La fisica dei supereroi

James Kakalios

Traduttore: L. Lilli
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 11/09/2007
Pagine: XIV-395 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788806183929
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,91

€ 8,91

€ 16,50

9 punti Premium

€ 14,02

€ 16,50

Risparmi € 2,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    giovane_titano

    14/02/2009 18:54:33

    Davvero un bel libro che spiega, in modo molto alternativo, ma allo stesso chiaro consiso , molti misteri della fisica. Magari ci fosse una spiegazione simile nella vita reale: tutti capiremmo di più e soprattutto i soliti "vecchi" prof (nonchè baroni) renderebbero la fisica, materia di per sè interessante, molto semplice ed alla portata di tutti. Peccato che, come al solito, i bei libri restino sempre nelle librerie ...

  • User Icon

    Matteo R.

    24/10/2008 11:09:11

    La fisica è senza alcun dubbio una delle materie più complesse ed affascinanti, facenti parte del panorama scientifico. Questo libro, ha solo un unico difetto, l'assenza dell'etichetta Bestseller. Un capolavoro sotto tutti i punti di vista. Non è un saggio di fisica, quindi scordatevi di trovare definizioni, dimostrazioni e quanto altro. E' semplicemente una trattazione, a dimostrazione della presenza di scienza nei fumetti. Un libro aperto a tutti...a chi non è mai venuto a conoscenza delle leggi di Newton, così come a chi compie interessanti approfondimenti sulla teoria delle stringhe. Spero di leggere altri titoli da questo autore. Davvero innovativo e divertente.

  • User Icon

    maurizio .mau. codogno

    04/09/2008 09:25:42

    Pensare di spiegare la fisica partendo dalle imprese dei supereroi Marvel e DC è una follia, su questo non ci sono dubbi. Bisogna però tenere a mente due cose: i fisici non sono matti come i matematici, ma quasi; e gli esempi usuali per spiegare la fisica, con piani inclinati, pendoli e via discorrendo, sono così noiosi che si farebbe di tutto pur di non vederli. Così James Kakalios, fisico americano e appassionato di fumetti, ha pensato di vedere se si poteva tirare fuori qualcosa ed è uscito questo libro. Il risultato a mio parere è ottimo: senza usare troppa matematica (non si va molto oltre F=ma) e tenendo un approccio descrittivo, Kakalios prende alcuni supereroi, assume l'"eccezione miracolosa" per i loro superpoteri, e vede se le leggi della fisica permetterebbero le loro imprese. Stranamente - o magari perché ha scelto opporunamente gli esempi - mostra che spesso basta quella singola "suspension of belief" iniziale e poi la storia regge. Il libro si legge molto piacevolmente, visto il suo stile scanzonato che è rimasto tale nella traduzione, anche se mi sa che Lilli non sia poi così appassionato di fumetti e abbia delle remore nel convertire le unità di misura. Una lettura consigliata a chiunque abbia voglia o bisogno di un ripasso di fisica.

  • User Icon

    Paolo Vecchiolla

    02/08/2008 14:00:59

    “Se una volta sospettavo che i miei studenti considerassero lo studio della fisica una perdita di tempo, qualche anno fa mi tolsi ogni dubbio” dice James Kakalios, autore del libro e docente all’Università del Minnesota. E’ da smentire, però, l’idea di liceali e universitari che la matematica e la fisica siano completamente inutili nella vita e nelle situazioni di tutti i giorni. Lo fa brillantemente questo libro, “La fisica dei supereroi”, un libro in cui si fondono il mondo dei fumetti, dei nostri eroi dell’infanzia (come Batman, Superman, Spiderman, Flash e tantissimi altri) con il mondo della fisica. Ma non la fisica intesa come noia, calcoli algebrici, studio dell’atomo… La fisica di Kakalios è una fisica leggera, divertente, gradevole, con cui possiamo imparare anche le più complicate formule, prendendo spunto da situazioni presenti nei fumetti. “Faccio un patto con voi lettori: non userò una matematica più difficile di semplici calcoli algebrici, purchè non vi facciate prendere dal panico nel vedere un’equazione matematica.” Con “La fisica dei supereroi” riuscirete a capire perché Krypton, il pianeta d’origine di Clark Kent, scoppiò portando con se tutti i kryptoniani, cosa che il fumetto non spiega bene in che modo avvenga. Oppure scoprirete come mai, nel fumetto dell’Uomo-Ragno numero 121, Gwen Stacy, cadendo da un grattacielo, muore misteriosamente anche se non tocca mai terra, mentre Spider-Man cerca di salvarla. O ancora cosa succederebbe se Flash corresse alla velocità della luce e tante altre cose… Un libro che consiglio a tutti, soprattutto se credete che la matematica non sia indispensabile, o se avete usato il vostro libro di scienze sotto al piede del comò per non farlo traballare.

  • User Icon

    Luigi

    17/01/2008 14:43:42

    Ironico, anche divertente. Da consigliare per cogliere nuovamente nella memoria alcuni concetti studiati al liceo o all'università e necessariamente abbandonati alla grigia quotidianità di un lavoro che trascura i tuoi studi. Ben scritto e tradotto, mi è piaciuto.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

"Tutto ciò che so della scienza l'ho imparato dai fumetti": James Kakalios, docente di fisica nel Minnesota e autore di questo libro, da anni tiene seminari ai propri studenti basandosi, anziché su descrizioni tradizionali tra cui movimenti di proiettili, pesi su carrucole o masse che oscillano su molle, sulle avventure a fumetti dei supereroi in costume. In questo libro originale e istruttivo, lo scienziato ha raccolto una serie di casi e scene di protagonisti delle testate da oltre mezzo secolo, da Superman all'Uomo Ragno, e con ciascun esempio ha illustrato un principio della fisica.
Un fisico che legge un fumetto sa benissimo che quasi sempre l'uso dei superpoteri implica di per sé una chiara violazione delle leggi note della fisica. Kakalios però si sofferma su quelle "eccezioni miracolose" nelle lotte tra l'eroe e il cattivo che spesso sono coerenti con i principi della scienza, e che rendono plausibile il supereroe. Ad esempio, Superman, quando supera i grattacieli con un solo salto di duecento metri spiega meglio di ogni manuale le prime due leggi della dinamica di Newton: forza = (massa) x (accelerazione). Anche la legge dell'attrazione gravitazionale newtoniana si può illustrare attraverso l'analisi di Krypton, il pianeta sferico dal quale proviene Superman, perché esso ha un'accelerazione di gravità quindici volte maggiore di quella terrestre. E quando l'Uomo Ragno, in un noto episodio di Amazing Spider-Man, prova a salvare Gwen Stacy risollevandola da una caduta fatale dalla cima del ponte, l'autore calcola che, malgrado le proprietà elastiche della tela del Ragno, il corpo della donna non avrebbe potuto resistere alla variazione della velocità da 150 a 0 km/h. Anche in quest'ultimo caso sembra che l'Uomo Ragno abbia imparato una lezione di fisica sull'impulso e la variazione della quantità di moto.
Il libro, attraverso le strisce dei Fantastici Quattro, di Flash, degli X-Men e Iron-Man, ci porta alla scoperta dei principi dell'accelerazione centripeta, dell'attrito e del suono, ma anche delle leggi di conservazione dell'energia, del magnetismo e della termodinamica. E dimostra come i fumetti e le lezioni all'università possano non solo coesistere, ma anche integrarsi con ottimi risultati.