F.B.I. Divisione Criminale. Restaurato in HD (DVD)

La môme Vert-de-Gris

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: La môme Vert-de-Gris
Paese: Francia
Anno: 1953
Supporto: DVD
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 8,78 €)

L'agente Blankies dell'Fbi è inviato a Casablanca per indagare su una serie di attentati a navi americane. Spacciandosi per disimpegnato play-boy e con l'aiuto di una bella ragazza appartenente all'organizzazione degli attentatori, Blankies scopre i colpevoli.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Sinister Film, 2019
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 94 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Francese (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Eddie Constantine Cover

    Attore francese. Nato negli Stati Uniti da genitori russi, cantante di operetta, doppiatore, si fa conoscere sulle scene parigine a partire dal 1950 grazie a E. Piaf. Tre anni dopo esordisce nel cinema con FBI divisione criminale (1953) di B. Borderie, portando sullo schermo il personaggio di Lemmy Caution, inventato da P. Cheyney, che di lì in poi diverrà la sua maschera. Recita in film di pura azione, come Ricercato per omicidio (1953) di J. Sacha, Operazione dollari (1954) di B. Borderie, Avanzi di galera (1955) di V. Cottafavi, Creature del male (1957) di R. André. Nel 1965 J.-L. Godard lo vuole accanto ad A. Karina in Agente Lemmy Caution, missione Alphaville. Successivamente interpreta numerose pellicole e tv-movies, soprattutto in Germania. Approfondisci
  • Howard Vernon Cover

    Nome d'arte di Mario Lippert, attore francese di origine tedesca. Abbandona la Germania sotto il regime nazista per trasferirsi a Parigi, esordisce sul grande schermo alla fine del conflitto. Dopo alcune esperienze di doppiatore, si impone ben presto come efficace caratterista in ruoli di secondo piano, ottenendo solo raramente parti da protagonista, e quasi sempre in film di scarso livello. Lo ricordiamo insinuante lord Palmerston nel biografico Il diavolo zoppo (1948) di S. Guitry, disincantato McKimmie nell'ironico Bob il giocatore (1955) di J.-P. Melville, medico nello spumeggiante Ciao Pussycat (1964) di C. Donner, vampiro asseta-to di sangue nell'orrorifico Dracula contro Frankenstein (1972) ed enigmatico dottor Orloff nel truculento I violentatori della notte (1988) di J. Franco. Approfondisci
  • Maurice Ronet Cover

    Nome d'arte di M. Robinet, attore e regista francese. Formatosi con J.-L. Barrault e al Conservatoire di Parigi, debutta nel cinema con Le sedicenni (1949) di J. Becker. Interprete colto e misurato, attraversato da un profondo pessimismo esistenziale, si trova a suo agio in personaggi tormentati dall'angoscia, come nei due film di L. Malle Ascensore per il patibolo (1958), dove è l'amante di J. Moreau, coinvolto nell'omicidio del marito, e Fuoco fatuo (1963), in cui è un ex alcolista che dopo un'ultima visita a persone e luoghi della sua vita, si suicida. Nel 1959 interpreta il thriller Delitto in pieno sole di R. Clément, da un romanzo di P. Highsmith, e lavora poi con C. Chabrol in Le scandale - Delitti e champagne (1967) e Stéphane, una moglie infedele (1968), dove è ancora un amante, questa... Approfondisci
Note legali