Recensioni Il giardino dei mostri

  • User Icon
    24/10/2020 03:58:22

    La storia si dipana in due binari distinti: uno reale, con le frustrazioni e le rivalse della vita quotidiana, l altro con la storia drammatica dell artista, persa nel suo drammatico e nel suo onirico. Meglio il primo dei due, la storia della poetessa scultrice l ho vista inserita quasi a forza. Il finale con i tarocchi, poi, proprio no

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/05/2020 14:34:56

    E' affascinate e coinvolgente, senza dubbio uno dei libri più belli della Pieri. Una trama che si dipana attraverso le pieghe dell'adolescenza e dell'Italia che si rispecchia tutta nell'universo di provincia degli anni ottanta del novecento. Lorenza Pieri si conferma una scrittrice da lodare.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/05/2020 14:39:27

    Del libro mi ha attirato la storia della scultrice Saint Phalle, ma la sua storia si intreccia nello scorrere del romanzo , a quella della giovane adolescente protagonista che vive un passaggio alla vita adulta in maniera tormentata. C'è il continuo confronto con la bellissima madre a cui non assomiglia, c'è il rapporto con un fratello scapestrato ma comunque complice, un padre amante delle donne e accecato dallo splendore riflesso dei ricchi borghesi politici che arrivano da Roma, il confronto umiliante con l'esile ragazzina sua coetanea, "cittadina" che schernisce , ma allo stesso tempo ,incoraggia la"cowgirl". E poi,finalmente, il passaggio, dopo che si sono smascherati tutti gli inganni, l'incontro con Nikki.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/05/2020 12:37:53

    Libro bellissimo e scorrevole, leggero ma allo stesso tempo profondo e riflessivo.L,ho adorato dalle prime pagine e l’ho letto tutto d’un fiato.Consigliatp

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    30/09/2019 20:01:54

    Maremma maiala, cane, impestata. Il libro di Lorenza Pieri inizia descrivendo una terra infida, che da palude di malaria e di morte è diventata la terra buona, e dopo ancora, con l’avvento del turismo ricco e raffinato, il paese della cuccagna. I capitoli sono 22 come gli arcani maggiori dei tarocchi, i “mostri” del Giardino creato vicino a Capalbio dall’artista Niki de Saint Phalle la cui biografia si alterna alle vicende dei protagonisti, fino all’incrocio con la complicata adolescenza di Annamaria. Intorno a loro ruotano altri “mostri”, avidità e tradimento, istinto e orgoglio, calcolo e superbia. L’Arte di De Saint Phalle, nata da un trauma, fa da cornice e salvezza, trasformando i mostri in figure colorate grandi ma innocue, dai tratti forti e decisi come i personaggi del libro. Una lettura che appassiona.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2019 17:07:44

    Un libro che mi è piaciuto, bei personaggi, bella storia, in certi punti mi ha pure fatta ridere parecchio.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    25/08/2019 06:57:51

    I livelli della narrazione sono molteplici, l'intreccio, fra di loro, è ben studiato. Il risultato è un romanzo avvincente, che si legge tutto d'un fiato; come donnamisono facilmente identificata nei pensieri espressi dalla giovane protagonista, mi è piaciuto ascoltare la storia del Giardino dei Tarocchi, e sentir raccontare dell'artista Niki de Saint Phalle, figura affascinante. Insomma consigliatissimo, da leggere con leggerezza, sapendo che nasconde un pezzo della storia d'Italia fra le righe.

    Leggi di più Riduci