Le fate ignoranti (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2000
Supporto: DVD
Salvato in 25 liste dei desideri
Antonia e Massimo sono sposati, vivono in una splendida villa e sono una coppia felice. Un giorno Massimo muore in un incidente stradale. Antonia non riesce a riprendersi, s fino a quando scopre che il marito aveva da sette anni una relazione extraconiugale. Sarà "La fata ignorante" a farle scoprire la verità.
4,67
di 5
Totale 12
5
9
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Irene

    17/05/2020 18:41:24

    Un film estremamente intenso, coinvolgente ed emozionante, incentrato su una tematica delicata resa in modo magistrale dalla interpretazione di Margherita Buy e Stefano Accorsi. A mio parere uno dei migliori film di Özpetek.

  • User Icon

    GiuC

    17/05/2020 06:31:28

    Ad oggi è ancora il film più bello del maestro Ozpetek. Una storia drammatica raccontata con grande ironia, un mix che lo rendono un capolavoro imperdibile! Nulla è come sembra e nel film, come nella vita, la verità non è mai assoluta.

  • User Icon

    Chiara

    16/05/2020 21:58:09

    Uno dei miei film preferiti di Ozpetek. Un cast di attori eccezionali, Roma a fare da cornice ed una trama avvincente dai risvolti sorprendenti. Adoro questo film. Lo consiglio.

  • User Icon

    Simona

    16/05/2020 21:57:30

    Antonia, subito dopo la prematura morte del marito, scopre un'amara realtà: il suo Massimo aveva un amante, Michele. Così, decide di entrare in contatto con lui che divide la casa con altre persone. Dopo un'iniziale e giustificato imbarazzo, si sorprende perchè scopre in quel gruppo un mondo nuovo, dove regna il mutuo soccorso ed il rispetto fra le parti, nulla a che vedere col perbenismo di facciata.

  • User Icon

    Wren

    16/05/2020 20:53:22

    Un film corale che ci trasporta nelle vite di un gruppo di amici scoperto in modo improvviso ed inaspettato dal personaggio di Margherita Buy, che si trova ad affrontare un segreto del passato. Quelli del suo personaggio e di quello interpretato da Stefano Accorsi sono due destini che si uniscono inaspettatamente. Ma sono tante le storie nella storia (quella che ha per protagonista Gabriel Garko è la più toccante). Un film che resta impresso nel cuore.

  • User Icon

    sumi

    15/05/2020 17:15:05

    Un incredibile Stefano Accorsi diretto da un Ozpetek al massimo della su ispirazione: non c’è altro modo per definire questo film incredibile, di una delicatezza e di una poesia inaudite, raccontato quasi sottovoce ma con una potenza di impatto che lascia il segno quanto una tromba d’aria. Bravissima anche Margherita Buy in quello che non era certamente un ruolo facile, sia per la portata delle tematiche trattate dal film, sia per la complessità del suo stesso personaggio, che nella più disarmante delle vicende, si trova a fare i conti con il senso della propria vita.

  • User Icon

    danieleiserni

    15/05/2020 15:10:28

    Un bellissimo film secondo me uno dei migliori di questo regista. E' sempre un piacere rivederlo sia per la trama sia per gli attori che lo interpretano.

  • User Icon

    pia

    25/09/2019 11:56:07

    Una incredibile margherita Buy nella più intensa delle sue interpretazioni si muove in un giallo di cui non riesce a tirare le fila. Chi era, in realtà, l’uomo che aveva al suo fianco? In questo film, a io avviso il più grande capolavoro di Ozpetek, nulla è come sembra e lo spettatore, insieme alla protagonista, è guidato, quasi per mano, in un cammino che porta alla presa di coscienza del fatto che la realtà non è sempre quella che ci appare al primo sguardo. Personaggi struggenti e drammatici, ma anche tanto senso di vita e di comunità emanano da questo film delicato, a tratti poetico, che ha segnato un importantissimo punto di svolta nella cinematografia italiana. Anche Accorsi si dimostra in stato di grazia, in quella che è forse una delle sue migliori prove d’artista.

  • User Icon

    bellissimo film

    23/09/2019 15:25:44

    uno dei miei film preferiti un capolavoro di Ferzan Ozpetek. Racconta la storia di Antonia che viene a scoprire in seguito alla morte del marito che veniva tradita dallo stesso con un uomo. Nonostante la storia drammatica il film mi è piaciuto molto

  • User Icon

    bel fim

    11/03/2019 14:16:56

    Un bel film del maestro Ferzan Ozpetek, un capolavoro lo definirei. La storia dei due protagonista avrà in comune una persona che a seguito di alcune vicende li permetterà di incontrare.

  • User Icon

    Barbara

    08/03/2019 15:44:24

    Da vedere. Un classico

  • User Icon

    Marta

    28/12/2018 22:13:28

    Capolavoro indiscusso di Ozpetek. Cast di attori eccezionale, Roma immensa sullo sfondo.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente

Ferzan Ozpetek torna ai temi prediletti e disegna caduta e ascesa di una donna borghese

Trama

Antonia e Massimo sono sposati da quindici anni. Il loro è un matrimonio felice fino a quando Massimo muore in un incidente stradale. Antonia si chiude nel proprio dolore, accudita dalla madre e dalla cameriera filippina. Un giorno però, grazie a una dedica sul retro di un quadro, scopre che il marito aveva un'amante da sette anni. Questo la obbliga a uscire di casa e a iniziare una serie di ricerche. Raggiunge così lo stabile e l'interno da cui era stato inviato il regalo. L'appartamento è intestato al nominativo Mariani e per lei è ovvio cercare la signorina Mariani. Dopo diversi tentativi di depistaggio da parte della colorita comunità di gay e travestiti che affolla l'appartamento scoprirà la verità: l'amante di suo marito era un uomo, Michele.

  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2018
  • Distribuzione: Mustang
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,66:1
  • Ferzan Ozpetek Cover

    Regista e sceneggiatore; dal 1976 vive a Roma. Autore di numerosi film tra cui Il bagno turco (Hamam) - con cui esordisce -, Le fate ignoranti, La finestra di fronte, Cuore sacro, Saturno contro, Mine vaganti, Allacciate le cinture. Nel 2013 esce per Mondadori il libro Rosso Istanbul; nel 2015 esce Sei la mia vita. Approfondisci
  • Stefano Accorsi Cover

    "Attore italiano. Fra i più dotati della generazione affermatasi negli anni ’90, esordisce con P. Avati nel 1991 in Fratelli e sorelle, ma acquista popolarità soprattutto grazie a Jack Frusciante è uscito dal gruppo (1996) di E. Negroni e alla campagna pubblicitaria di una nota marca produttrice di gelati. Sul set di questi spot incontra D. Luchetti che ne fa il protagonista della sua intensa rievocazione della lotta partigiana I piccoli maestri (1998), tratto dall’omonimo romanzo di L. Meneghello. La consacrazione arriva lo stesso anno con la sorprendente opera prima di L. Ligabue Radiofreccia, per la cui interpretazione riceve il primo David di Donatello come miglior attore protagonista, aggiudicandosene poi un altro con L’ultimo bacio (2001) di G. Muccino, dove interpreta con persuasiva... Approfondisci
  • Margherita Buy Cover

    "Attrice italiana. Diplomatasi presso l’Accademia d’arte drammatica, esordisce al cinema in La seconda notte (1985) di N. Bizzarri. Bionda con gli occhi azzurri, timida e in apparenza fragile, è un volto ormai consacrato del cinema d’autore italiano. È la ragazza snob in La stazione (1990) di S. Rubini, l’innamorata enigmista in La settimana della sfinge (1990) di D. Luchetti, la nevrotica farmacodipendente in Maledetto il giorno che t’ho incontrato (1992) di C. Verdone, la contestatrice in Facciamo paradiso (1995) di M. Monicelli e la suora tentata dalla maternità in Fuori dal mondo (1999) di G. Piccioni, forse il suo ruolo più convincente, che le ha portato meritati riconoscimenti. Segue il percorso artistico dei registi con cui ha iniziato la sua carriera: C. Verdone (Ma che colpa abbiamo... Approfondisci
Note legali