Categorie

Osvaldo Soriano

Curatore: P. Collo
Traduttore: G. Felici, A. Morino
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Edizione: 1
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788806223168

30° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Racconti

Disponibile anche in altri formati oppure usato:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Il libraio di Mantova

    14/12/2015 17.24.51

    Raccolta di racconti popolati da una galleria di personaggi indimenticabili: Anonimi e più o meno onesti calciatori nei villaggi della Patagonia, allenatori giramondo. Gioie e disperazioni calcistiche ma soprattutto la malinconia degli sconfitti, degli esclusi e dei gol mancati nella vita.

  • User Icon

    Simone Bernardi (forza calisio)

    25/08/2014 15.59.28

    Credo che sarebbe un libro molto bello e interessante per una persona sulla settantina,visto che parla di storie di calcio vissute negli anni '40-'50.Io sono molto appassionato di calcio e devo ammettere che devo ancora scoprire molte facce di questo meraviglioso sport, e leggendo questo libro ho un po' arricchito le mie conoscenze sul passato del calcio(per quel che ho capito). E' comunque un bel libro che ti racconta anche com'era il calcio di una volta.

  • User Icon

    Mattia Benini

    25/08/2014 15.26.08

    Lo scrittore narra la storia di un ragazzo che diventa calciatore grazie al nonno che, quando lo vede giocare, chiama un osservatore della squadra di calcio della città vicina. Dopo tanto tempo il personaggio firma un contratto con la squadra Boca. Da li parte un interessante avventura del ragazzo ormai ventenne verso il successo nelle grandi squadre argentine. Finale semplice e senza grandi sorprese. Questo libro lo consiglierei a ragazzi a cui piace il calcio. Lettura particolarmente semplice e non impegnativa

  • User Icon

    spaggio

    21/06/2014 11.22.31

    Mi aspettavo, da appassionato di calcio ma non tifoso, di leggere qualcosa di molto meglio su di uno sport che, pur il più seguito e diffuso al modo, non c'è un libro che riesca ad esserne interprete quanto a romanzi o racconti, o comunque qualcosa che vada al di là della cronaca sportiva tout-court. Inoltre, questa raccolta di racconti è destinata agli sportivi argentini un po' "agés" che, tra narrazioni (piatte a dir il vero) di vite vissute da calciatori di qualche decennio fa e racconti al limite del grottesco involontario e forse con buona dose di invenzione, potranno ritrovare ricordi del passato sportivo argentino, come noi troveremmo ciò in racconti che parlino di Giuseppe Meazza o Valentino Mazzola: ma noi non siamo argentini, appunto, e questo libro non ha una valenza che trascenda i confini sportivi di quel popolo.

  • User Icon

    Bicio

    23/04/2012 16.16.53

    Sbagliato consigliarlo ai soli appasionati di calcio, come già scritto, questo romanzo è "semplicemente" un libro in cui si parla della vita; scritto inoltre, il che non guasta, in maniera sublime. CONSIGLIATISSIMO.

  • User Icon

    Claudio

    02/08/2008 19.05.59

    Non avevo mai letto niente di Soriano. Non sarà un capolavoro, ma un ottimo libro sì, che tratta di calcio ma anche di vita vissuta, con tutti i personaggi con il loro soprannome. Una buona scoperta.

  • User Icon

    philo

    18/02/2008 17.19.47

    Non occorre assolutamente amare il calcio per capire od apprezzare questi racconti. Soriano, a mio modesto parere, è uno dei pochi scrttori che ti colpiscono direttamente al cuore, ti emozionano, ti fanno riflettere e ti riconciliano con la vita. Si ti riconciliano con la vita capisci che ci sono persone che amano e che credono in quello che fanno senza commettere cattiverie nei confronti degli altri. E' poesia pura. Vi consiglio dello stesso autore i racconti sempre pubblicati da Einaudi. Alcuni racconti sono dedicati al Padre e sono veramente toccanti. Grazie Osvaldo.

  • User Icon

    Alessio Quatrini

    18/02/2007 14.44.36

    leggetelo comunque anche se del calcio non ve ne frega niente, al contrario cambierà molte visioni della vostra idea sul calcio moderno. Perchè le partite vere sono quelle che si giocano 23 contro 31 nei campi polverosi della patagonia e anche là ci sarà il mister peregrino fernandez a fischiare, sicuramente.

  • User Icon

    FABIO SCARNATI

    24/05/2006 15.14.58

    In assoluto il libro più bello di Osvaldo Soriano. Il calcio come metafora della vita con punte di struggente nostalgia e un pò di poesia.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione