Gee Baby, Ain't I Good to You - CD Audio di Billie Holiday

Gee Baby, Ain't I Good to You

0 recensioni
Scrivi una recensione
Artisti: Billie Holiday
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Fantastic Voyage
Data di pubblicazione: 7 giugno 2010
  • EAN: 5055311000107

€ 17,50

Venduto e spedito da IBS

18 punti Premium

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Saddest Tale Aka Big City Blues
2
They Can'T Take That Away From Me
3
Swing Brother Swing
4
Do Nothin' Till You Hear From Me
5
I'Ll Get By
6
Billie'S Blues (I Love My Man)
7
Gee Baby, Ain'T I Good To You
8
Farewell To Storyville
9
Do You Know What It Means To Miss New Orleans
10
The Man I Love
11
Keeps On A-Rainin'
12
Lover Man
13
You'Re My Thrill
14
God Bless The Child
15
Ain'T Nobody'S Business If I Do
16
Lover Come Back To Me
17
You'Re Driving Me Crazy
18
He'S Funny That Way
19
Trange Fruit
20
I Cover The Waterfront
21
Miss Brown To You
Disco 2
1
My Man
2
Fine And Mellow
3
I Cover The Waterfront
4
Lover Come Back To Me
5
Too Marvellous For Words
6
I Loves You, Porgy
7
Them There Eyes
8
Willow Weep For Me
9
I Only Have Eyes For You
10
You Go To My Head
11
What A Little Moonlight Can Do
12
Stormy Weather
13
I Don'T Stand A Ghost Of A Chance With You
14
You'Ve Changed
15
Please Don'T Talk About Me When I'M Gone
16
Nice Work If You Can Get It
17
Don'T Explain
18
You Better Go Now
19
Foolin' Myself
20
Easy To Remember
21
Moaning Low
22
When Your Lover Has Gone
  • Billie Holiday Cover

    Propr. Eleonora, detta «Lady Day». Cantante statunitense di jazz. La sua è considerata la più alta espressione vocale della musica nero-americana, per il timbro intenso e struggente, fattosi più scarno e drammatico negli ultimi anni. Impregnato di blues, il suo canto è a volte simile al «sound» di un sassofono, in particolare affine a quello di Lester Young (con cui collaborò spesso). Le prime incisioni sono nel 1935 con l'orchestra di Benny Goodman; poi, fino al '39, cantò con il gruppo del pianista Teddy Wilson e in seguito con importanti jazzisti radunati per lei dall'impresario Norman Granz. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali