Editore: Helicon
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 01/01/2011
Pagine: 112 p., Brossura
  • EAN: 9788864660974

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristina

    09/01/2012 14:56:45

    "Fiori d'albe" è la più recente pubblicazione della poetessa vicentina Ines Scarparolo. In un centinaio di pagine la Scarparolo ha condensato non solo il suo mondo interiore, ma anche il suo vissuto: il rapporto con la natura, l'affetto per i familiari, l'attenzione alla condizione delle donne (anche in paesi lontani dall'Italia, come dimostra il libro dedicato 5 anni fa alla poetessa afgana Nadia Anjuman), la fede religiosa. A livello stiilistico non si rilevano grandi variazioni rispetto ai libri precedenti: lo stile della scarparolo si mantiene, infatti, fluido e musicale, costituito da versi brevi e da un linguaggio elegante, ma misurato e mai artificioso. La differenza sta invece nell'atmosfera che pervade il libro: più riflessiva e malinconica, come se l'autrice si sentisse più matura e più vicina ad un'età di bilanci e di ricordi che di passioni. Questo mutamento non implica, però, una perdita di fiducia nella vita e nel futuro: la Scarparolo resta, infatti, una poetessa solare e positiva come dimostrano bene i seguenti versi: "Il sole accende / i sassi al mio passare. / Esplode un cinguettio festoso / e tutto mi par lieve, dolce da sopportare. / In cuore / la speranza è canto, / letizia, / nuovo sogno." Anche il critico Neuro Bonifazi sottolinea nella sua prefazione come la Scarparolo abbia raggunto una maturità personale e stilistica che rende preziosa e riuscita questa sua ultima silloge poetica: Scrive, infatti, Bonifazi che "la poesia di Ines Scarparolo coinvolge tutta una vita, la sua vita, giunta alla pienezza della maturità. E' la poesia di una donna amorosa, figlia e madre congiunta alle più raffinate trasparenze sensibili della natura e a una risoluzione confidente nella particolare presenza consolatrice della religione."

Scrivi una recensione