Gioacchino Rossini. La cenerentola - DVD

Gioacchino Rossini. La cenerentola

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Anno: 2001
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 26,50

Punti Premium: 27

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 25,77 €)

5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giuseppe Maria Esposito

    25/05/2006 11:27:29

    Una cenerentola senza Dara non è cenerentola!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Solo lui riesce a rendere il personaggio di don magnifico(che per natura e un po cattivello lo dice lui stesso in un recitativo)simpatico e pieno di vitalita senza mai cadere nella volgarita e nel ripetitivo.Appena Dara entra in scena come per magia tutta l'attenzione del pubblico cade su di lui,questa e una delle sue piu grandi qualita'.Ma non dimentichiamocidel grande Alessandro Corbelli.Insieme a dara formano una coppia comica molto agguerrita, basta un piccolo cenno e si capiscono alla perfezione,basti guardare un Aio nell'imbarazzo o un Don Pasquale e questi due titanici artisti vi porteranno in um modo magico. MAGIA DELLA LIRICA

  • User Icon

    A.

    05/02/2006 18:11:07

    La regia non è certamente la quintessenza della modernità, ma alla fin fine funziona. Bartoli è qui totalmente straordinariamente grande (nonostante qualche mossetta di troppo, occorrerebbe frenarla un po' sul piano scenico). Incredibile come Dara (sì Dara, che proviene dalle grandi realizzazioni di Abbado, secoli fa) sia ancora vocalmente intelligente e bravo; Guimenez non è Adone, ma canta con fraseggio sopraffino ed è uno dei pochi tenori rossiniani a non strafare. Bravo Campanella, ma tutti gli sguardi, tutte le orecchie, son per Cecilia!

  • Produzione: Decca, 2001
  • Distribuzione: Universal Music
  • Durata: 164 min
  • Area0
  • Gioachino Rossini Cover

    Compositore.Gli esordi. Suo padre, Giuseppe Antonio, «pubblico trombetta» (banditore) del comune di Pesaro, integrava i guadagni suonando il corno nelle manifestazioni teatrali e nelle pubbliche accademie; sua madre, Anna Guidarini, era una cantante che svolse una breve carriera nei teatri marchigiani e a Bologna. Nel 1802 a Lugo, dove la famiglia si era trasferita, R. poté studiare in casa dei fratelli Luigi e Giuseppe Malerbi. Fu quest'ultimo che gli fece conoscere, con ogni probabilità, lavori di Mozart e Haydn, conoscenza testimoniata dalle sei Sonate a quattro per violini, violoncello e contrabbasso, scritte all'età di dodici anni, nel 1804, quando R. non aveva preso, secondo le sue stesse parole, alcuna «lezione di accompagnamento». Non sembra dunque che quando, nel 1806 (anno in cui... Approfondisci
  • Enzo Dara Cover

    Baritono italiano. Ha iniziato l'attività nel 1960 come caratterista, specializzandosi poi nei ruoli buffi del Settecento e del primo Ottocento (in specie Rossini e Donizetti) e percorrendo una brillante carriera internazionale per il gusto, il senso dello stile e il brio della recitazione. Approfondisci
Note legali