Categorie

Krishnananda, Amana

Traduttore: G. Carnaghi
Editore: Feltrinelli
Edizione: 5
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 198 p. , Brossura

56 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Astrologia ed esoterismo - Mente, corpo, spirito: pensiero e pratica

  • EAN: 9788807882715

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    faffa

    18/03/2014 19.42.14

    La fiducia è frutto di un percorso interiore:per essere considerata veramente tale deve essere"reale"e non"fantasticata".Il saggio di Krishnananda e Amana,infatti,è incentrato sul lavoro(interiore e interpersonale)di smantellamento della"fiducia fantasticata".Questa,se non messa in discussione,molto facilmente può diventare sfiducia e blocca il percorso di crescita e maturità del"bambino regresso".Costui,infatti,attraverso una vita fatta di"deprivazioni","abbandoni",traumi infantili(consapevoli o meno),aspetti negativi del proprio essere deve essere in grado e deve voler percorrere quel percorso di cammello-leone-bambino per poter essere veramente se stesso.Attraverso un percorso di analisi interiore(guidato),consapevolmente l'individuo deve smascherare le sue"paure",deve superare i"traumi"e deve trasformarli in"forza"per sentirsi,infine,libero da limiti e fiducioso,prima di tutto verso se stesso,e poi verso gli altri.L'individuo,quindi,che è intenzionato a trovare la sua vera strada deve innanzitutto correre il"rischio"di dare la priorità a se stesso,e non per egoismo,ma per fare pace con i propri"traumi"(generalmente infantili),per"onorare il proprio passato"(avendolo affrontato,criticato ed elaborato in positivo),per capire i propri bisogni e saperli gestire nel rapportarsi,fiduciosamente,con il mondo circostante(famiglia,amore,amici,lavoro)."Fiducia e sfiducia"è un saggio che mi è stato prestato da un alunno,pur sapendo che non sono una lettrice di saggi.La lettura,però,è stata piacevole,rilassante,scorrevole,riflessiva e la cui finalità è quella di dare un senso(attraverso una chiave di lettura pratico-spirituale)a ciò ognuno dà per scontato,ma che scontato non è (è,infatti,scontato che il proprio modo di essere è legato ancestralmente al dna e al comportamento della propria famiglia,ma ciò non basta come scusa per assuefarsi passivamente alle proprie negatività,ai propri traumi e alle conseguenze collaterali,e per vivere una vita sotto l'effetto della"paura").

Scrivi una recensione