-15%
La frontiera - Alessandro Leogrande - copertina

La frontiera

Alessandro Leogrande

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 15 giugno 2017
Pagine: 320 p., Brossura
  • EAN: 9788807889714

nella classifica Bestseller di IBS Libri Società, politica e comunicazione - Argomenti d'interesse generale - Problemi e processi sociali - Migrazioni, immigrazione, emigrazione

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 8,50

€ 10,00
(-15%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

La frontiera

Alessandro Leogrande

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La frontiera

Alessandro Leogrande

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La frontiera

Alessandro Leogrande

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 10,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

C'è una linea immaginaria eppure realissima, una ferita non chiusa, un luogo di tutti e di nessuno di cui ognuno, invisibilmente, è parte: è la frontiera che separa e insieme unisce il Nord del mondo, democratico e civilizzato, e il Sud, morso dalla guerra, arretrato e antidemocratico. È sul margine di questa frontiera che si gioca il Grande gioco del mondo contemporaneo. Leogrande ci porta a bordo delle navi dell'operazione Mare nostrum e pesca le parole dai fondali marini in cui stanno incastrate e nascoste. Ci porta a conoscere trafficanti e baby-scafisti, insieme alle storie dei sopravvissuti ai naufragi del Mediterraneo al largo di Lampedusa; ricostruisce la vicenda degli eritrei, popolo tra i popoli forzati alla migrazione da una feroce dittatura; ci racconta l'altra frontiera, quella greca, quella di Alba dorata e di Patrasso, e poi l'altra ancora, quella dei Balcani; ci introduce in una Libia esplosa e devastata, ci fa entrare dentro i Cie italiani, nella violenza della periferia romana e in quella nascosta nelle nostre anime: così si dà parola all'innominabile buco nero in cui ogni giorno sprofondano il diritto comunitario e le nostre coscienze. Quanta sofferenza. Quanta indifferenza. Da qualche parte nel futuro, i nostri discendenti si chiederanno come abbiamo potuto lasciare che tutto ciò accadesse.
4,8
di 5
Totale 8
5
6
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    lucy in the sky

    10/03/2019 16:38:50

    E' un libro ibrido, un po' memoir, un po' saggio, un po' indagine giornalistica. Per certi aspetti è vagamente disorganico nella trattazione degli argomenti, però contiene tantissime informazioni e fa riflettere sul passato coloniale italiano, troppo colpevolmente tralasciato quando si affronta il problema dell'immigrazione; sono interessantissime, a questo proposito, le parti che riguardano l'Eritrea e la sua storia. La conclusione è struggente ed efficace nel suo esemplificare la condizione di chi, pur conscio delle storture del mondo, non può fare altro che esserne spettatore.

  • User Icon

    Gessica

    07/03/2019 21:59:57

    Un'indagine preziosa che tenta di ricostruire ciò che c'è oltre la frontiera, oltre la retorica e gli slogan che si sentono dopo ogni naufragio, con testimonianze di curdi, eritrei, o di chi è giunto, da varie parti dell'Africa, nelle mani dei trafficanti di uomini del Sinai, che campano sulla migrazione, così come molti politici italiani.  Una lettura che squarcia il cuore ma apre gli occhi; nota di merito all'autore, giornalista impegnato e purtroppo scomparso ancora giovane, che con uno stile molto scorrevole riesce a rendere la lettura veloce, nonostante le cose atroci che racconta. 

  • User Icon

    n.d.

    22/10/2018 14:01:43

    Libro che apre gli occhi sulla realtà del fenomeno migratorio. Consigliato a chiunque voglia approfondire la tematica andando al di là degli slogan politic.

  • User Icon

    Massimiliano

    23/09/2018 17:45:35

    Ci sono momenti e contesti in cui i libri divengono necessari. Necessari e utili a capire. Ci si ritrova per la strada, impantanati, alla ricerca di una chiave di lettura. Poi giunge quel filo di Baudeleriana corrispondenza a districare la matassa, ad aiutare la comprensione. Le vicende che riguardano le migrazioni di questi ultimi anni (ultimi a definirsi indefinibili) vengono analizzati con una lucidità spiazzante. Si sposta il punto d’osservazione, si parte dal basso, dal vissuto, un vissuto in fuga. Costretto a fuggire. Il testo è pieno di racconti, cruenti, bestiali. Le pagine sono intrise d’odio, l’odio alimentato dalla paura. Le vicende d’Alba dorata hanno nomi e cognomi, che con l’andar del tempo, purtroppo, potremo ritrovare più vicino ai nostri passi. Un libro necessario e come tale bello e doloroso.

  • User Icon

    Lamberto

    23/07/2018 19:47:49

    Il merito di questo libro è indubbiamente la sua completezza: le date ci ricordano che l'argomento riguarda proprio noi e il nostro presente, oltre ad aiutarci a muoverci tra gli sviluppi delle politiche di accoglienza e la tragica "monotonia" dei naufragi; l'analisi della situazione nei paesi dai quali si fugge, quella del viaggio in mare e infine quella dell'approdo e del confronto nel paese di arrivo ci donano tutti i tasselli necessari alla comprensione di questa tragica storia; le testimonianze, sia quelle dell'autore sia la voce diretta dei protagonisti, sono sussurrati direttamente all'orecchio di chi riduce sempre e solo tutto a cifre e somme di denaro; e questi ultimi due elementi, con grande maestria, sono sempre citati e riportati (numeri, numeri, altissime cifre che fanno accapponare la pelle!). Se si vuol capire meglio ciò che noi chiamiamo presente, Leogrande e questa sua opera sono più che una lettura necessaria.. direi una lettura doverosa. regalatevelo e regalatelo

  • User Icon

    angelo

    30/04/2018 12:42:56

    Ingredienti: tante diverse popolazioni (afghani, curdi, eritrei, siriani, somali) in fuga dai loro paesi, un passato di guerre, dittature e persecuzioni, un futuro di speranze, umiliazioni e xenofobia, una linea di confine fatta di mari, montagne, naufragi, nascondigli. Consigliato: a chi costruisce ponti e strade e non muri e confini, a chi sa “rendere il nulla, un po’ meno nulla”.

  • User Icon

    Claudia Janneth Baquero

    10/02/2018 22:14:41

    Storie di vita e di morte raccontate con la sincera intenzione di denunciare un dramma che ci coinvolge a tutti e che non può continuare a lasciarci indifferenti. Disperazione ed speranza si mescolano nelle sentite e profonde parole di un autore che ha lasciato il segno per la sua bravura e la sua umanità.

  • User Icon

    RICCARDO

    21/07/2016 19:10:27

    Bellissimo libro, giustamente finalista del Premio Terzani 2016. Per capire cosa significa frontiera, migrazioni, respingimenti, vita, morte, sofferenza, violenza, diritti umani. Scritto benissimo; da leggere, comprendere e rileggere per riflettere a fondo sulle storie e gli argomenti raccontati...

Vedi tutte le 8 recensioni cliente
  • Alessandro Leogrande Cover

    Collaborava con il «Corriere del Mezzogiorno», «Internazionale», Radio 3 e con numerosi altri giornali e riviste; era vicedirettore di «Lo Straniero» e si interessava di cultura, attualità e politica. Le sue inchieste sulla criminalità organizzata, sul caporalato, sugli immigrati sono state oggetto d'interesse anche oltre i confini nazionali.Esordisce con Un mare nascosto (L'Ancora del Mediterraneo 2000), ambientato nella città di Taranto, cui seguono, tra l’altro, Uomini e caporali. Viaggio tra i nuovi schiavi nelle campagne del Sud (Mondadori 2008), Fumo sulla città (Fandango 2013) e La Frontiera (Feltrinelli 2015). Con Il naufragio. Morte nel Mediterraneo (Feltrinelli 2011), sulla tragedia dell'immigrazione... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali