Categorie

Pierre Hadot

Traduttore: A. C. Peduzzi
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2008
Pagine: XV-280 p. , Brossura
  • EAN: 9788806191382

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Danilo Vespertini

    24/06/2008 11.37.56

    Ammetto che come lettore ti testi filosofici, questo mi affascina molto. Considerando che scrivo questo commento non avendo ancora finito di leggere il libro, esprimo il mio entusiasmo che cresce di pagina in pagina. Se la filosofia tornasse realmente come modo di vivere sarebbe un arricchimento per tutti. Consiglio la lettura a chi cerca umilmente vie di senso senza appoggiarsi ai grandi sistemi teorici che la storia ci ha fornito. Esprimo anche i miei complimenti all'autore per la sua chiarezza.

  • User Icon

    Paolo

    05/06/2008 10.43.19

    Avevo già letto il libro nell'edizione Aragno. E' un libro bellissimo e, secondo me, insieme a "esercizi spirituali e filosofia antica" uno dei due libri da leggere assolutamente per iniziarsi alla ricerca di Hadot. Io in realtà non dovrei scrivere perchè sono di parte. Adoro P. Hadot. Penso che la sua lettura della filosofia antica, intesa come ricerca razionale e insieme esercizi spirituali, sia la chiave di volta del pensiero antico e della sua attualità. Leggere hadot non è solo leggerlo. Se si "scopre" P.Hadot, infatti,non si può più ignorare che a chi legge viene chiesto anche lo sforzo di prendersi cura di se stessi, di iniziare, attraverso la pratica degli esercizi spirituale, a modellare un'esistenza più vera e profonda

  • User Icon

    erreesse

    29/03/2008 17.24.01

    mi è piaciuto tantissimo, è come chiacchierare con un anziano maestro di vita, saggio e coltissimo, ma mai pedante, anzi radicalmente anticonformista, pur rimanendo sempre un po' sotto le righe. con sorridente pacatezza ci invita tutti, partendo dalla nostra interiorità, a trasformarci. un grande contributo alla riflessione e all'apertura mentale. dopo averlo letto ho comprato altri suoi testi, alcuni in francese, altri in italiano; ma questo direi è l'ideale per chi voglia accostarsi a hadot, "cooptato" al college de france grazie a michel foucault! ho già finito anche il suo su plotino e la semplicità dello sguardo, di deliziosa lettura, ma direi un po' "elitario". questo invece lo consiglio a tutti, specie ai non specialisti; spero vi affascinerà come ha fatto con me.

Scrivi una recensione