Il giorno più lungo (DVD)

The Longest Day

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Longest Day
Paese: Stati Uniti
Anno: 1962
Supporto: DVD
Numero dischi: 2

26° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Drammatico - Guerra

Salvato in 43 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 7,90 €)

Il 6 giugno 1944 fu il D-Day, il giorno dello sbarco anglo-americano in Normandia che colse di sorpresa l'agguerrita Wehrmacht della Germania nazista. Varie fasi dell'impresa: l'occupazione di Saint-Mére Englise e l'avanzata sulla spiaggia. Il film ha avuto vari seguiti e rifacimenti.
4,75
di 5
Totale 8
5
6
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    simone

    05/11/2019 13:43:25

    Gran bel film sul giorno che ha cambiato la seconda guerra mondiale a caro prezzo

  • User Icon

    Michele Bettini

    25/03/2017 19:06:45

    Il film merita le 5 stelle, ma io non mi associo mai al coro e non mi limito a giudicare con lo stomaco. Poiché sono chiamato a giudicare i difetti del film debbo far notare che esso è inutilmente lento nella prima parte e nella seconda parte mancano la frutta e il caffè. Il solito Curd Jurgens qui fa ancora la parte dell'ufficiale tedesco. In realtà il grande jurgens era un oppositore al nazismo. "Politicamente scomodo", fu internato per un certo periodo in un campo di concentramento, e poi divenne cittadino austriaco. L'omissione delle atrocità compiute dai canadesi ed altre cose sono state omesse, e non solo .... Furono molti i mezzi da sbarco perduti dagli alleati, ma qui non se ne parla. C'erano 100.000 russi a combattree insieme ai tedeschi, ecc.. Col senno del poi può essere considerato un film di propaganda.

  • User Icon

    Domenico

    27/11/2007 12:42:37

    un capolavoro assoluto con un cast stellare.Un degno omaggio ai veri protagonisti del D-DAY- Assolutamente da vedere e rivedere. BELLISSIMO!

  • User Icon

    Martina

    27/12/2005 16:35:43

    un mito. un film enorme. uno dei più grandi di tutti i tempi. tutti attori eccellenti, ambientazione ottima. che dire?? "Ragazzo, portami in collina"

  • User Icon

    Jac

    23/09/2005 02:49:22

    Un film davvero bello. Bisogna vederlo! stupende le scene dello sbarco dove si vede anche un giovane Sean Connery come soldato scozzese che non vede l'ora di attaccare il nemico tedesco. Non si può dimenticare nemmeno l'ufficiale inglese che ordina ai suoi di fare tacere i cannoni tedeschi poichè spaventavano il suo amato Bulldog, che aveva portato con se in spiaggia, il giorno dell'attacco

  • User Icon

    maurizio

    04/01/2005 20:54:11

    Un kolossal di altri tempi: un cast di analogo livello verrà poi riunito solo per "Quell'ultimo ponte". Per i più giovani che hanno negli occhi Salvate il soldato Ryan a tratti può apparire artificioso e poco realistico, ma il film è quasi un documentario che ricalca il testo di Cornelyus Ryan (una "strana" omonimia ???) uno dei più grandi reporter e scrittori di guerra dell'epoca. Pur senza effetti speciali all'altezza di quelli odierni, la battaglia per la spiaggia di Omaha rimane un classico insuperabile.

  • User Icon

    guido

    22/12/2004 22:01:34

    Semplicemente fantastico , memorabile la scena in cui il vecchio francese, nonostante gli alleati stiano colpendo la francia con fuoco di sbarramento, esce fuori dalla sua casa e urla di gioa .

  • User Icon

    NICOLA

    18/09/2004 19:24:41

    Bellissimo, un kolossal fenomenale con un cat d'applauso

Vedi tutte le 8 recensioni cliente
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: 20th Century Fox Home Entertainment, 2001
  • Distribuzione: The Walt Disney Company Italia
  • Durata: 171 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.0);Italiano (Dolby Surround 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Bernhard Wicki Cover

    Attore e regista austriaco. Di origini ungaro-svizzere, studi drammatici ed esperienze teatrali alle spalle, esordisce sul grande schermo come attore nel 1950, specializzandosi in caratterizzazioni drammatiche di un certo spessore e intraprendendo una carriera di successo che non abbandonerà mai. Tra le sue migliori interpretazioni lo ricordiamo partigiano nel guerresco L'ultimo ponte (1954) di H. Käutner e amico gravemente ammalato nell'intenso La notte (1961) di M. Antonioni, ma si fa notare anche in parti minori nell'ambiguo La donna mancina (1977) di P. Handke e nel suggestivo Paris, Texas (1984) di W. Wenders. Affascinato dalle potenzialità del mezzo filmico, esordisce dietro la mdp alla fine degli anni '50 con il documentario Warum sind sie gegen uns? (Perché sono contro di noi?, 1958)... Approfondisci
  • John Wayne Cover

    "Nome d'arte di Marion Michael Morrison. Attore statunitense. Icona assoluta del western classico e protagonista ricorrente del cinema bellico dalla filmografia sterminata (oltre duecento titoli), personifica solidità morale, lealtà, patriottismo ed energico spirito d'azione: sintesi archetipica dei valori americani tra conflitto mondiale e guerra fredda. Promessa sportiva della University of Southern California, l'aitante «Duke», come era soprannominato, si mantiene facendo l'attrezzista alla Fox. È J. Ford, con cui stringe amicizia, a offrirgli le prime fugaci apparizioni (La casa del boia, 1928) e proporlo quale protagonista per Il grande sentiero (1929), epopea dell'Ovest di R. Walsh. Mutato il nome in J.W. affronta il western di serie B per Warner Bros e Monogram con ritmo alacre (dieci... Approfondisci
  • Robert Mitchum Cover

    Attore statunitense. Comincia la carriera d'attore al Long Beach Teather Guild, dove ha un ruolo in una pièce di Sherwood e dove nel 1943 un produttore di Hollywood lo nota. Ma il teatro è solo una piccola parentesi tra mille mestieri, da quando, giovanissimo, sceglie come casa l'intero territorio degli Stati Uniti. Il suo primo film importante è Missione segreta (1945), diretto da M. LeRoy e nello stesso anno interpreta I forzati della gloria di W. Wellman. L'anno successivo al suo esordio nella settima arte è gia tra le prime «Stars of Tomorrow». Il suo sguardo sbeffeggiante diventa noto con i film che seguono, tra i quali Anime ferite (1946) di E. Dmytryk, Notte senza fine (1947) di R. Walsh, Odio implacabile (1947) ancora di Dmytryk, Le catene della colpa (1947) di J. Tourneur, Sangue... Approfondisci
  • Henry Fonda Cover

    Attore statunitense. Inizia a recitare in teatro e debutta a Broadway nel 1934 e nel cinema nel 1935, nella commedia The Farmer Takes a Wife (Il fattore prende moglie), trasposta per il grande schermo da V. Fleming. A Hollywood interpreta subito ruoli da protagonista, in drammi (Sono innocente, 1938, di F. Lang), commedie (Nel mondo della luna, 1937, di T. Freeland), film d'avventura (Il falco del nord, 1938, di H. Hathaway) e film storici come Figlia del vento (1938) di W. Wyler, sulla guerra di secessione, legandosi al personaggio del giovane onesto e leale, il ragazzo di buona famiglia timido ma tenace. Nel 1939 viene scelto da J. Ford per Alba di gloria, in cui fornisce una memorabile interpretazione nei panni del giovane Lincoln, mitizzato padre della patria, archetipica figura dell'eroe... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali