Categorie

Romana Petri

Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2014
Pagine: 205 p. , Rilegato
  • EAN: 9788830436121

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    mile

    04/09/2015 21.11.32

    Un bellissimo romanzo sull'amore assoluto, sull'amore che non si arrende e non si rassegna all'evidenza, sulla passione che vince pure la morte trasformando la vita in immaginazione, la realtà in sogno, la normalità in follia; un romanzo sul dolore inconsolabile della perdita, sul tempo e sullo spazio che si dilatano fino a smarrire i loro confini, sulla normalità e la malattia che si confondono, sullo straordinario potere del mare con i suoi colori infiniti e le sue incredibili sfumature. Nello sfondo, ma anche nel cuore, nell'anima e nel corpo, il sole caldo, abbagliante e bruciante di una Posillipo indimenticabile.

  • User Icon

    Marta80

    07/04/2015 22.24.43

    Molto bello. Narra la storia di un amore struggente e totalizzante che resiste al tempo e alla morte stessa. Non do il massimo dei voti solo per il finale, che ho trovato troppo inverosimile per i miei gusti.

  • User Icon

    Mariella

    17/02/2015 16.05.17

    Storia molto poetica, dove la pazienza e la dedizione di Antonio sono premiate. Romanzo che nelle prime pagine incuriosisce e sembra ingranare catturando l'attenzione, ma che si perde poi in una lentezza senza fine. Fiacco, non lascia granché.

  • User Icon

    Adriana Rosas

    14/01/2015 06.57.49

    Strana storia, strano libro: si legge bene perché è scritto bene, anche se, a tratti, è un po' troppo dettagliato e diventa prolisso; ma la storia, oltre che tristissima, è inverosimile e presenta (se non sbaglio) qualche incongruenza temporale. Sarò incapace di sognare uno spasimato amore, ma - alla fine - questo libro non mi convince del tutto!

  • User Icon

    loryspagna

    22/12/2014 17.06.14

    Romanzo stupefacente, bellissimo. Mi ha conquistato da subito. Preso questo libro sotto consiglio di una carissima amica e sinceramente già dal titolo mi aspetavo qualcosa di profondamente romantico o peggio ancora mieloso, comunque conoscendo questa mia amica che mai mi avrebbe indirizzato verso una simile lettura ho deciso di iniziarlo, ed è stato un crescendo. Pagina dopo pagina mi sono incollata al libro, mentre leggevo non facevo altro che ripetere:"Ma quanto mi piace questa storia - ma quanto mi piace". Una descrizione minuziosa, a volte percepivo sulla mia pelle il meraviglioso sole di Posillipo, sembrava di vederle le stradine descritte. Ho amato tantissimo questo romanzo, delicato, triste, con un finale secondo me adeguato a tutta la storia. Non ho mai letto nulla di questa autrice, questo è il primo libro ed ora sarà opportuno tenerla d'occhio! Libri stra-consigliato!

  • User Icon

    maria

    22/12/2014 11.50.47

    si, la fine e' stucchevole non ha senso che anche un altro personaggio veda Lucia e poi sa troppo di casa, di chiuso gli avrei dato cinque ma cosi...............

  • User Icon

    Massimo F.

    27/09/2014 18.25.10

    Un racconto pieno di emozione, una dedica speciale ai 'pazzi per amore', a quegli interpreti di una follia che non è cieco possesso o addirittura violenza, ma struggente dedizione, fedeltà mentale che resiste al tempo e ad ogni cosa. Brava l'autrice che con un'ambientazione essenziale ed efficace tratteggia personaggi che non si dimenticano, riuscendo ad immergere il lettore in un mondo affascinante e sempre più raro.

  • User Icon

    Maria

    22/09/2014 08.36.28

    Molto delicato, si legge bene, velocemente, profondamente triste.

  • User Icon

    Roberto

    17/09/2014 13.23.16

    Bello si. Soprattutto una bella scrittura, fluente, delicata ma incisiva quando serve. IN alcuni momenti un po' troppo fantasy per i miei gusti ma nel complesso si inserisce bene in una trama che spinge molto in la ad immaginare un sacrificio d'amore spinto all'estremo.

  • User Icon

    Lina

    06/08/2014 00.07.53

    una favola amara scritta con tono leggero, un po' stucchevole nella parte finale.

  • User Icon

    Dona

    24/06/2014 21.40.15

    Bello. Avevo voglia di leggerlo tutto di un fiato ma nello stesso tempo non volevo lasciare Antonio e Lucia. Oggi l'ho terminato e inizierò' non nuovo libro tra qualche giorno: non voglio ancora lasciare i due protagonisti

  • User Icon

    Spasmodica

    16/06/2014 19.51.01

    Ci sono romanzi che saluto desolatamente dopo le prime pagine, romanzi passabili di cui in qualche modo raggiungo la fine perché li ho comprati e perché tutto sommato non sono poi così malaccio, romanzi belli dei quali parlo con entusiasmo. Questo romanzo non appartiene a nessuna delle tre tipologie: questo romanzo mi ha tolto il fiato, da spasmo, nel suo raccontarmi GIORNI DI SPASIMATO AMORE (Longanesi) con gioia e sofferenza, sensibilità e crudezza, lucidità e pazzia; ovvero con una lucida, intensa, cruda, gioiosa e goduriosa follia in cui sogno e realtà sono sempre coerenti e autentici (per non parlare della genialità degli escamotage letterari). Nel raccontarmi che "il dolore fa strazi che uno nemmeno s'immagina". La magistrale penna di Romana Petri sa bene come farlo e ciò con cui scrive non è inchiostro, ma sangue. Ma anima. Chapeau!

  • User Icon

    nottedibuio

    16/05/2014 16.01.29

    Libro semplicemente stupefacente. La storia di una follia amorosa che ti rapisce dalla prima all'ultima pagina. Una storia d'amour fou ma totalmente nuova, che non mi sarei mai aspettato di trovare. primo libro che leggo dell'autrice. Provvederò a leggere anche il precedente che ho visto essere arrivato in finale Strega 2013. La storia di Antonio e Lucia in questa Napoli magica e suadente, il mondo che li circonda, i magnifici dialoghi, gli stati d'animo di una mente turbata, le descrizioni, insomma, tutto, fanno di questo romanzo un romanzo perfetto, riuscito sotto ogni profilo. Lo finisci e pensi che averlo finito sia proprio un peccato. ne sono rimasto affascinato, sedotto. Che storia pazzesca! Lo consiglio davvero.

  • User Icon

    Elena Ottaviani

    15/05/2014 18.09.53

    Giorni di spasimato amore, è un romanzo che ti respira dentro, ti conduce per mano accanto al bellissimo e giovanissimo Antonio. Ho letto con spasimato tormento l'amore di questo giovane uomo, la sua corsa con Lucia accanto, e non corrono verso un futuro insieme come sarebbe naturale, la guerra non perdona,l'inciampo, la scoperta del sangue, della morte e la non accettazione , l'ossessione d'amore che diviene vivere accanto a Lucia. Perché Lucia torna, stravolge le leggi naturali e va dal suo amore che la chiama. Il balconcino sul mare infinito, appendice di vita, di sole, canzoni d'amore, di sigarette fumate, bruciate nei polmoni, il luccichio delle scaglie di mare, quasi di montaliano ricordo, il male di vivere, il tentativo di "rientrare" nella norma, il lavoro, il matrimonio con Teresa, ma le maschere non lo proteggono, anzi non le vuole, ama teneramente la madre, ma neanche per lei dimentica Lucia, non si rassegna e Lucia torna, Antonio la può amare, di amore più forte, e può vivere il "suo amore". Il "roscetto", con occhi e cuore puro, gli fa compagnia e non giudica, gli sta accanto, lo guarda vivere innamorato. Sì, si può essere innamorati dell'amore, l'ossessione diviene verità, e Antonio , il bellissimo, biondo e non più giovanissimo Antonio,può finalmente vivere e andare incontro alla fine della sua vita accanto a Lucia, che esce da casa, saluta Mascherino, percorsa da un brivido di freddo si stringe negli abiti leggeri e nella luce scompare. Un romanzo intenso, vero, poetico e di grande apparente semplicità, romanzo profondo proprio come il mare di fronte il balconcino. Leggendo le ultime righe del romanzo si ha l'impressione di ascoltare, in dissolvenza,Il cuore è uno zingaro con "la voce ingolata di Nada Malanima". Bellissimo romanzo, consigliato vivamente!

  • User Icon

    mel

    07/05/2014 09.20.18

    Mi sono davvero commossa a leggere questa storia di una follia amorosa. Ci sarà qualcuno, ancora oggi, disposto a perdere il senno come Orlando e come Don Chisciotte? Eppure, in questo romanzo la pazzia di Antonio per la sua Lucia è credibilissima, addirittura scientificamente spiegata. Anche se, l'autrice spiega che curare il cuore e l'anima sono due cose diverse. In una Napoli dalla luce accecante, dove alla fine di stagioni ce n'è una sola, questo amore incredibile, quasi d'altro mondo, continua fino in fondo a spasimare. Consigliatissimo!

  • User Icon

    nico

    02/05/2014 11.35.36

    Avevo letto, qualche anno fa Ovunque io sia. Poi avevo perso di vista l'autrice e adesso mi sono ritrovato questo libro tra le mani, regalo di un'amica. Dal titolo mi sembrava potesse essere un libro più adatto a un pubblico femminile. Invece, una volta cominciato non l'ho interrotto più. Letto in una serata senza mai staccare gli occhi. Bellissimo, intenso romanzo sulla follia amorosa, sulle sostituzioni tra il vero e il sognato, sul difficile equilibrismo che a volte si fa nella vita per trovare un minimo di stabilità. Ed è travolgente la potenza narrativa di questa scrittrice, la capacità di andare a fondo, di scavare anche dentro una patologia così complessa. E la lingua usata per narrare è elegante, raffinata, alta anche quando si abbassa nel dialogo, perché nell'abbassamento c'è comunque una tensione linguistica, quasi una musicalità che incantano. La storia di Antonio e Lucia, sullo sfondo di questa Napoli abbacinante (che mi ha ricordato un po' Il sangue di San Gennaro di Sandor Marai) mi rimarranno sempre nel cuore. Lo consiglio davvero a tutti. A me consiglio di leggere i libri di questa autrice che mi sono perso.

  • User Icon

    dany

    27/04/2014 20.22.30

    Finalmente un romanzo davvero bellissimo. me l'ha consigliato un'amica di questa autrice ha letto altri libri. mi ha conquistata completamente. Era tempo che non leggevo un romanzo così intenso e con una lingua così curata e alta. eppure, nonostante la letterarietà, il libro si legge tutto di un fiato. l'unico difetto la fine, ma solo perché finisce. Un libro così, si vorrebbe che non finisse mai. La storia di Antonio e Lucia è travolgente, sognate, un po' d'altro mondo, come tutto il romanzo che evade la realtà per inventarne un'altra, più bella, più adatta, più congeniale. E a questa realtà nuovo il lettore aderisce. Ringrazio questa autrice per avermi fatto trascorrere momenti di rara bellezza, per avermi fatto vivere una storia che mi ha commossa, affascinata, che mi ha travolta con parole sobrie e di una profondità davvero infinita. leggerò altro di Petri. Da neofita mi accodo subito tra i suoi fan. ho letto su un sito un commento di una lettrice che dice: "della Petri leggerei anche la lista della spesa". Se i suoi libri sono tutti così ci credo, la leggerei anch'io. Complimenti, bravissima. Libro davvero consigliato

  • User Icon

    Alina Laruccia

    25/04/2014 15.48.47

    Ho appena finito di leggere il suo ultimo libro, e pensavo: Antonio è morto sotto gli spari prima del casolare e Lucia resta ad attenderlo, consumandosi corpo e anima... questo sarebbe più ovvio? una donna spasima d'amore e un uomo non può? quest'uomo tenero, fragile, incantato dalle parole, è l'uomo moderno, invece. Timoroso di perdersi e perdere, ma comunque vinto e avvinto dai sentimenti. E meno male, aggiungo. Brava. Alina Laruccia, libraia indipendente.

  • User Icon

    mars

    20/04/2014 17.04.09

    Mi sono precipitata a comprarlo domandandomi se anche questa volta mi sarebbe piaciuto da morire anche questo suo libro. E me lo sono mangiato. Straordinario romanzo davvero fuori del comune. qualsiasi argomento tratta, Petri ci azzecca sempre. Come scrive... accidenti che penna. Io ne faccio pochi di commenti perché dei libri che non mi colpiscono non so che dire. Questo, invece, è meraviglioso. La storia di questa pazzia amorosa è nuova, abbacinante, coinvolgente. Per tutto il tempo (purtroppo breve) nella narrazione sono stata tutti i personaggi di questo libro, non solo Antonio e Lucia. A ognuno il suo linguaggio, i suoi tic. Che bellissima prosa quella della Petri, e che fantasia davvero invidiabile. E adesso che l'ho finito? Non mi resta che regalarne un po' di copie agli amici. Brava Petri!! Consigliatissimo davvero a chi ama la vera bellezza della scrittura.

  • User Icon

    rosy

    20/04/2014 15.01.06

    Atteso con furore l'uscita di questo libro. Divorato in due giorni. Sconvolta. Libro di una bellezza lacerante. Ogni volta che leggo un libro di questa autrice resto sconvolta. La storia di una follia amorosa, ma una follia tenera, struggente, che colpisce il cuore. Una lingua italiana di una bellezza che non trovo parole per definirla. Una storia costruita in modo magistrale. Tra le più belle pagine che abbia mai letto. Peccato che in due giorni io l'abbia finito. Mi toccherà rileggerlo. Mi manca. Una storia scritta con questa lingua tersa e profonda è difficile da incontrare. Lo consiglio a tutti. di ogni età. Un libro che ti fa capire meglio la vita, il dolore, le felicità mancate e recuperate. Bravissima!

Vedi tutte le 20 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione