La forma dell'acqua - Andrea Camilleri - ebook

La forma dell'acqua

Andrea Camilleri

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 263,19 KB
Pagine della versione a stampa: 173 p.
  • EAN: 9788838926648
Salvato in 22 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 5

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il primo omicidio letterario in terra di mafia della seconda repubblica - un omicidio eccellente seguito da un altro, secondo il decorso cui hanno abituato le cronache della criminalità organizzata - ha la forma dell'acqua («"Che fai?" gli domandai. E lui, a sua volta, mi fece una domanda. "Qual è la forma dell'acqua?". "Ma l'acqua non ha forma!" dissi ridendo: "Piglia la forma che le viene data"»). Prende la forma del recipiente che lo contiene. E la morte dell'ingegnere Luparello si spande tra gli alambicchi ritorti e i vasi inopinatamente comunicanti del comitato affaristico politico-mafioso che domina la cittadina di Vigàta, anche dopo il crollo apparente del vecchio ceto dirigente. Questa è la sua forma. Ma la sua sostanza (il colpevole, il movente, le circostanze dell'assassinio) è più antica, più resistente, forse di maggior pessimismo: più appassionante per un perfetto racconto poliziesco.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,29
di 5
Totale 63
5
26
4
30
3
6
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ENRIKO7

    28/08/2020 12:33:51

    L'inizio della bellissima collana del commissario Montalbano, che parte subito con un'indagine scomoda dove mafia e politica si intrecciano e tramano per confondere le apparenze e dare la bella Ingrid in pasto al commissario! Bellissima anche la metafora che dà il titolo al libro

  • User Icon

    Arianna

    22/06/2020 15:03:44

    Ho fatto fatica ad iniziarlo perchè l’autore usa molto il dialetto siciliano - per altro ricco di espressioni meravigliose e curiosissime - ma che hanno reso a me l’avvio un po’ stentato; ma poi la lettura è decollata. Non avevo mai letto nulla di Camilleri e mi sembrava un peccato cui dovevo rimediare. Mi è piaciuto perchè il lettore viene proprio portato in Sicilia e si ritrova accanto personaggi molto reali che pare di conoscere subito oltre che per la trama in sè. Leggerò altro dell’autore ma più avanti

  • User Icon

    u.

    16/05/2020 16:46:03

    E' il primo libro del commissario Montalbano. A volte il linguaggio può risultare un po' ostile, ma pagina dopo pagina il libro scorre. Incredibile il senso dell'ironia e delle battute di Camilleri che pochi scrittori possono vantare. Consigliato soprattutto a chi non ha mai letto nulla di questo autore.

  • User Icon

    N

    15/05/2020 20:36:01

    Un classico che ti porta a leggere tutti gli altri racconti scritti da Camilleri.

  • User Icon

    teo

    12/05/2020 15:45:45

    Primo romanzo della serie di Montalbano, seguirò a leggere anche gli altri. Lo consiglio!

  • User Icon

    leogaro

    14/04/2020 19:52:45

    Libro d’esordio del personaggio di Salvo Montalbano, che già appare ben delineato caratterialmente e con quel microcosmo di personaggi secondari che lo accompagnano da sempre, sia nei libri che nella serie TV: ci sono la bella e talvolta scontrosa fidanzata Livia e il fedele Fazio, mentre solo sullo sfondo appaiono il vice sciupafemmine Augello e l’insolito centralinista Catarella. Lo stile di Camilleri è scorrevole, disimpegnato, con un sottile uso dell’ironia, ed è capace di rapire il lettore per trasportarlo nelle sue amate atmosfere siciliane. La trama si segue bene e, ragionando, si può giungere alla soluzione del giallo prima che l’autore spari il colpo di scena finale in un momento del tutto inatteso, sorprendendo il lettore. Ci sono diverse parole dialettali, comprensibili senza particolari problemi, che aggiungono quel gradevole tocco di sicilianità che è tratto distintivo dei racconti di Camilleri.

  • User Icon

    Sarah

    08/03/2020 06:57:18

    Primo libro per la saga di Montalbano. Mi è piaciuto molto. Coinvolgente e si entra veramente nella Sicilia . Chiaramente si notano le difficoltà della polizia che ogni giorno sono costrette a combattere. Illuminante, leggerò gli altri.

  • User Icon

    Fra

    05/11/2019 10:55:21

    Incuriosita ho scelto di avvicinarmi alle storie del commissario Montalbano e ho deciso di iniziare leggendo proprio il primo romanzo della serie. Un libro che da subito fa immergere nella Sicilia autentica, che pare quella di una volta ma per chi c'è stato anche recentemente sa che non è poi così lontana: una storia che stimola la curiosità ed un protagonista che affascina e fa venire voglia di seguirlo in tutte le sue avventure.

  • User Icon

    marge

    26/10/2019 18:32:17

    e' il primo libro che ho letto di Camilleri e mi è piaciuto molto, sia per la trama, sia per come è scritto; senz' altro ne leggerò degli altri.

  • User Icon

    Malunacio

    02/10/2019 15:17:01

    PICCOLA GRANDE PERLA. Il primo Montalbano, occorre dire altro?!

  • User Icon

    francesco

    25/09/2019 21:11:03

    Un odei più belli del Maestro. Non può non essere letto.

  • User Icon

    jennifer

    25/09/2019 13:04:23

    Un classico di Camilleri! Letto tutto d’un fiato.

  • User Icon

    biba

    25/09/2019 09:59:02

    Ottimo libro per chi ama il genere. La scrittura di Camilleri ti trascina in un vortice di emozioni e le parole lette si tramutano facilmente in immagini. Sa sempre emozionare e coinvolgere il lettore.

  • User Icon

    Letizia

    25/09/2019 08:36:25

    Uno dei più bei romanzi di Camilleri degli ultimi anni. Scrittura in stato di grazia, tristezze e luci del commissario. Non è solo il meccanismo ben oliato, è un romanzo veramente bello che spariglia le carte in tavola, con degli affondi nella tristezza, che lo arricchiscono. Il modo in cui è raccontato è particolare e lirico. Veramente bello.

  • User Icon

    Elisabetta

    24/09/2019 16:44:19

    Come Camilleri non c'è nessuno. In questo libro, in particolare, vengono analizzate le dinamiche di una famiglia e in parallelo c'è il giallo e OVVIAMENTE Montalbano. A fine libro farete una riflessione sul titolo... ESPLICATIVO. Da leggere, come tutti quelli di Camilleri

  • User Icon

    Paola84

    24/09/2019 07:41:30

    Ho già letto diversi romanzi di Camilleri con protagonista Montalbano, non avevo letto ancora la prima indagine. Leggendolo adesso mi sembra di rivedere l'episodio televisivo tratto da questo romanzo. Una scrittura che ti conquista da subito anche se noto un uso minore del dialetto siciliano rispetto ad altri romanzi con protagonista Montalbano. In questa prima indagine il dialetto siciliano è usato solo nei dialoghi tra i personaggi e non nella narrazione, in altri il siciliano è molto più presente. Comunque ci mancheranno lo scrittore e il personaggio.

  • User Icon

    Francesco

    22/09/2019 19:13:06

    Il primo caso dell'ispettore Montalbano, in una terra, la Sicilia, piena di fascino e contraddizioni, una lettura rinfrescante ma appassionante

  • User Icon

    Enza

    21/09/2019 15:27:17

    Questo romanzo, rimane, anche se a distanza di anni, il mio preferito della serie di Montalbano. Camilleri riesce ad essere quasi poetico nella narrazione e diventa semplice immergersi nella storia, nella visione di Montalbano, nei luoghi che sono raccontati così a metà tra reali e inventati. La forma dell'acqua è uno di quei gialli che non invecchia mai, bellissimo anche adesso.

  • User Icon

    Maria

    21/09/2019 14:09:26

    Ottima opera di Camilleri. L’ho letta la prima volta alcuni anni fa ed ora l’ho riletta. Ogni volta emerge qualcosa di nuovo e di interessante. Ironia ed intelligenza nella descrizione di una Vigata molto singolare. Emerge ad un tratto un personaggio scomodo. Lettura estremamente scorrevole. Da regalare.

  • User Icon

    Peppe

    20/09/2019 18:16:32

    Indagini del commissario Montalbano raccontati in modo da farti immergere nella storia..da avere!

Vedi tutte le 63 recensioni cliente
  • Andrea Camilleri Cover

    Nato a Porto Empedocle (Agrigento), Andrea Camilleri ha vissuto per anni a Roma.  Dal 1939 al 1943, dopo un periodo in un collegio da cui viene espulso, studia ad Agrigento al Liceo Classico Empedocle dove ottiene la maturità classica senza dover sostenere l’esame a causa dell’imminente sbarco degli alleati in Sicilia. A giugno inizia, come ricorda lo scrittore, "una sorta di mezzo periplo della Sicilia a piedi o su camion tedeschi e italiani sotto un continuo mitragliamento per cui bisognava gettarsi a terra, sporcarsi di polvere di sangue, di paura".  S’iscrive all’Università (Facoltà di lettere) ma non si laureerà mai. Si iscrive anche al Partito Comunista.Inizia a pubblicare racconti e poesie e vince il Premio... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali