DISPONIBILITA' IMMEDIATA

Frankenstein. Ediz. integrale

Mary Shelley

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Paolo Bussagli
Editore: Newton Compton
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 718,29 KB
  • EAN: 9788854128804
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 1,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Frutto perverso degli esperimenti di uno scienziato "apprendista stregone", espressione di una visione apocalittica della scienza, la creatura di Frankenstein è tuttora la raffigurazione del "mostro" per eccellenza, materializzazione vivente delle nostre paure. Mary Shelley, cresciuta in un ambiente intellettuale di prim'ordine (nell'Inghilterra tra Sette e Ottocento), si ispira ai miti di Faust e Prometeo.
2
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    niki

    11/11/2012 14:12:37

    Ho riletto Frankenstain a distanza di trent'anni e l'ho trovato noioso, persino stucchevole in certe descrizioni di un mondo idilliaco, senza macchia, pieno di bei propositi e ottimi sentimenti, di persone nobili e gentili. Forse la giovane Mary Shelley intendeva contrapporre a questo mondo perfetto l'imperfezione del mostro, la sua assoluta cattiveria scaturita dall'impossibilità di condividere i sentimenti di amore e fratellanza che unisce il genere umano. Forse intendeva generare terrore da questa intromissione, qualcosa d'impuro che pretende d'essere accettato ma che riesce solo a portare morte e distruzione. Credo che l'immaginario legato alla 'creatura' di Victor Frankestein sia stato condizionato più dalle trasposizioni cinematografiche che dal romanzo in sé.

  • Mary Shelley Cover

    Figlia del filosofo William Godwin e di Mary Wollstonecraft, autrice della prima dichiarazione dei diritti delle donne e che muore poco dopo aver dato alla luce la figlia. Mary viene perciò cresciuta dal padre.A 16 anni conosce Percy B. Shelley, già sposato, e a 17 anni fugge con lui in Svizzera. Si sposano e hanno tre figli di cui solo uno sopravvie. Il romanzo più famoso di Mary Shelley è Frankenstein, scritto tra il 1816 e il 1817 in Svizzera e deriva dalla proposta di Byron di scrivere ognuno (insieme a Percy e il medico di Byron) un racconto dell'orrore.Nel 1818 i coniugi Shelley si trasferiscono in Italia. Qui Mary scrive Mathilda (1819-1820).Nel 1822 il marito muore e lei ritorna in Inghilterra con il loro unico figlio. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali