sociali in generale, in cui la ricerca di potere e la sua acquisizione siano appannaggio di uomini di estrema superficialità; e questo indipendentemente dal colore politico di appartenenza, come del resto riporta con ben evidenza lo stesso Eco. Come un male perverso sempre in agguato, va tenuto a bada. Conoscerlo aiuta ed in questo senso trovo il libero un ottimo e fondamentale sostegno.

  • User Icon

    elj

    08/12/2019 02:55:59

    il grande Eco aveva capito e previsto tutto. il fascismo può sempre ripresentarsi sotto svariate spoglie. libro da leggere... soprattutto per i giovani

  • User Icon

    Giacc

    02/12/2019 13:25:20

    Libro quanto mai attuale che vale sempre la pena di rileggere.

  • User Icon

    Giampiero

    25/09/2019 20:55:52

    Un libriccino tanto economico quanto essenziale. Benché il testo sia vecchio circa 25 anni, risulta tremendamente attuale rispetto a ciò che vediamo oggi in giro per il mondo. Interessante la tesi dell'Ur-fascismo (ma cosa di Eco non è interessante?) e le 14 caratteristiche che vengono indicate per riconoscere i nuovi fascismi. Come mi diceva qualche giorno fa un amico, citando Barthes, "il fascismo non è impedire di dire, ma costringere a dire"

  • User Icon

    Francesca

    25/09/2019 14:54:26

    Un libro ma intenso sul fascismo. Fa'molto riflettere. Tutti dovrebbero leggerlo, per non ricadere negli stessi errori

  • User Icon

    Luino

    23/09/2019 09:21:22

    Un libretto snello che si legge in una serata ma offre spunti per ampie riflessioni. Il fascismo eterno o Ur-fascismo che ritorna, che non se ne è mai andato, che resta latente e che potenzialmente minaccia ogni democrazia viene analizzato nei suoi aspetti essenziali. Tutto risulta terribilmente attuale. Da leggere.

  • User Icon

    Rob

    22/09/2019 11:08:51

    Eco tenne questa lezione negli anni 90, ciò che disse quasi 30 anni fa sembra tratto dalla quotidianità. Poche pagine che stimolano memoria, riflessione e confronto col presente: perchè dietro ad un regime c'è un coacervo di modi di pensare e istinti e pulsioni,che si possono ripresentare in parte o in toto ed è fondamentale conoscerli e riconoscerli. Per non ricascarci, possibilmente. Da leggere assolutamente, fa bene alla salute.

  • User Icon

    enrico

    21/09/2019 17:05:47

    Libello di profondità e importanza fondamentale e intramontabile. Tutti dovrebbero leggerlo, l'umanità intera ne trarrebbe giovamento.

  • User Icon

    Antonio

    21/09/2019 13:13:38

    In poche pagine Eco riesce a spiegare quali siano le caratteristiche originarie comuni ai fascismi e come riconoscerle. Un saggio da leggere oggi più che mai: come ci ricorda Eco, sarebbe comodissimo se il fascismo oggi tornasse con un dittatore che chiede di riaprire Auschwitz e farci sfilare in camicie nere. Torna invece insidiosamente, con altri contenuti, ma con gli stessi caratteri fondamentali: l’appello al popolo deluso da una crisi, la minaccia di uno straniero da combattere in nome del nazionalismo, l’impoverimento della lingua e di conseguenza della cultura. Un saggio da leggere anche per comprendere il valore della Resistenza e il significato della libertà.

  • User Icon

    Didimo

    20/09/2019 18:47:29

    Mai banale il nostro Umberto Eco, che in questo libricino riporta una sua conferenza statunitense. Si sente ciò, soprattutto con i continui riferimenti a fatti legati alla cultura americana, ma ciò non preclude il messaggio che vuole portare. Opera attualissima, da leggere assolutamente.

  • User Icon

    Riccardo

    19/09/2019 16:33:00

    Bel libricino che si legge in un'oretta, è impressionante come la storia tende a ripetersi e questo libro sembra stare lì apposta per ricordarcelo. In 14 punti viene riassunto l'identikit del "fascismo eterno" cioè quel pensiero che va al di là di un preciso momento storico o geografico e tende purtroppo a manifestarsi periodicamente in una moltitudine di forme diverse, quali ad esempio nazionalismo, xenofobia, machismo, ecc.. Visti gli avvenimenti recenti della politica, Eco ci ha visto lungo già parecchi anni fa quando ha scritto quest'opera, che come già detto rimarrà sempre fuori dal tempo.

  • User Icon

    Carlotta

    29/08/2019 08:58:54

    Una lettura che mi è stata suggerita dalla mia professoressa di storia e filosofia e che si è rivelata (ma non avevo dubbi) davvero molto interessante. Credo fermamente che sia uno di quei libricini che hanno tanto da dire e dovrebbero essere letto da tutti.

  • User Icon

    M.Cristina

    20/06/2019 15:50:26

    Libricino minuscolo, finito in un biz, che costa troppo; un'operazione editoriale furbastra su un testo di Eco che, per fortuna, è interessante e vale decisamente la pena. Alcune riflessioni sul fascismo sono illuminanti, come quella sull'uso di "fascista" come insulto generico, molto più di "nazista" e di qualsiasi altra declinazione reale (falangista, ustascia, etc). Perchè? Perchè il fascismo non aveva alcuna *filosofia*, aveva solo una *retorica*. Infatti si nutrì di contraddizioni (l'ateismo militante di Mussolini e il Concordato con la Chiesa; un partito inizialmente rivoluzionario, che fu abbondantemente finanziato dai proprietari terrieri più conservatori; la scelta inizialmente repubblicana e in seguito il sostegno alla monarchia, e via dicendo). Insomma, "fascismo" è una specie di contenitore semivuoto, in cui si può inserire quasi qualsiasi cosa. Ma la sgangheratezza del fascismo era (è), per così dire, "ordinata": filosoficamente scardinato, ma emotivamente fisso su alcuni archetipi ed elementi, che secondo Eco finiscono per costituire la condizione necessaria e sufficiente a far "coagulare una nebulosa fascista", cioè ad identificare quello che Eco chiama Ur-Fascismo. Questi elementi sono il culto della Tradizione, il rifiuto del modernismo, il culto dell'azione per l'azione (e il fatto che la cultura sia sospetta), lo sfruttamento della paura delle differenze e l'appello contro gli "intrusi", il far leva sul senso di frustrazione individuale e collettivo e sulla paura di intere classi sociali di "scivolare indietro", il nazionalismo e l'individuazione di un "nemico", l'elitismo (ma un elitismo popolare in cui tutti sono "patrizi" e perciò tocca individuare i "plebei" con cui prendersela) e il disprezzo per i deboli, il trasferimento della volontà di potenza sulla sfera sessuale, con conseguente machismo e condanna dell'omosessualità, e altri ancora. Inevitabile riflettere sull'aria che tira oggi, dopo averlo letto.

  • User Icon

    DP

    14/06/2019 14:26:34

    Parlare di fascismo non è mai semplice e credo che sia un tema più attuale che mai.

  • User Icon

    paolo1963

    10/04/2019 14:09:43

    "Libretto" preziosissimo e illuminante, guida indispensabile soprattutto per capire alcuni eventi del nostro recente passato e del presente

  • User Icon

    Tonia

    04/04/2019 16:11:17

    A dir poco illuminante. Il suo contributo non può essere ignorato, indispensabile per capire il presente.

  • User Icon

    Andrea

    11/03/2019 21:57:56

    In poche pagine questo libro, che non è altro che la trascrizione di un discorso tenuto da Eco, ci spiega cos’è il fascismo e come riconoscerlo, come se fosse un piccolo manuale. Ci aiuta a imparare dalla storia e ci invita a non cadere nelle trappole in cui è caduto chi ha avuto meno strumenti di noi. È più rilevante che mai in questi tempi, quindi consiglierei a tutti di leggerlo (e di regalarlo). È una lettura che in cambio di uno sforzo minimo regala lezioni davvero importanti.

  • User Icon

    Giuseppe

    10/03/2019 18:53:01

    Tanti sono i motivi per leggere questo breve ma illuminante libricino, soprattutto visti i tempi che corrono. L'odio per il diverso che oggigiorno serpeggia tra la gente è sì figlio di una campagna politica improntata su questo, ma trova terreno fertile nell'animo della gente comune: nei vicini di casa, nella persona che incontriamo al supermercato, in quella che ci guida accanto nel traffico... noi tutti, insomma, corriamo il rischio di essere "infettati" da quel germe che poi è stato declinato in maniere affini dai nazisti e dai franchisti, oppure potremmo scoprire per tempo che qualcosa nei nostri pensieri volge in quella direzione. Allora, nell'idea di imparare a fare gli anticorpi contro questo sub-pensiero, il discorso di Eco sull'Ur-fascismo può darci gli strumenti per combatterlo. Assolutamente da leggere

  • User Icon

    Serena

    08/03/2019 22:26:13

    In poche pagine Eco riesce a spiegare quali siano le caratteristiche originarie comuni ai fascismi e come riconoscerle. Il testo è tratto dall’intervento orale rivolto ad un pubblico americano: contiene informazioni di base sul fascismo che rendono semplice la lettura anche a chi sa poco dell’argomento. Un saggio da leggere oggi più che mai: come ci ricorda Eco, sarebbe comodissimo se il fascismo oggi tornasse con un dittatore che chiede di riaprire Auschwitz e farci sfilare in camicie nere. Torna invece insidiosamente, con altri contenuti, ma con gli stessi caratteri fondamentali: l’appello al popolo deluso da una crisi, la minaccia di uno straniero da combattere in nome del nazionalismo, l’impoverimento della lingua e di conseguenza della cultura. Un saggio da leggere anche per comprendere il valore della Resistenza e il significato della libertà.

  • User Icon

    rita

    08/03/2019 22:24:14

    In questo agile volumetto sono raccolti i testi di alcune conferenze che Umberto Eco tenne negli Stati Uniti a metà degli anni ’90. Il compianto semiologo analizza il fenomeno del fascismo senza circoscriverlo solo all’italico ventennio mussoliniano, ma considerando il termine fascismo come un iperonimo in grado -ahimè- di raccogliere tutta una serie di movimenti non solo della prima metà del XX secolo ma anche successivi. Ecco, il problema è che, a distanza di ottant’anni dalla caduta del regime e a distanza di più di vent’anni da queste conferenze, il discorso di Eco è ancora perfettamente applicabile a un discreto numero di movimenti politici perfettamente legali (sì, anche ad alcuni italiani). Leggerlo mette angoscia, e forse proprio per questo dovrebbe essere obbligatorio.

Vedi tutte le 45 recensioni cliente
  • Umberto Eco Cover

    Critico, saggista, scrittore e semiologo di fama internazionale. A ventidue anni si è laureato all'Università di Torino con una tesi sul pensiero estetico di Tommaso d'Aquino. Dopo aver lavorato dal 1954 al 1959 come editore dei programmi culturali della Rai, negli anni Sessanta ha insegnato prima presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Milano, poi presso la Facoltà di Architettura dell'Università di Firenze. Infine presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Inoltre, ha fatto parte del Gruppo 63, rivelandosi un teorico acuto e brillante.Dal 1959 al 1975 ha lavorato presso la casa editrice Bompiani, come senior editor. Nel 1975 viene nominato professore di Semiotica all'Università di Bologna, dove... Approfondisci
Note legali