Gang bang - Matteo Colombo,Chuck Palahniuk - ebook

Gang bang

Chuck Palahniuk

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Matteo Colombo
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,05 MB
  • EAN: 9788852032035
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Cassie Wright, regina leggendaria del porno, decide di chiudere in "bellezza" la sua carriera battendo il record mondiale di Gang Bang (quella particolare performance porno nella quale una gentile signora fa sesso con un numero spropositato di gentili signori) e di farne un film. Il suo obiettivo è quanto mai ambizioso: 600 uomini. Il libro si basa su quanto dicono, pensano e fanno Mr. 72, Mr. 137, e Mr. 600 che attendono il loro turno in una stanza assai affollata e rumorosa. Ma non vanno dimenticati alcuni elementi che rendono la storia ancora più forte. La pornoattrice ha in mente di morire durante le riprese del suo tentativo di record mondiale di modo che le successive polemiche portino a proibire ulteriori futuri tentativi di record, cosa che le garantirebbe di essere in eterno la detentrice del primato. L'immortalità è a portata di mano insomma. Inoltre la pornoattrice intende devolvere i proventi del film al figlio che aveva concepito sul set del suo primo film porno e che poi aveva abbandonato perché venisse adottato. E in effetti uno dei tre uomini su cui si basa la storia dice di essere il figlio di Cassie che cerca disperatamente di mettersi in contatto con la madre dopo che lei lo ha abbandonato da piccolo. Ma le cose stanno davvero così? (Il romanzo è adatto alla lettura da parte di un pubblico adulto)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
0
4
5
3
3
2
3
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    gianlucap

    12/05/2020 12:53:26

    Non il migliore di Palahniuk, ma un libro irriverente e satirico. Senza dubbio consigliato, soprattutto per chi può apprezzare un linguaggio diretto e talvolta un po’ crudo.

  • User Icon

    Crescenzo

    11/05/2020 14:18:36

    Come tutti i romanzi di Palahniuk ti trascina in un universo di personaggi strambi e dalle più variegate personalità. Quando ho iniziato questo libro sapevo cosa mi aspettavo, dopo aver letto Invisibile Monsters e Ninna Nanna. La storia scivola via, come in tutti i romanzi di Palahniuk, accompagnata da vari flashback lungo tutta la narrazione, e ruota attorno ad un'attrice hard che ha deciso di finire la carriera con una enorme gang bang. La storia si dipana nella stanza di attesa, dove un gruppo di personaggi sopra le righe, in attesa del suo turno, vive il momento prima dell'incontro con l'attrice a modo suo raccontando le vicende che li hanno portati lì. Una lettura interessante.

  • User Icon

    Francesca

    10/06/2019 22:40:18

    Non è il migliore di Palaniuck . Rimane comunque una lettura piacevole e che offre molti spunti di riflessione , satirico come sempre . Ma non è all altezza degli altri suoi libri .

  • User Icon

    Morena

    05/10/2016 20:32:06

    Avviso: questo libro non è morbosamente impareggiabile, perió non è per tutti. Con Gang Bang Palahniuk si conferma più che mai un autore che non permette compromessi. Crudo, diretto, si potrebbe dire quasi perverso, questo libro ti scaraventa in un gorgo oscuro, celebrando il sesso mentre lo si demistifica. Fino al finale spiazzante, tipico di Chuck. Consigliatissimo, ma solo a chi lo sa apprezzare

  • User Icon

    Emanuela

    28/09/2015 10:41:22

    Devo dire che mi è piaciuto molto! Ironico e grottesco, assolutamente spassoso nella scelta dei titoli dei film che scorrono mentre gli attori aspettano e magnetico nelle storie delle stars hollywoodiane citate (qualcuna sarà vera???). Molto più lineare nel modo di scrivere di altri suoi romanzi.

  • User Icon

    Letizia

    11/11/2013 12:14:00

    Sinceramente l'idea poteva esser carina, ma secondo me è stata scritta in maniera troppo confusionaria; comunque mi aspettavo altro da questo libro. Il momento più simpatico i titoli e le scene dei film porno proposti....

  • User Icon

    Alessandro

    14/10/2011 21:46:23

    Emozioni contrapposte... una buona idea, a tratti esilarante, che però in alcuni momenti è a mio avviso scritta in modo confuso. Tutto sommato, essendo corto, vale una lettura. La storia è ambientata in uno stanzone fuori dal set, dove tre dei "concorrenti" aspettano... i personaggi sono interessanti. Da non perdere i finti titoli di film porno, fanno schiattare dalle risate ;-)

  • User Icon

    Francesco vincenzo

    06/11/2010 12:26:42

    Non ho mai letto un libro francamente così...così...brutto. L'ho trovato scritto male e con una trama che è assolutamente inconsistente, inutile priva di alcun senso logico. Un vano tentativo di introdursi in un mondo che non gli appartiene (quello del porno) cercando di spiegare la triste realtà che ci circonda, ma di triste c’è solo questo libro.

  • User Icon

    LaMelaMarcia

    05/10/2010 12:01:22

    é il solito spassoso Chuck.. Divertente, ritmo serrato, sorpresa finale.. Solo che manca qualcosa, anzi, più di qualcosa rispetto, ad esempio, a Soffocare o Ninna Nanna. Solo per fan.

  • User Icon

    Monica

    19/09/2010 04:15:12

    Ironico, pungente e cinico. Consigliato.

  • User Icon

    PROT

    29/07/2010 10:40:39

    penso che in questo libro P abbia usato camionate di ironia per analizzare un mondo che (piaccia o no a certi perbenisti e falsi moralisti)esiste ed è popolato da persone in carne e ossa... i titoli dei film che spasso... comunque scrittore degno di nota il Chuck

  • User Icon

    claudia

    23/10/2009 19:34:20

    da palahniuk ci si aspettava di meglio, soprattutto con un tema del genere. in soffocare la sessualità anche patologica era fonte di riflessione e divertimento. qui è tutto così triste e meccanico che non suscita la minima attrattiva. e credo che sia un effetto involontario quindi la colpa altro non è che dell'autore. credo che libro dopo libro la sua capacità stilistica si stia sciogliendo al sole. ma continuerò a comprare le sue opere.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente
  • Chuck Palahniuk Cover

    Il suo nome, Palahniuk, nasce in seguito ad una visita alla tomba dei suoi due nonni di cui utilizza i nomi, Paul e Nick, da cui Paul-ha-nick, Paulhaniuck. Chuck intraprende la scrittura all'età di 6 anni. A vent'anni frequenta il corso di giornalismo all'Università pubblica dell'Oregon, e si laurea nel 1986. Durante gli studi lavora alla National Public Radio in Oregon. Si trasferisce a Portland dove lavora per un giornale locale per un breve periodo e, subito dopo, comincia a lavorare come meccanico. Durante questo periodo scriverà manuali di meccanica e collaborerà saltuariamente con dei giornali. Abbandona la carriera di giornalista nel 1988. Verso i trent'anni scrive il suo primo romanzo Invisible Monsters, una storia di apparenze, di cambiamenti d'identità,... Approfondisci
Note legali