Game-based learning. Il ruolo del gioco nella progettazione di percorsi formativi

Riccardo Sartori,Massimo Gatti

Collana: Metodo
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 1 gennaio 2013
Pagine: 134 p., Brossura
  • EAN: 9788879166515
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
La formazione è qualcosa che il formatore fa con le sue azioni di insegnamento, didattica e trasferimento di informazioni e conoscenze; eroga per mezzo di metodi più o meno attivi o passivi come la lezione, la discussione di gruppo o le esercitazioni; fa fare ai formandi mediante role-play, simulazioni e giochi. Questo libro tratta della funzione del gioco nella formazione degli adulti. Per gioco intendiamo proprio il gioco da tavolo. Quali sono i presupposti perché un gioco siffatto possa assumere una valenza formativa ed essere inserito in un percorso formativo? Come può essere perseguito un obiettivo formativo tramite un gioco da tavolo? Come si può tradurre un percorso formativo, o parte di esso, in un gioco da tavolo? Quale ruolo conviene che assuma il formatore che decidesse di introdurre un gioco da tavolo in un percorso formativo? A queste ed altre domande il testo dà delle risposte. Cercando nel contempo di porsi come uno strumento tecnico che faccia capire l'importanza di pianificare adeguatamente l'inserimento di un gioco da tavolo in percorsi formativi, e di come il gioco debba essere progettato affinché assuma valenza formativa e non risulti una perdita di tempo.

€ 20,40

€ 24,00

Risparmi € 3,60 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibile in 3 settimane

Quantità:
 
 
 
Introduzione e premessa teorica — Prima parte: 1. Contesto teorico del gioco in formazione: pezzi di puzzle: 1.1. Giocando s’impara: quale storia! - 1.2. I giochi: strumenti – 2. Proposte formative game-based: 2.1. Formazione attraverso giochi di simulazione e business game in Italia - 2.2. I punti di riferimento game-based negli altri Paesi – 3. Il linguaggio come struttura e l’evoluzione generativa: 3.1. La linguistica di Ferdinand De Saussure - 3.2. La risposta Chomskiana, per una lingua dei giochi – 4. Il parco dei giochi da tavolo: 4.1. Per una classificazione di riferimento - 4.2. Come si valuta la qualità di un gioco - 4.3. Intuire affinità: il gioco adatto alla formazione — Seconda parte: 5. Il linguaggio strutturale dei giochi: 5.1. Il linguaggio verbale per un linguaggio dei giochi – 6. Utilizzare il linguaggio strutturale dei giochi (lsg): i diagrammi rappresentativi: 6.1. Tradurre LSG in diagramma rappresentativo - 6.2. DPF e DMI: alcuni giochi più complessi, ad esempio - 6.3. Tradurre percorsi formativi in LSG – 7. Game-based learning utilizzando lsg: 7.1. Memoria e apprendimento per vasche da bagno - 7.2. Ethos Gain - 7.3. Palos de la Frontera — Conclusioni — Bibliografia — Appendice — Figure del Capitolo 6 — Figure del Capitolo 7 — Regolamento parziale di Ethos Game.