Firebird - Petruschka / Miroirs - La Valse - CD Audio di Maurice Ravel,Igor Stravinsky,Beatrice Rana

Firebird - Petruschka / Miroirs - La Valse

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Warner Classics
  • EAN: 0190295411091

11° nella classifica Bestseller di IBS Cd musicali CD - Musica classica - Musica da camera

Salvato in 6 liste dei desideri

€ 8,99

€ 19,99
(-55%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 19,99 €)

A soli ventisei anni, la pianista Beatrice Rana si è già imposta nel panorama musicale internazionale ottenendo l’apprezzamento e l’interesse di associazioni concertistiche, direttori d’orchestra, critici e pubblico di numerosi Paesi.
Il 2017 è stato un anno particolarmente importante perché ha visto la pubblicazione per Warner Classics del CD dedicato alle Variazioni Goldberg di J.S. Bach. Il disco ha raccolto entusiastiche reazioni da parte di pubblico e critica sia in Italia che all’estero ricevendo elogi dalla stampa internazionale: il New York Times l’ha inserito fra i 50 migliori dischi di classica dell’anno e la rivista Gramophone ha incoronato Beatrice come Young Artist of the Year.
Il nuovo album è dedicato a brani per pianoforte solo di Stravinsky e Ravel, un programma che Beatrice ha già eseguito in diversi concerti in giro per il mondo.
Disco 1
1
Danse Infernale
2
Berceuse
3
Finale
4
Russian Dance
5
Petrushka's Room
6
The Shrovetide Fair
7
Noctuelles
8
Oiseaux Tristes
9
Une Barque Sur L'océan
10
Alborada Del Gracioso
11
La Vallée Des Cloches
12
La Valse
2
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Leonardo

    01/09/2020 12:56:33

    Sulle locandine degli spettacoli che vengono affissi all'ingresso del teatro dove si esibisce una compagnia teatrale , il nome scritto più grande era dell' attore più importante e via via sempre più piccoli in ordine di importanza . Nel caso di questa graziosa pianista che in copertina si mostra in una posa ammiccante che mi ricorda tanto le modelle di PostalMarket dei miei tempi , il primo catalogo di vendita per corrispondenza della storia . Che il nome Beatrice Rana in un eccesso di megalomania sia stato stampato quattro volte più grande dei modesti Maurice Ravel e Igor Stravinsky , che sono i compositori dei brani che esegue , lo trovo un tantino irritante . Un po' di modestia non guasta , a mio misero giudizio e ad onor del vero la Rana è brava , bella e brava , anche se , senza apparire misogino , io preferisco Pollini , Zimerman , Ashkenazy e Gulda tanto per fare solo qualche nome perché altrimenti la lista sarebbe stata molto più lunga . Non vorrei diventare io irritante

  • Maurice Ravel Cover

    Compositore francese. Gli esordi. Figlio di Pierre Joseph, ingegnere svizzero, e della spagnola Marie Delouart, nel 1882 iniziò a Parigi con Henri Ghys lo studio del pianoforte, che proseguì dal 1888 con Émile Decombes.?Nel 1887 affrontò l'armonia con Charles René; l'anno seguente fece la conoscenza di Ricardo Viñes (1875-1943), futuro interprete di molte sue opere per pianoforte, col quale strinse un'amicizia duratura.?Recatosi all'Esposizione universale (1889), ascoltò musiche orientali restandone affascinato.?In quello stesso anno entrò in conservatorio.?Con Viñes nel '91 passò ai corsi superiori e si iscrisse ad armonia.?Lasciò il conservatorio dal '95 al '98 per rientrarvi frequentando la classe di contrappunto e fuga (tenuta da Gédalge) e il corso di composizione affidato a Fauré, col... Approfondisci
  • Igor Stravinsky Cover

    Compositore russo.L'incontro con rimskij-korsakov e la fase «russo-impressionista». Nacque in una ridente località nei pressi di Pietroburgo, figlio di un rinomato cantante, feˆodor ignatievic (1843-1902), primo basso al teatro Marijinskij. Pur avendo cominciato lo studio del pianoforte a nove anni, S. non fu un enfant prodige. I suoi studi regolari di musica cominciarono anzi molto tardi, quando, già avviato all'università per conseguire la laurea in legge, incontrò N. Rimskij-Korsakov, che accettò di prenderlo, a ventitré anni, tra i suoi allievi di composizione. Il tirocinio di studi con Rimskij-Korsakov durò sino alla morte del maestro (1908) ed ebbe come risultato, oltre alla Sinfonia in mi bemolle (1905-07), una suite di melodie d'impronta popolare per voce e orchestra, Il fauno e la... Approfondisci
Note legali