La figlia segreta

Shilpi S. Gowda

Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 marzo 2012
Pagine: 407 p., Brossura
  • EAN: 9788850227723
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Alla vigilia della stagione dei monsoni, in un remoto villaggio indiano Kavita dà alla luce una bambina. Ma in una società che considera le femmine solo un problema, l'unico modo per salvarle la vita è quello di affidarla a un orfanotrofio. Una decisione che graverà sul rapporto di Kavita con il marito per il resto dei loro giorni, nonostante l'arrivo di un figlio maschio di lì a poco. Agli antipodi, Somer, una pediatra americana, decide di adottare un figlio dopo essersi arresa all'idea che non potrà averne di propri. Quando lei e il marito, il medico di origine indiana Krishnan, vedono la foto di Asha, una bambina dagli occhi dorati che proviene dall'orfanotrofio di Mumbai, pensano che l'amore che proveranno per lei supererà ogni ostacolo... "La figlia segreta" esplora i sentimenti legati alla maternità, alla perdita, e all'identità culturale attraverso la storia di due famiglie, una indiana e l'altra americana, e attraverso la vita di una ragazza che le unisce indissolubilmente.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    elisa

    19/09/2018 09:03:49

    davvero bello. Due mondi, due culture destinati ad incontrarsi. Le figlie in India non sono sempre considerate una benedizione, soprattutto se si è poveri: non possono lavorare, occorre sfamarle e poi mettere insieme una dote per farle sposare. Ma un cuore di madre a volte non ce la fa. E poi c'è chi i figli li vorrebbe ma non arrivano. Scorrevole, affascinante, si legge bene fino all'ultima pagina con una sorpresa finale. Consigliato.

  • User Icon

    Letizia

    19/07/2018 12:26:26

    L'autrice ha una bella storia da raccontare e lo fa con passione e senza voler per forza esibire uno stile originale e una costruzione complessa. E' lineare e lascia un'affascinante immagine dell'India, credibili i personaggi.

  • User Icon

    Laura

    23/06/2014 12:19:26

    Storia a più voci sull'adozione e le enormi differenze culturali tra India e Stati Uniti. Kavita abbandona la figlia, per evitare che le sia strappata via proprio perché è femmina. Somer non può avere figli e accetta, suo malgrado, di adottare in India, paese d'origine del marito. Asha è la figlia di entrambe che dovrà cercare e ricollegare i fili separati della sua esistenza per poter finalmente guardare avanti. Tre donne, tre modi di essere, tre esistenze estremamente diverse, unite da un filo invisibile. L'autrice riesce a spiegare molto bene sia la cultura indiana, sia la "sterilità" di cui è affetta Somer. Il suo è il personaggio che subirà la maggiore metamorfosi, arrivando infine a comprendere, ed ad accettare, la complessità del mondo da cui provengono suo marito e sua figlia. Intenso e commovente.

  • User Icon

    zenzero

    19/09/2013 15:38:07

    Da mamma adottiva ho riposto molte attese in questo libro e direi che sono state ripagate. Mi è piaciuto moltissimo il parallelismo tra le emozioni delle due madri (biologica ed adottiva) ed ho molto apprezzato la sensibilità con la quale l'autrice ha trattato i loro due opposti dolori. La trama offre dignità ad ogni personaggio senza dare giudizi lasciati al lettore. Consigliato anche a chi piace conoscere qualcosa in più sulla cultura indiana. Bello, bello, bello !

  • User Icon

    Gabriella G.

    17/07/2013 16:43:31

    Bellissimo romanzo, storia avvincente che affronta molti argomenti legati alle diverse culture e rapporti tra due mondi cosi diversi. Le 400 pagine si divorano.

  • User Icon

    Michela

    02/01/2013 17:04:57

    Un romanzo appassionante,delicato e commovente che affronta temi scottanti e purtroppo ancora attuali come l'infanticidio delle figlie femmine ancora diffuso in India. Ogni capitolo ha come voce narrante quella dei singoli protagonisti della storia ed il libro è scritto talmente bene che una volta iniziato è impossibile smettere di leggerlo!!!!Lo consiglio a tutti ma in particolar modo agli amanti della cultura Indiana.

  • User Icon

    Michela

    02/01/2013 16:56:33

    Un romanzo appassionante,delicato e commovente che affronta temi scottanti e purtroppo ancora attuali come l'infanticidio delle figlie femmine ancora diffuso in India. Ogni capitolo ha come voce narrante quella dei singoli protagonisti della storia ed il libro è scritto talmente bene che una volta iniziato è impossibile smettere di leggerlo!!!!Lo consiglio a tutti ma in particolar modo agli amanti della cultura Indiana.

  • User Icon

    taty

    24/05/2012 08:50:48

    bel libro sulla famiglia, la ricerca delle proprie origini e l'amore!! ben scritto e scorrevole!

  • User Icon

    manuelita

    08/02/2012 15:45:53

    una lettura gradevole e poco impegnativa

  • User Icon

    simona

    04/07/2011 10:11:48

    E' un gran bel libro, l'ho letto in pochissimi giorni, alla fine mi ha anche emozionato e - come dico sempre - i libri che mi fanno piangere non possono passare inosservati. E' grandioso il rapporto che, grazie proprio alla lontananza, cresce tra madre adottiva e figlia...una cosa che auguro a qualsiasi madre che viva l'esperienza di un'adozione.

  • User Icon

    elda

    12/05/2011 14:01:38

    Romanzo appassionante e coinvolgente che si legge tutto d'un fiato. Lo consiglio a chi vuole trascorrere ore piacevoli in compagnia di un libro poco impegnativo ma ben scritto e molto interessante.

  • User Icon

    ALESSANDRA

    11/05/2011 18:42:10

    Un libro veramente toccante. In molti tratti ho avuto le lacrime agli occhi.... anch' io stò per adottare un bambino e anche se questo libro non è un trattato scentifico, mi ha dato molti spunti per riflettere. Ho sempre pensato ai genitori naturali del mio futuro figlio come gente senza cuore (per non aggiungere altre cattiverie), ma nelle pagine scritte ho riflettuto sul fatto che anche loro forse hanno provato dolore, che magari non è stato facile, che magari nessuno li ha aiutati o che non hanno avuto possibilità di scegliere.Spero che questa lettura mi aiuti ad avere un atteggiamneto diverso da Somer nel capire che la ricerca delle proprie origini, non significa rinnegare la propria famiglia, ma che ne abbiamo bisogno per capire chi siamo.

  • User Icon

    miki

    02/05/2011 18:07:14

    si...è carino come libro,molto scorrevole...però,con tutta onestà,non è che sia il massimo dei libri.... consiglio un milione di volte "quello che mi spetta" ragazzi quest'ultimo è una bomba di libro... un libro che vi lascia qualcosa dentro, di una bellezza unica...leggete "quello che mi spetta" ve lo consiglio di cuore!!

  • User Icon

    dani70

    14/04/2011 20:33:16

    Un bellissimo libro, molto dolce, umano ed emozionante. E' la storia di due mamme, e dell'amore che entrambe provano per la stessa bambina. Kavita,la mamma indiana, e Somer, la mamma americana. La prima è costretta a lasciare la sua bambina appena nata ad un orfanotrofio, e la seconda è pronta ad accoglierla nella sua casa vista l'impossibilità di avere figli. Due donne forti, con una grande personalità, ognuna con la propria storia di vita che mi ha fatto commuovere sin dalle prime pagine. Meraviglioso, da leggere assolutamente anche se, a mio parere, il finale mi è sembrato un po' affrettato. Forse avrei voluto che questo romanzo non finisse mai....

  • User Icon

    caterina

    01/03/2011 16:21:46

    L'ho letto di un fiato, complice anche la convalescenza da un'influenza. Una storia che avvince e commuove, uno di quei libri che vorresti non finissero mai, perché ti affezioni ai personaggi, e soffri e vivi con loro. Davvero bello.

  • User Icon

    Stefania

    23/02/2011 12:26:03

    Due mondi diversi a confronto, l'India e l'America, due donne, entrambe madri della stessa figlia, un'adozione complessa e sofferta. Un libro che ho letto d'un fiato, commovente e intenso. Mi ha costretto a confrontarmi con un'India povera dove nascere femmina è una disgrazia e con il bisogno di ognuno di noi di conoscere e ritrovare le proprie origini.Da leggere assolutamente

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione