Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La finestra di fronte (Blu-ray) di Ferzan Ozpetek - Blu-ray

La finestra di fronte (Blu-ray)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2003
Supporto: Blu-ray
Salvato in 14 liste dei desideri

€ 8,99

Venduto e spedito da Vecosell

+ 2,90 € Spese di spedizione

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 8,99 €)

Giovanna, sposata con due figli, si ritrova in casa un uomo anziano che ha perso la memoria. Cercando di ricostruire la sua identità e il segreto che avvolge il suo passato, Giovanna, con l'aiuto di Lorenzo, che abita nel palazzo di fronte, scopre pian piano che lei stessa ha smarrito il ricordo dei propri sentimenti e delle proprie passioni.
4,67
di 5
Totale 3
5
2
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Wren

    16/05/2020 21:07:09

    Un film che mi ha colpito profondamente a livello emotivo. Nella quotidianità di una donna, Giovanna Mezzogiorno, arriva all'improvviso un anziano signore che sembra aver perso la memoria e la conduce in un viaggio per Roma che diventa viaggio nei ricordi e occasione di fare il bilancio sulla vita. Alla storia toccante dei ricordi dell'anziano si intreccia quella dell'amore a distanza tra i personaggi rappresentati dalla Mezzogiorno e da Bova.

  • User Icon

    Gabriella

    11/03/2019 20:39:13

    “La finestra di fronte” del regista Ozpetek è l’esempio calzante di come un film emozionante riduce considerevolmente l’importanza degli aspetti tecnici. La storia racconta è vibrante, riporta alla memoria alcune cose che abbiamo dimenticato, per sottolineare l’importanza dei ricordi. “La finestra di fronte” è un film imperfetto, molto spesso indeciso se lanciarsi verso la banalità da botteghino, oppure andare in contro all’introspezione dei personaggi, ma probabilmente questa indecisione costante è la cosa che fa maggiormente immergere nella storia lo spettatore, costretto ad empatizzare velocemente con i personaggi, rischiando inevitabilmente d’innamorarsene finendo senza accorgersene nelle spirali della trama.

  • User Icon

    n.d.

    12/03/2018 16:01:18

    Bellissimo film, arrivato nei tempi stabiliti.

  • Produzione: Cecchi Gori, 2019
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 106 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS HD 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • AreaB
  • Ferzan Ozpetek Cover

    Regista e sceneggiatore; dal 1976 vive a Roma. Autore di numerosi film tra cui Il bagno turco (Hamam) - con cui esordisce -, Le fate ignoranti, La finestra di fronte, Cuore sacro, Saturno contro, Mine vaganti, Allacciate le cinture. Nel 2013 esce per Mondadori il libro Rosso Istanbul; nel 2015 esce Sei la mia vita. Approfondisci
  • Giovanna Mezzogiorno Cover

    Attrice italiana. Figlia di Vittorio M., dotata di bellezza magnetica e grande talento interpretativo, si forma alla scuola di P. Brook ed esordisce nel 1997 con Il viaggio della sposa di S. Rubini. Nel 1998 offre una straordinaria prova attoriale in Del perduto amore di M. Placido, in cui interpreta una maestra progressista che si scontra con la provincia meridionale negli anni ’50. Alterna commedie e film drammatici e si consacra definitivamente con Tutta la conoscenza del mondo (2001) di E. Puglielli, ma soprattutto con il successo del suo personaggio in L’ultimo bacio (2001) di G. Muccino. Nel 2002 F.?Ozpetek le affida l’intensa parte di una giovane moglie in crisi che si innamora del dirimpettaio in La finestra di fronte Nel 2003, dopo il ruolo di una giornalista rai trudicata dalle truppe... Approfondisci
  • Massimo Girotti Cover

    Attore italiano. Studente in legge dal fisico atletico (è stato campione di nuoto), grazie alla sua prestanza fisica nel 1939 ottiene una piccola parte in Dora Nelson di M. Soldati. Diventa improvvisamente uno degli attori più amati dal pubblico con La corona di ferro (1941) di A. Blasetti. Dopo aver interpretato un aviatore italiano prigioniero in un campo di concentramento greco nel film di propaganda bellica Un pilota ritorna di R. Rossellini (1942), viene notato da L. Visconti, che gli affida il ruolo di protagonista – insieme a C. Calamai – in Ossessione (1943), in cui la sua fisicità viene sfruttata in chiave tragica (con Visconti tornerà a lavorare nel 1954 in Senso, nei panni del patriota Ussoni). Dopo il successo di In nome della legge (1949) di P. Germi – in cui è un pretore inviato... Approfondisci
  • Raoul Bova Cover

    Attore italiano. Fisico asciutto e modellato da ex atleta (da giovane è stato campione dei 100 metri dorso), diplomato alle scuole magistrali, deve la sua popolarità al serial televisivo La Piovra, che lo vede protagonista dei capitoli 7, 8 e 9 mandati in onda dalla Rai nel periodo compreso fra il 1995 e il 1998. Il suo fascino ombroso e virile gli apre le porte del cinema. Recita, tra l’altro, in Ninfa plebea (1996) di Lina Wertmüller, La lupa (1996) di G. Lavia e in due film di C. Fracasso, Palermo-Milano solo andata (1995) e Coppia omicida (1998). Nel 1998-99 è tuttavia ancora la televisione a rafforzare e rilanciare la sua popolarità con Ultimo e Ultimo 2, fiction nelle quali interpreta il ruolo del capitano dei Ros che arrestò Totò Riina. Al cinema – dopo I cavalieri che fecero l’impresa... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali