Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Shopper rossa
Salvato in 31 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Il giardino delle farfalle
5,45 € 9,90 €
LIBRO USATO
Usato di: Libraccio venduto da IBS
+50 punti Effe
-45% 9,90 € 5,45 €

Prezzo minimo ultimi 30 giorni: 4,46 €

Disp. immediata Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
5,45 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato
ibs
9,40 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,40 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
5,45 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato
Chiudi
Il giardino delle farfalle - Dot Hutchison - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Chiudi
giardino delle farfalle

Descrizione


Sinistro come Il silenzio degli innocenti accattivante come Il collezionista di ossa. Un thriller inquietante.

Vicino a un palazzo isolato c'è un bellissimo giardino dove è possibile trovare fiori lussureggianti, alberi che regalano un'ombra gentile e... una collezione di preziose "farfalle": giovani donne rapite e tatuate in modo da farle assomigliare a veri lepidotteri. A guardia di questo posto da brividi c'è il Giardiniere, un uomo brutale e contorto, ossessionato dalla cattura e dalla conservazione dei suoi esemplari unici. Quando il giardino viene scoperto dalla polizia, l'unica sopravvissuta viene messa in salvo e poi interrogata. Gli agenti dell'FBI Victor Hannover e Brandon Eddison hanno il compito di mettere insieme i pezzi di uno dei più complicati rompicapo della loro carriera. La ragazza, conosciuta solo come Maya, è ancora sotto shock e la sua testimonianza è ricca di episodi sconvolgenti al limite del credibile. Torture, ogni forma di crudeltà e privazione sembravano essere all'ordine del giorno in quella serra degli orrori, ma nel racconto della giovane donna con delle ali di farfalla tatuate sulla schiena non mancano le incongruenze e i salti temporali... E più Maya va avanti con il suo terrificante racconto, più Victor e Brandon si chiedono chi o cosa la ragazza stia cercando di nascondere...
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2017
15 giugno 2017
336 p., Rilegato
9788822704412

Valutazioni e recensioni

3,7/5
Recensioni: 4/5
(20)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(8)
4
(5)
3
(2)
2
(3)
1
(2)

Recensioni pubblicate senza verifica sull'acquisto del prodotto.

Elisa
Recensioni: 5/5
Leggibile

Il libro mi è piaciuto ma non da subito..la prima parte un po' monotono poi la lettura diventa fluida. Libro ok, mi aspettavo di più

Leggi di più Leggi di meno
LukT
Recensioni: 2/5
Bah.,..

Finito poco fa, davvero nulla di che. Lasciate perdere i titoloni altisonanti, un libro senza svolte, senza colpi di scena, che inizia e finisce senza sussulti. Carino ma nulla di più.

Leggi di più Leggi di meno
Emy
Recensioni: 3/5

Il giardino delle farfalle è un thriller forte, amaro e a tratti agghiacciante che parla di violenza e perversione umana. L’autrice, infatti, descrive la storia di alcune donne strappate dalla loro vita e costrette a vivere in un giardino, come farfalle. E lo fa attraverso il punto di vista di Maya, una delle vittime che si è salvata grazie alla sua mancanza di empatia. Alcuni capitoli sono stati tosti da digerire (avevo la nausea durante la lettura), ma necessari a comprendere l’orrore della loro reclusione. “Le vere farfalle potevano volar via, irrangiungibili. Le Farfalle del Giardiniere potevano solo cadere, e anche quello solo di rado.” Superato lo scoglio dei primi capitoli, il libro si fa più interessante e il racconto di Maya, pur avendo sempre un tono piatto, incuriosisce. Non c’è azione, né dinamicità, ma è molto interessante l’aspetto psicologico che lega le farfalle al Giardiniere e viceversa che risulta essere ambiguo e contorto. Non è un thriller perfetto, a mio avviso alcuni aspetti sono superflui, ma la lettura scorre bene e la trama è abbastanza originale.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,7/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(8)
4
(5)
3
(2)
2
(3)
1
(2)

Recensioni pubblicate senza verifica sull'acquisto del prodotto.

Voce della critica

Sei sopravvissuta al Giardiniere e ai suoi figli – fa notare Sophia – Perfino se i tuoi genitori si presentassero, tu non gli devi nulla. La tua famiglia é qui all’ospedale e a New York. I tuoi genitori non sono nulla.

Maya è una delle poche superstiti che la polizia è riuscita a salvare dal “Giardino e dal suo Giardiniere”. Un posto incantato, quasi magico, con alberi meravigliosi, grotte isolate, giardini e fiori perfetti. Il paradiso in una metropoli? NO, un campo di torture, in cui il Giardiniere tiene segregate le sue farfalle: ragazze poco più che adolescenti, su cui si avventa ogni volta che ne ha voglia. Su di loro, oltre a violenze fisiche e carnali, infierisce brutalmente con grandi tatuaggi sulla schiena rappresentanti delle farfalle. Ma le farfalle racchiudono una bellezza che dura poco nel tempo. E cosa succede quando la bellezza scompare perché magari si lasciano morire di fame o tentano il suicidio all’interno del giardino? Questo e molto altro esce dalla confessione della superstite Maya agli agenti dell’FBI Victor Hanoverian e Brandon Eddison. Ma qualcosa non torna nel racconto della ragazza, soprattutto quando nel lungo racconto di ciò che è accaduto nel giardino, spuntano anche i figli del Giardiniere...

“Forse morirai o forse no; ora rilassati e lascia che i dottori facciano il loro lavoro“

Thriller molto avvincente, ma anche molto violento, soprattutto quando subentrano minorenni e ti immedesimi nella scena, immaginando cosa sarebbe successo se qualcuno dei tuoi familiari fosse stato nel giardino. La trama in sé è davvero originale, ma resto sempre basito quando leggo certi racconti o sento di fatti veramente accaduti su uomini che tengono segregate donne “nel loro scantinato”: possibile che le mogli di questi uomini non si accorgano mai di nulla? Un rumore, un odore, un sospetto... nulla... nessuno vede e sente nulla, per giorni, per anni. E molto spesso dietro questi orchi, si cela un direttore di banca, un insegnante, un medico... uno qualunque.

“Respirai a fondo e imposi ai miei muscoli di rilassarsi. Chiusi e schiusi i pugni, e con ognuno di quei movimenti allentavo un po’ di tensione alla schiena”

Recensione di Marco Cattaneo

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore