Là fuori, nel buio

Dean R. Koontz

Traduttore: F. Bruno
Editore: Bompiani
Edizione: 3
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
In commercio dal: 18 aprile 2001
Pagine: 430 p.
  • EAN: 9788845247910
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,96

€ 4,96

€ 9,20

5 punti Premium

€ 7,82

€ 9,20

Risparmi € 1,38 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Thinner5

    14/06/2012 02:06:25

    Libro decisamente fuori dal comune. Penso che nell'intenzione dell'autore, dovesse diventare una serie dal momento che alcune cose rimangono in sospeso, senza spiegazione. Nonostante ciò, la trama è molto originale e, in particolare nella prima parte, l'atmosfera che si respira è veramente fantastica! Nella seconda parte prevale il senso di emarginazione dei protagonisti; il mondo intero sembra ostile nei loro confronti, al punto che si fa fatica a riconoscerlo! Nel complesso un libro, che probabilmente non piacerà a tutti, ma qualcuno sicuramente riuscirà ad apprezzarlo per quello che merita. Peccato la storia si interrompa!

  • User Icon

    Mr.xanax

    24/05/2012 17:33:26

    Davvero impressionante,sopratutto il finale ...CONSIGLIATO!!

  • User Icon

    emanuele72

    25/03/2011 18:42:59

    Molto bello. Ambientazioni,dialoghi,trama e colpi di scena degni del miglior Koontz. Quando non so cosa leggere nel genere intrattenimento mi butto sempre su Koontz che a dispetto di J. Deaver, Preston & Child e simili, non delude mai.

  • User Icon

    marco

    02/02/2011 09:56:47

    Un Koontz in grande forma si destreggia ottimamente tra thriller,horror,psicologia e parapsicologia. Un libro con una trama molto visionaria come questo e' difficile da rendere sempre interessante e coinvolgente perchè si rischia di esagerare nell'inventare il fantastico e il paranormale,ma in questo caso Koontz non delude mai a differenza di altri suoi libri che partono in quinta e poi perdono di intensità ed di suspence man mano che si prosegue nella lettura(vedi "Cuore nero","Incubi","Il marito"). Con i libri di Christopher Snow e il primo di Odd Thomas uno dei momenti più alti della sua bibliografia. Consigliato!!!

  • User Icon

    kikibg78

    08/11/2009 09:53:13

    A me è piaciuta molto la prima parte, elettrizzante, da far venire la pelle d'oca. Poi la parte centrale è stata un pò noiosa per poi riprendersi alla fine! Tutto sommato io lo consiglierei!!

  • User Icon

    koonts

    06/07/2009 17:58:26

    "Gli occhi (...) Mi consentivano di vedere una malvagità ben più antica della razza umana, allo stato puro: la fiamma di un gas, così potente da incenerire un uomo allo stesso modo in cui lo sguardo della Medusa trasformava i guerrieri più ardimentosi in pietra. E, ben peggiore della malvagità, era sensazione palpabile di follia, una demenza che andava al di là della descrizione e della comprensione umana, pur se non dell'umano terrore. Quegli occhi mi comunicavano in qualche strano modo che l'odio di quella creatura per il genere umano non era un semplice aspetto della sua malvagità ma la radice stessa della sua follia, e che la perversa immaginazione e le trame febbrili di quella mente insana avevano per unico scopo la sofferenza e la distruzione di ogni uomo, donna e bambino che fosse capitato a tiro di quell'essere."

  • User Icon

    KINE

    30/08/2008 19:21:47

    Non sono riuscito a finirlo. L'ho trovato di una noia tremenda. Un vero peccato perchè amo i libri raccontati in prima persona. MOLTO LENTO, MORTALE

  • User Icon

    stefano Gelpi

    02/10/2005 11:58:36

    Trovo che questo sia fra i libri più irrealistici scritti da koontz,ma anche uno dei più bellli,in quanto,come spesso accade nei suoi racconti,tratta lo scontro fra il bene e il male,realtà opposte,ma entrambe caratterizzanti la natura umana.

  • User Icon

    alessia

    25/05/2005 11:55:46

    Credo sia uno dei libri più spaventosi che abbia letto. Un capolavoro di alta tensione emotiva. Terribile (nel senso positivo del termine!). NOn adatto a chi si spaventa facilmente...

  • User Icon

    Armand

    11/05/2003 10:54:30

    Stupendoooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    Luigi

    04/11/2002 16:12:27

    Ho letto oltre una decina di libri di Koontz e questo è sicuramente il peggiore in assoluto non tanto per la storia quanto per lo stile narrativo molto diverso dal solito (ma lo avrà scritto lui?). Inoltre secondo me ci sono molte analogie con "Il popolo dell'autunno", non proprio un plagio però....

  • User Icon

    Domenico Tirendi

    13/02/2002 13:37:44

    Koontz in questo libro mescola sapientemente i suoi ingredienti preferiti: amore, mistero, horror e colpi di scena finali. Un libro che è tra i più visionari di Dean Koontz!

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione