Categorie

Giancarlo Visitilli

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2012
Pagine: 200 p. , Brossura
  • EAN: 9788806206888

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Salvatore

    05/11/2012 19.39.38

    Ottimo libro di Visitilli che narra di una quinta classe di una scuola superiore barese in cui vicende tristi, allegre, spensierate si susseguono in un intreccio davvero originale in cui è dato ampio spazio sia alle emozioni del prof, sia a quelle dei difficili maturandi. Forti emozioni per chi come me vive, o ha vissuto, la difficile situazione della scuola pubblica italiana degli ultimi 10 anni. Consigliato. Voto: 4/5

  • User Icon

    Romolo Ricapito

    24/09/2012 01.21.39

    "E la felicità, prof ?"è un ottimo libro scritto da Giancarlo Visitilli sulla sua esperienza di insegnante con classi difficili delle medie e medie superiori. Visitilli, che è nato nel '74, descrive una serie di episodi avvenuti nelle sue classi o nel suo plesso scolastico, da gravidanze indesiderate a ragazzi picchiati e resi sordi da madri irresponsabili, tanto per dare un esempio. Il libro, di buoni sentimenti ma non retorico, riaggiorna con argomenti di grande attualità e accattivanti il rapporto insegnanti- alunni, laddove coesiste un lassismo e una scarsa voglia di imparare da parte degli ultimi e una certa tolleranza da parte dei primi. Insegnanti (nello specifico, l'autore) che diventano una sorta di angeli consolatori davanti a drammi familiari come il suicidio del un padre di un ragazzo, per motivi di fallimenti imprenditoriali. C'è poi un ex alunno che assiste una sorella diventata gravemente disabile in seguito alla caduta dal quarto piano. Nella seconda parte la narrazione esaspera alcune storie, tra retorica e incredulità del lettore, come nel caso del ragazzo gay irriso dal corpo insegnante e che, approdato a Barcellona, intrattiene una relazione di un anno con una lesbica, precedentemente conosciuta a Bari tramite un progetto stile Erasmus. Tale relazione però finisce e il giovane, irretito da una fattucchiera, capisce che solo diventando donna può amare ancora la sua fidanzata. Da qui una trasformazione al femminile. In questa descrizione il libro diventa un film di Almodovar. Da rilevare che Visitilli è anche un critico cinematografico. Incredibile anche la storia dello sfaticato che dopo il diploma prende tre lauree, in lettere, psicologia e filosofia, per poi convivere con un anziano insegnante che lo motivò.

Scrivi una recensione