Gambling

Gambling

Harry Belafonte

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,18 MB
  • EAN: 9781101912010

€ 1,01

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A participant’s portrait of Martin Luther King, Jr. and the Civil Rights Movement, from Harry Belafonte’s memoir of activism and entertainment, My Song.

Birmingham, Alabama in 1963 was one of the most segregated cities in America. It had segregated lunch counters, restrooms, and water fountains. It had a nickname, “Bombingham,” for the homemade bombs detonated by local Klansmen. And it had Eugene “Bull” Connor, a racist police chief with a hair-trigger temper. It was here that Dr. King and his advisers, Harry Belafonte among them, rolled the dice on an enormous action which would rejuvenate the civil rights movement.

Harry Belafonte is one of America’s greatest entertainers and also one of our most profoundly influential activists. During the 1960s he befriended MLK and began using his celebrity in support of civil rights and other social causes. This is Belafonte’s personal story of fame, performance, and a lasting friendship. From stages in Vegas to political salons in New York, to the streets of Birmingham and letters from Birmingham Jail, Belafonte gives the reader a unique view of Martin Luther King, Jr. at one of his finest moments.

An eBook short.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Harry Belafonte Cover

    "Propr. Harold George B. . attore e cantante statunitense. Nato ad Harlem in una famiglia d'origine giamaicana, studia recitazione con E. Piscator. Dotato di una voce robusta e ben modulata, il «re del calypso» si esibisce con successo nei nightclub. Nel 1953 debutta a Broadway e subito dopo sul grande schermo in Bright Road (Strade luminose, 1953) di G. Mayer; l'anno dopo è Don José in Carmen Jones (1954) di O. Preminger, liberamente tratto dall'opera di Mérimée e interpretato da attori neri. Il 1957 è l'anno della consacrazione con L'isola nel sole di R. Rossen, in cui ricopre il ruolo di un leader politico delle Antille costretto ad allontanare la sua compagna bianca a causa dei conflitti razziali. Voce roca, ma possente e gradevole, corpo e volto statuari, indubbie capacità drammatiche,... Approfondisci
Note legali