Filastrocche e canzoni della Melevisione - Mela Cecchi,Bruno Tognolini - copertina

Filastrocche e canzoni della Melevisione

Mela Cecchi,Bruno Tognolini

0 recensioni
Scrivi una recensione
Illustratore: G. Serano
Editore: Rai Libri
Anno edizione: 1999
In commercio dal: 2 novembre 1999
Pagine: 96 p., ill.
  • EAN: 9788839710567
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 5,70

€ 6,71
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ai piedi della Montagna Grande, non lontano da Città Laggiù, proprio accanto a Bosco Vicino, lì, probabilmente, c'é il Fantabosco. E' un bel bosco di Fantasalici Ridenti, con Ruscelli, un piccolo lago, case e tane, caverne e tesori nascosti. E al centro del bosco, in una spaziosa radura, c'è il posto del Folletto Tonio Cartonio. Tonio accoglie gli amici, li ristora con le sue bibite squisite, inventa giochi, dispensa storie. E insieme con lui, nel bosco ci sono gli gnomi, Lampo, Ronfo e Linfa con le loro risate, la perfida strega Rosarospa, Orco Bruno con i suoi salti e i suoi terribili acuti, l'insidioso Lupo Fosco e la dolce Fata Gaia. Questo è il mondo meraviglioso della "Melevisione", il programma di Raitre amatissimo dai più piccoli.
  • Bruno Tognolini Cover

    Da bambino gli piaceva leggere e costruirsi i giocattoli con legnetti, chiodini e spago. Ha cominciato a scrivere quando ha capito, da lettore, che le storie erano come quei giocattoli: poteva costruirsele da sé. E così è diventato scrittore per bambini, a quarant’anni, ma neanche lui sa bene perché: per caso, per raccontare storie alla figlioletta Angela, perché poteva scrivere in rima… chissà. Ha scritto libri, testi per “L’Albero Azzurro” e “La Melevisione”, teatro e canzoni e videogiochi. Ha vinto anche due Premi Andersen e ne è contento: però è ancora lì chino sui suoi legnetti e spaghi di parole, perché la storia e la poesia più bella, ne è convinto, la... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali