€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione
È un giorno d'estate del 1992 a Bologna. Il matrimonio di Luciano Baietti e Fiamma, già genitori di due bambini di pochi anni, si consuma affrettatamente. Appena il tempo di un brindisi nei bicchieri di carta e lo sposo parte in compagnia di uno strano personaggio e con un mazzo di documenti con i quali la sposa gli intesta i suoi beni immobili. Anni dopo, ai giorni nostri, i due bambini sono cresciuti: il maggiore, Paolo Baietti, lavora in un locale del centro e odia quel padre scomparso nel nulla; il figlio più piccolo, Baldo Baietti, buono e generoso, studia cinema e vive modestamente con la mamma. Nel frattempo Luciano fa la bella vita nella sua lussuosissima villa con i soldi della ex moglie, presidente e uomo immagine di una holding che vive di loschi traffici e spudorate raccomandazioni e connivenze. Ma i tempi si fanno difficili e gli appoggi iniziano a vacillare pericolosamente: bisogna trovare un prestanome sufficientemente ingenuo e fiducioso su cui scaricare la responsabilità delle situazioni più compromesse. Qualcuno che non sappia e non possa dire di no, qualcuno facile da raggirare: Baldo. Travolto da un vortice di avvenimenti, il giovane Baietti viene condotto alla villa, da quel padre che non ha mai fatto parte della sua vita. Mentre firma decine di documenti gli viene fatto balenare un inatteso futuro di prosperità, in cui realizzare ogni sogno suo e della sua famiglia, magari accanto a suo padre. Ma il sogno dura poco: Baldo dovrà aprire gli occhi e Luciano dovrà rendere conto dei suoi errori.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Davide

    10/11/2013 20:05:49

    Avati ritorna ad uno dei propri temi prediletti, il degrado etico dell'Italietta dei raccomandati e dei raggiri, in una vicenda dai toni amari e grotteschi; il film si segnala come il primo excursus nel drammatico mai effettuato da Christian De Sica che, seppur promosso, non riesce ad essere troppo convincente in una performance sopra le righe e indecisa che mantiene il personaggio in bilico tra il ridicolo e il patetico , esitante se far ridere o disgustare gli spettatori e che vorrebbe - invano - ricalcare le orme dei ruoli della tarda fase del grande Sordi, da sempre modello disperato di De Sica. Maturità artistica ben superiore si ravvisa invece nei comprimari Zingaretti e Morante, che si adeguano ai toni grotteschi del film senza però eccedere o stonare.

Scrivi una recensione

Avati apre il suo sguardo e il suo spirito critico verso la decadenza dei nostri costumi

Trama
Luciano Baietti è un piccolo imprenditore scaltro e ambizioso che nel giorno stesso in cui sposa la donna da cui ha avuto due figli, scompare assieme a un eccentrico contabile appena uscito da seminario, portando con sé la proprietà di tutti i beni immobili. Diciotto anni dopo è dirigente della Baietti Enterprise, una delle più importanti società immobiliari del paese, nonché capo di un impero economico costruito su raccomandazioni, ricatti, società fantasma e connivenze politiche.

2010 - Nastri d'Argento Miglior Attore Protagonista De Sica Christian

  • Produzione: Medusa Home Entertainment, 2012
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2