Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il giardino di Elizabeth. Ediz. integrale - Elizabeth Arnim - copertina

Il giardino di Elizabeth. Ediz. integrale

Elizabeth Arnim

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Sabina Terziani
Editore: Fazi
Collana: Le strade
Anno edizione: 2017
Pagine: 179 p., Brossura
  • EAN: 9788893252676
Salvato in 144 liste dei desideri

€ 15,68

€ 16,50
(-5%)

Venduto e spedito da MAURONLINE

Solo una copia disponibile

+ 3,85 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (12 offerte da 15,67 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Uscito per la prima volta nel 1898 in forma anonima, Il giardino di Elizabeth, primo romanzo di Elizabeth von Arnim, ebbe da subito un successo clamoroso. Presentato qui in una versione integrale fino a ora inedita in Italia, è un romanzo del passato che colpisce per la sua modernità.

Che meraviglia. Che felicità. Raramente si esce così rigenerati, deliziati, dalla lettura di un libro - Susanna Nirenstein, la Repubblica

Se si scopre uno dei tanti romanzi di Elizabeth von Arnim, se ne diventa dipendenti - Natalia Aspesi, il Venerdì di Repubblica

In fuga dall’opprimente vita di città, l’aristocratica Elizabeth si stabilisce nell’ex convento di proprietà del marito, un luogo isolato e carico di storia in Pomerania. A vivacizzare le giornate della signora ci sono le tre figlie – la bimba di aprile, la bimba di maggio e la bimba di giugno –, le amiche Irais e Minora, ospiti più o meno gradite con le quali intrattiene conversazioni brillanti e conflittuali, sempre in bilico fra solidarietà e rivalità femminile, e poi c’è lui, l’Uomo della collera, «colui che detiene il diritto di manifestarsi quando e come più gli piace». Ma soprattutto c’è il giardino, una vera e propria oasi di cui Elizabeth si innamora perdutamente. Estasiata dalla pace e dalla tranquillità del luogo, trascorre le ore da sola con un libro in mano, immersa nei colori, nei profumi e nei silenzi, cibandosi soltanto di insalata e tè consumati all’ombra dei lillà. Mentre le stagioni si susseguono, Elizabeth ritrova se stessa, i suoi spazi, i suoi ricordi e la sua libertà. Una storia che ha molto di autobiografico narrata da una donna più avanti del suo tempo: una donna di mondo coraggiosa e irriverente che parla a tutte le donne di oggi.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,25
di 5
Totale 4
5
1
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ELISABETTA PASQUALINI

    13/06/2019 08:06:20

    ROMANZO CHE ANCHE SE NON ANCORA ACQUISTATO PENSO MERITI LA MIA ATTENZIONE DI LETTRICE ACCANITA.

  • User Icon

    Debora

    07/03/2019 11:31:21

    Il giardino di Elizabeth è l'autobiografia dell'autrice britannica, Elizabeth Von Arnim, sottoforma di diario. Personalmente credo di essere una sua discendente. Finalmente ho capito da chi ho preso il mio amore per i libri, le poche parole, lo stare a casa e la solitudine... genuina... peccato che sia vissuta nell'ottocento. Il libro, infatti, è stato pubblicato nel 1898 ed è stato fin da subito un successo. Ed io ci credo! Libro attualissimo ma che a quel tempo sarà risultato sicuramente all'avanguardia per le idee della scrittrice. Ho apprezzato tantissimo questo libro perché l'autrice non ha peli sulla lingua nel raccontarsi e raccontare. La lettura risulta piacevolissima e per nulla banale.

  • User Icon

    gennaro

    22/09/2018 17:01:42

    Un romanzo autobiografico segna l'ingresso nel mondo letterario di Elisabeth Von Arnim ( 1898 ) narrandoci la propria fuga, dopo cinque anni di matrimonio, dalla rumorosa noia cittadina alla perfetta solitudine silenziosa di una tenuta in Pomerania, segnata dalla duplice identità anglo-germanica, madre di tre bambine che chiama con i nomi del mese di concepimento ed un marito indulgente che definisce " l' uomo della collera ". Ma soprattutto vi è un giardino, teatro dei desideri e della speranza, che ne cullerà la quotidianità e diverrà il dolce e quieto riparo della propria esistenza. Elisabeth iniziera' un lungo apprendistato nei segreti del giardinaggio e trascorrerà lunghe ore solitarie immersa nella lettura e nella scrittura accarezzando i singoli momenti che si incamminano nelle stagioni cangianti mentre gli elementi a contorno assumeranno molteplici identità, sotto forma di figure vive, amici, gioie, affetti graditi.

  • User Icon

    Enza

    06/10/2017 14:36:56

    L'avevo già letto in una precedente edizione, ma ho acquistato anche questa. Lo rileggerò molto volentieri perché la sua scrittura è appassionante e coinvolgente come quella di poche altre autrici. Per me alla pari con Virginia Woolf.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Elizabeth Arnim Cover

    La scrittrice Elizabeth von Arnim, pseudonimo di Mary Annette Beauchamp, nacque a Kiribilli Point, in Australia, da una famiglia della borghesia coloniale inglese, era cugina della scrittrice Katherine Mansfield. Visse a Londra, Berlino, in Polonia e infine negli Stati Uniti. Si sposò due volte – entrambi matrimoni infelici – ed ebbe cinque figli, fra i cui precettori ci furono E.M. Forster e Hugh Walpole. Fra un matrimonio e l’altro, fu l’amante di H.G. Wells. È stata una scrittrice molto prolifica e di grande successo. Tra le pubblicazioni per Fazi Editore ricordiamo: Un incantevole aprile (2017), Il giardino di Elizabeth (2017), La fattoria dei gelsomini (2018), Un'estate in montagna (2018), Una principessa in fuga (2018) e Vera (2019).... Approfondisci
Note legali