Traduttore: F. Salvatorelli
Editore: Adelphi
Edizione: 3
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 4 maggio 2005
Pagine: 396 p., Brossura
  • EAN: 9788845919688
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Camminare sul filo del rasoio è difficile e, in effetti, tutt'altro che facile si presenta l'impresa di Larry, un giovane americano traumatizzato dagli orrori della Grande Guerra che si decide a percorrere - molto in anticipo sui suoi coetanei di qualche decennio dopo - la via dell'India, e dell'Illuminazione. E lo fa senza rinunciare a una fitta schermaglia amorosa con l'incantevole Isabel, a un duello col feroce zio di lei, e al cimento più arduo di tutti: la mera sopravvivenza nella spietata comunità di espatriati che fra le due guerre abitava la Riviera francese.

€ 17,00

€ 20,00

Risparmi € 3,00 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    paolo

    06/03/2016 17:24:01

    Il romanzo descrive il confronto tra Elliott e Larry cioe'tra la mondanita' e i piaceri materiali da una parte e la conversione ad una vita ascetica dall'altra.Confronto tra occidente ed oriente tra religione spicciola in cui l'uomo chiede al suo Dio di stare bene nei suoi beni materiali e di avere fortuna negli affari per acquisire sempre piu'ricchezza materiale e religione invece di rinuncia ai beni materiali per poter ritornare nell'infinito a cui ogni anima tende a ritornare per liberarsi dalla schiavitu'della rinascita.Assolutamente libro imperdibile.

  • User Icon

    GIUSEPPE

    10/07/2015 11:50:04

    Questo romanzo l'ho scoperto nel 1976. Ero un diciasettenne liceale e mi capitò di trovarlo a casa di un amico. Appena iniziai a leggerlo mi sono ritrovato da subito nella storia intensa e appassionante di un personaggio che mi ha commosso facendomi ritrovare in uno stato di pienezza e serenità. Da allora l'ho consigliato a tutti coloro che mi chiedevano un titolo, e constatare sempre la passione di costoro dopo la lettura. Un mio fratello ha chiamato suo figlio Larry.

  • User Icon

    Clara

    26/02/2015 19:23:14

    Bellissimo! Mi sono sentita sempre coinvolta dalle vicende di Isabel, Larry e co. dalla prima all'ultima pagina! Da leggere assolutamente

  • User Icon

    lucio

    10/12/2012 14:39:26

    una storia nella storia,forse uno dei libri più belli che abbia mai letto,autore eccezionale dove lui stesso è spettatore e narratore della vicenda il che rende tutto molto frizzante e genuino,un libro dove non manca assolutamente niente,passione,avventura,misticismo vale veramente la penadi leggerlo

  • User Icon

    Damiano

    30/08/2012 12:20:43

    Rarissimo per me leggere un libro due volte, ce ne sono troppi che vorrei leggere e il tempo è sempre troppo poco. Ma questo capolavoro di SM che avevo letto 7 anni fa meritava una rilettura. Ricordavo che mi era piaciuto tantissimo e rileggerlo è stato davvero un grande piacere. Sicuramente tra i libri più belli che ho letto.

  • User Icon

    Adelaide

    16/04/2012 22:09:18

    Favoloso! É impensabile non leggerlo. Lo consiglio a tutti. Scritto molto bene. Compratelo, regalatelo, fatevelo regalare ma comunque leggetelo!

  • User Icon

    Andrea

    08/11/2010 17:31:16

    Praticamente perfetto. Equilibrato nello sviluppo della trama. Minuzioso nel cesellare i tratti caratteriali dei personaggi. Abile nel dosare i momenti più avvincenti e quelli di dialogo (e che dialoghi..!). Un vero capolavoro: termine, quest'ultimo, spesso abusato, ma mai come in questo caso appropriato. Da leggere assolutamente.

  • User Icon

    Raffaello

    04/11/2009 12:47:15

    Leggo sempre volentieri Maugham che, pur non raggiungendo vette eccelse, scrive bene e si fa leggere con gran piacere. Il percorso del protagonista, specie nella sua parte indiana, può apparire oggi un po’ datato, ma il libro è del 1944, quindi anticipa una tendenza che si sarebbe diffusa negli anni 60-70. Le donne del racconto non ne escono fuori molto bene, opportuniste, vendicative, poco coraggiose o lascive e inaffidabili. Forse si comprende considerando le tendenze sessuali dello scrittore. E’, a mio avviso, un romanzo leggero ma gustoso, con momenti di profondità e M. si conferma maestro nel fondere questi aspetti. D’altra parte nelle righe finali Maugham scrive, forse con un pizzico di falsa modestia tutta anglosassone: “[…] e con mia vivissima meraviglia mi sono accorto che senza affatto volerlo avevo scritto né più né meno che un romanzo rosa. […] E a dispetto dei brontolii altezzosi, noi pubblico amiamo tutti, in cuor nostro, le storie rosee.”

  • User Icon

    sara

    03/09/2009 22:13:37

    Semplicemente un FONDAMENTALE, un libro da leggere assolutamente. Maugham scrive divinamente e i suoi personaggi sono strepitosi, avvincenti e appassionanti.

  • User Icon

    Gianfry

    11/06/2009 23:56:27

    Tutto il romanzo ha una solidità narratologica davvero avvincente! Strepitosa la descrizione e la caratterizzazione di ogni personaggio. L'ironia dell'autore che spesso affiora durante il dipanarsi della vicenda rende la lettura di questo romanzo ancora più piacevole.

  • User Icon

    Antonio

    29/03/2008 09:47:34

    Avevo letto il libro al liceo a 16 anni e mi era piaciuto. Eravamo nel 1968 e la personalità di Larry, così disposto ai cambiamenti, mi aveva affascinato. L'ho riletto in questi giorni a 54 anni e mi è piaciuto ancora tantissimo. La storia di Larry alla ricerca della Verità e dell'Assoluto, che fa da tema conduttore al romanzo, mi ha colpito di meno, forse perchè nel frattempo ne è passata di acqua sotto i ponti !! Ho invece assolutamente gustato il ritratto della società aristocratica del secolo scorso che ci dipinge Maugham. Con che grazia, con quale finezza delinea i personaggi "secondari", come Elliot! Con la raffinatezza che solo un dandy omosessuale inglese può avere, l'autore ci conduce per mano attraverso questa società godereccia ormai scomparsa. Grandissimo Maugham !!

  • User Icon

    sandro landonio

    11/02/2008 17:40:54

    Intanto una lode a prescindere per la fascinosa capacità dell’autore di irretirci ed avvilupparci nella sua trama. Come non sentirsi, di fronte a tanta abilità nel narrare, dei topolini, con cui il felino Maugham si diverte a trastullarsi? Larry è il suo (nostro) formaggio-esca e noi le agognanti prede. Una lettura godibilissima che parla, anche, dell’essenza dell’umano genere: ad ognuno di noi, poi, scegliere se confrontarsi con le idealità proposte dal protagonista.

  • User Icon

    f.

    19/12/2007 08:50:14

    Sì, bello, e poi va giù come vino novello, si legge tutto d'un fiato. La voce di Maugham sembra quella di Truman Capote con in aggiunta un po'di compassione, o quella di Walter Siti con meno rabbia e gelo.

  • User Icon

    corona

    15/11/2007 09:51:22

    Bellissimo, lo consiglio a tutti.

  • User Icon

    elena favretto

    30/08/2007 16:40:24

    che dire, non sono obiettiva, maugham e' il mio autore preferito, questo romanzo e' uno dei piu' belli, adoro il modo cosi' pacato e acuto di analizzare i personaggi che possiede maugham, accettando senza buonismi le loro brutture e meschinita' come in tutti i suoi romanzi la storia non e' fondamentale.

  • User Icon

    lorenzo

    11/03/2007 20:21:38

    Scrittura molto misurata, elegante, come i personaggi che descrive. Un libro da leggere: si è avvolti da una sana sobrietà di scrittura che fa presa e la storia che fa riflettere.

  • User Icon

    MASSIMILIANO SCIO'

    17/12/2006 17:35:58

    RISPONDO AL SIGNOR BIAGIO,CHE HA SCRITTO CHIEDENDO SE DI QUESTO LIBRO ERA STATO FATTO UN FILM. IL FILM HA LO STESSO TITOLO DEL LIBRO E' STATO GIRATO NEGLI STATI UNITI NEL 1946,PROTAGONISTA TYRONE POWER,GENE TIRNEY E ANNE BAXTER.

  • User Icon

    oscar grimaldi

    05/11/2006 10:44:07

    Libro scorrevole, piacevole, scritto benissimo. Forse superfluo uno degli ultimi capitoli, ma nel complesso davvero consigliato!

  • User Icon

    Andrea Nicita

    20/06/2006 17:00:31

    Asciutto, elegante, tagliente. Attualissima ed esemplare rappresentazione della concretezza femminile. Non è Larry a fuggire, ma Isabel a preferirgli la solidità di Gray. Le aspiranti romantiche all'apparente ricerca di uomini sensibili e pronte invece a sposare uomini d'affari dovrebbero leggere almeno una volta questo romanzo. Andrea

  • User Icon

    Valentina

    18/05/2006 21:34:22

    tre sole parole: un libro stupendo! Uno splendido spaccato della società francese degli anni trenta, curato nei dettagli, attento ai particolari. I personaggi sembrano davvero delle persone reali, vengono presentati al lettore con profondità e il lettore pagina dopo pagina impara ad amarli, anche nelle loro piccole e grandi debolezze. Consigliatissimo!

Vedi tutte le 28 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione