Salvato in 83 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Il gioco
19,00 € 20,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+190 punti Effe
-5% 20,00 € 19,00 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
19,00 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
10,80 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato
Multiservices
20,00 € + 2,50 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
19,00 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
20,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
20,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
20,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Biblioteca di Babele
15,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
19,00 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
20,00 € + 2,50 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
19,00 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
20,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
20,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
20,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
10,80 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato
Biblioteca di Babele
15,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Chiudi
Il gioco - Carlo D'Amicis - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Il gioco Carlo D'Amicis
€ 20,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Finalista al Premio Strega 2018

Con straordinaria finezza e altissima qualità letteraria, Carlo D'Amicis dà vita a un intreccio ironico e tragico, morboso e lieve, costruito su un trio di personaggi indimenticabili.

"Il sesso è un gioco, disse. Ma l'amore è una cosa pericolosa, che può salvare o uccidere. E che a volte fa entrambe le cose... Devi farci molta attenzione."

La cosa più affascinante del sesso non è il sesso, ma tutto ciò che gli ruota attorno: in una sola parola, la vita. È per questo che Leonardo, Eva e Giorgio, dovendo parlare di sesso, raccontano le rispettive esistenze (audaci e innocenti allo stesso tempo) a un intervistatore che vorrebbe scrivere un libro sul piacere, e che invece si ritrova in continuazione a fare i conti con il loro dolore. Del resto, nel gioco erotico, tutto è così terribilmente intrecciato: non solo il piacere e il dolore, ma anche la trasgressione e le regole, la libertà e il possesso, l'eccitazione e la noia, l'io e la maschera. Quelle che i nostri eroi indossano in questo romanzo corrispondono ai tre ruoli chiave del gioco: Leonardo (nome in codice: Mister Wolf) è il bull, maschio alfa che applica al sesso seriale la disciplina e la meticolosità degli antichi samurai, Eva (la First Lady) è la sweet, regina e schiava del desiderio maschile, Giorgio (il Presidente) è il cuckold, tradito consenziente che sguazza nella sua impotenza ma non rinuncerebbe mai a manovrare i fili. Insieme formano il triangolo più classico e scabroso dell'intera geometria erotica, quello in cui l'ossessione maschile di possedere e offrire l'oggetto del proprio desiderio s'incastra con l'aspirazione della donna ad appartenere, finalmente, solo a se stessa. Recitano dei ruoli, Mister Wolf, la First Lady e il Presidente. Ma quanto più il corpo è il loro abito di scena, tanto più la loro anima si denuda, rivelando ai nostri occhi l'umanità struggente, tenera, e talvolta esilarante, di tre protagonisti fuori dagli schemi, eppure così simili a ciascuno di noi.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2018
20 marzo 2018
526 p., Rilegato
9788804687351

Valutazioni e recensioni

3,6/5
Recensioni: 4/5
(48)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(8)
4
(18)
3
(17)
2
(5)
1
(0)
C.
Recensioni: 3/5

È un libro che a mio avviso si pone l'obiettivo di spiegare le dinamiche di una "famiglia" anomala. Tra i personaggi si crea un gioco quello molto complesso che si tende a semplificare attraverso la costruzione di stereotipi. Tuttavia l'autore (o l'intervistatore) tende a superare lo stereotipo e ad approfondire cosa c'è dietro ciascun giocatore.

Leggi di più Leggi di meno
max
Recensioni: 5/5

Finalmente un libro che parla senza problemi ed inibizioni di un mondo forse sconosciuto ai più, ma ben conosciuto dagli chiamiamoli così, addetti ai lavori. Ma il libro è ancora di più, un excursus di 40 - 50 anni di storia del sesso in Italia , da "Le Ore" (e il nome del direttore è proprio quello vero), al mitico Fermoposta fino agli attuali siti ben conosciuti dagli "appassionati" dell'argomento. La storia dei tre personaggi è forse un po' troppo prolissa e romanzata, ma sicuramente l'autore ha voluto inserire tutte le sfaccettature che compongono il complesso mosaico di quel mondo. E non si giudichi irriverente l'inclusione di un personaggio (Giacomo il poeta) che in teoria avrebbe potuto anche non essere necessario per la trama dell'opera, un redivivo Giacomo Leopardi protagonista , osservatore disincantato e insieme vittima del gioco a tre. Ma quello che mi sembra sempre più pervadere il libro, non è l'atmosfera gioiosa del "gioco" del libero e disinibito amore, ma un'atmosfera di morte che pervade tutti i personaggi. Eros e Thanatos, come da sempre nella lettura erotica ....

Leggi di più Leggi di meno
m4
Recensioni: 3/5

Ho letto questo libro attirata dalla trama, tuttavia non ha colmato le mie aspettative perché in alcuni punti l'ho trovato eccessivamente prolisso, specie nelle vicende dei protagonisti che non erano direttamente attinenti alla narrazione. Ho invece apprezzato l'espediente dell'intervistatore che ascolta la versione di ognuno dei tre protagonisti. Ammetto che mi ha lasciato un po' l'amaro in bocca...

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,6/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(8)
4
(18)
3
(17)
2
(5)
1
(0)

Voce della critica

I vincitori del concorso "Caccia allo Strega 18"


Gabriele
- Recensione stragata scelta da Carlo D'Amicis

Non c'è gioco più azzardato e dipendente, intersecante e contagioso, come quello riprodotto in una eterna audiocassetta che gira a vuoto. Alla prima pubblicazione con Mondadori, superando a pieni voti le sacre norme della scrittura e di qualsivoglia aspettativa, Carlo D'Amicis, nel suo libro punteggiato da introspettivi smottamenti bianchi e neri, i cui cambi di rotta (o d'abito?) fanno da apriscatole mentali a ogni indotta tentazione, sa affrontare una tematica scabrosa (ormai in epoche lontane) come il sesso, con il genio errabondo di un artista; riesce a sradicare dal serbatoio superficiale del già scritto il più profondo sdoppiamento di intenzioni; mette in scena, senza dubbio, un dubbioso accavallarsi di domande, le cui risposte restano giacenti, a lungo andare, fra lenzuola bagnate di incoerenze. Tre protagonisti, Eva, Giorgio e Leonardo, in un classico triangolo amoroso, disegnano un fuorviante, all'apparenza, impeto di passione sottaciuto e spiattellato, veritiero e innaturale, che va al di là del più irrefrenabile palpare, perché arricchito da un microcosmo esistenziale, invisibile ai molti, capace di scandagliare, senza tregua, anima e corpo, in un incessante gioco di messa a nudo appena scorta e di maschere esibite con orgoglio, di resa incondizionata e di riscatto oltre il riscatto. Sarà "Il gioco" a essere inserito fra la cinquina finalista del Premio Strega 2018? Mister Wolf, First Lady e il Presidente non vedono l'ora di scoprirlo.


AMALIA


Il gioco che rimanda al titolo del romanzo è il gioco erotico, il sesso, e su questo tema si costruisce l'intervista a tre "giocatori" che restituiscono tre altrettanti ritratti indimenticabili. Il colloquio - che strega e sconvolge lo stesso intervistatore, travolto dai sospiri e i timori dagli intervistati - restituisce il quadro di una crisi. La crisi del "sono attratto da tutto e non mi piace niente", la crisi delle emozioni e delle passioni vere e profonde, il trionfo delle angosce e della frustrazione, della noia e dello smarrimento. Un intreccio di cose lontane, un linguaggio che è costitutivamente nudo e crudo, un triangolo di amanti fuori dal comune, ma il tutto solo a una prima lettura: il disincanto e i timori e i vuoti riguardano gli animi di una società che è la nostra.


Cristina

È facile attirare l'attenzione con un libro con protagonista il Sesso... facile, come la malia di una STREGA che sa attirare nel proprio antro, con infallibili incantesimi. Eppure, più il tema sembra semplice e parecchio rivisitato, più il gioco diventa difficile. Il libro piacerà a chi adora la raffinatezza del piacere, velatamente descritto più che esposto in piena luce. Se i chiaroscuri vi attirano, allora è la storia giusta per voi. "Il gioco" è un romanzo da centellinare, da assaggiare a piccoli bocconi. Per intenditori.


SalvoRussoL

Ancora prima di leggere la trama del romanzo di Carlo D'Amicis, il titolo e la copertina dell'opera mi hanno fatto pensare ad un grande maestro del fumetto italiano e internazionale: Milo Manara. Famoso per la sua straordinaria abilità nel disegnare meravigliose donne sensuali, di cui alcune protagoniste di un'opera chiamata proprio Il gioco. Manara sa come si strega il lettore. L'erotismo e il sesso sia in Manara e sia in Carlo D'Amicis non sono il genere dell'opera, ma lo sfondo. Un pretesto in cui i dialoghi e le scene erotiche, una volta in atto, comportano tutt'altro. Ci mostrano dei personaggi che hanno delle loro vite, delle loro emozioni, delle loro esperienze. Questi personaggi, soprattutto nel romanzo di Carlo, ci mostrano come le maschere dei protagonisti siano presenti solo quando addosso non hanno niente. Il sesso è e non è solo un gioco, anzi, il gioco.


Samuele

Non è un Gioco per pochi. Deve essere per TUTTI. Non puoi relegare questo gioiello al consumo di uno soltanto. Il Signor D'Amicis, avrà sicuramente utilizzato qualche potente sortilegio scritto in vecchie pergamene di una qualche, ma non sprovveduta, Strega... Sapendo dove colpire. Sapendo Chi, colpire. Non puoi resistere.


La motivazione di Nicola Lagioia per la candidatura al Premio Strega

«Seguo e inseguo Carlo dai suoi primi libri, e in questo ci ho trovato tutte le qualità che me lo fanno amare come autore. Innanzitutto l'attenzione alla scrittura, la cura della lingua che hanno reso D'Amicis, libro dopo libro, in modo davvero ammirevole, uno degli scrittori più interessanti degli ultimi anni, lingua che qui mi pare trovi un raro punto d'equilibrio tra forza espressiva e sostegno alla storia raccontata. E poi l'audacia di ciò che racconta. In un periodo in cui il sesso sembra legato a tutto (legittime battaglie politiche, rivendicazioni, rivincite sociali) tranne che al desiderio, D'Amicis si inoltra proprio per quella, che è la strada più accidentata, pericolosa, affascinante. La prescrizione fa quello che deve. Il desiderio fa quello che può. Nessuno può permettersi di raccontare ciò che desideriamo veramente, tranne la letteratura.»

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Carlo D'Amicis

1964, Sava

Carlo D'Amicis vive e lavora a Roma. È autore del programma di Rai 3 "Quante Storie" e del programma di Radio 3 Rai "Farenheit". Ha pubblicato i romanzi Piccolo Venerdì (Transeuropa, 1996), Il ferroviere e il golden gol (Transeuropa, 1998, selezione Premio Strega), Ho visto un re (Limina, 1999, Premio Coni per la letteratura sportiva), Amor Tavor (Pequod, 2003). Per Minimum Fax ha pubblicato quattro romanzi: Escluso il cane (2006), La guerra dei cafoni (2008 - selezione Premio Strega), La battuta perfetta (2010), Quando eravamo prede (2014). Nel 2017 da La guerra dei cafoni è stato tratto l'omonimo film diretto da Davide Barletti e Lorenzo Conte. Nel 2018 ha pubblicato con Mondadori Il gioco.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore