Categorie

Lirio Abbate

Editore: Rizzoli
Collana: Saggi italiani
Anno edizione: 2013
Pagine: 207 p. , Rilegato
  • EAN: 9788817063593

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Givanni

    12/10/2015 09.29.43

    Uno spaccato di vita, di mala vita. Uno squarcio di umanità. Tutto al femminile. L'autore fornisce uno spunto di riflessione sulla situazione delle donne di 'ndrangheta. "Fimmine" che vivono in un ambiente antico fatto di regole e concezioni retrograde le quali si ribellano passando dalla parte dello stato rinnegando il loro passato e il loro destino. Le muove l'amore. Ma tali ribelelioni ad un mondo infernale nel quale non vogliono più vivere sgretolano l'immagine del clan incapace di tenerle in riga. Esse meritano perciò la morte. Il loro gesto spinge altre donne a desiderare di scrollarsi di dosso una cultura antiquata e criminale. Nel raccontare le loro storie Lirio Abbate racconta episodi di vita quotidiana che rasentano l'incredibile ma che rappresentano la realtà. I matrimoni sono spesso occasioni ideali per scegliere il Nuovo capo crimine come la festa della Madonna di Polsi lo è per ratificare la sua nomina. É in questo mondo che alcune donne si imbattono nell'amore quello vero e si decidono a voltare pagina e per farlo si rifugiano nello Stato. Sono donne pericolose ora. Sono traditrici. Sono una mina vagante. Perché cominciano a pensare con la propria testa seguendo i propri sentimenti e non secondo le regole della mafia.

  • User Icon

    Monica

    22/06/2014 21.44.42

    Libro non facile per l'argo mento trattatato, a tratti sconvolgente scoprire la vita di queste donne calabresi private della loro identità, molto spesso spose bambine, alcune hanno avuto il coraggio di ribellarsi, pagandone un prezzo non da poco. Comunque un libro da leggere

Scrivi una recensione