Fotografia e inconscio tecnologico

Franco Vaccari

Curatore: R. Valtorta
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 29 marzo 2011
Pagine: XXVII-108 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788806207335

52° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Arte, architettura e fotografia - Argomenti d'interesse generale - Teoria delle arti

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
"Non è importante che il fotografo sappia vedere, perché la macchina fotografica vede per lui": attraverso il fertile concetto di inconscio tecnologico, Franco Vaccari sviluppa un profondo lavoro di "scardinamento" dei condizionamenti visivi che limitano le potenzialità della fotografia. Nei suoi scritti, cosi come nelle sue "esposizioni in tempo reale", l'artista dimostra che quando la macchina fotografica non viene utilizzata in modo forzatamente "artistico", ma viene lasciata agire come strumento in grado di produrre registrazioni e memorie autonome, essa favorisce il sorgere di comportamenti, relazioni, funzioni fondamentali per la definizione del significato stesso della fotografia nella civiltà contemporanea. Gli scritti di Vaccari qui presentati in edizione più ricca e completa delle precedenti (1979; 1994) offrono una stimolante elaborazione teorica complessivamente incentrata sul tema di una civiltà - la nostra - tutta basata sulle merci, sulla comunicazione, e avvolta nelle immagini.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Donato

    02/06/2018 13:23:35

    Un testo fondamentale che scardina le letture novecentesche e analogistiche sulla fotografia, assumendo all’interno delle sue poetiche i fattori legati agli automatismi. Fondamentale. Senza appello.

  • User Icon

    massimo rivaroli

    19/04/2015 11:03:29

    Come si può scrivere che non e' importante vedere....! Se non vediamo , se non ci emozioniamo , se non ci sentiamo emotivamente coinvolti di fronte a cio che ci circonda , non impugneremo nemmeno la fotocamera. Come andremmo a comporre il nostro quadro fotografico , se non vediamo gli ingredienti che lo devono contenere. Questo signore scrive che "la macchina lo fa per noi"......! Che cosa fa' per noi la macchina ? Caro Franco Vaccari , sarà banale, ma se non vedi le foto non si fanno da sole......!!!!!

Scrivi una recensione