Traduttore: Bérénice Capatti
Editore: Bompiani
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,19 MB
  • Pagine della versione a stampa: 336 p.
    • EAN: 9788858776803
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 6,99

    Venduto e spedito da IBS

    10 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Giuly

      22/09/2018 08:41:41

      Io l'ho trovata un'opera prima veramente degna di nota, difficile da posare una volta iniziata la lettura (l'ho divorato in un giorno!). Lo stile è particolare, tagliente, d'impatto. L'assassinio di Lucinda è solo il pretesto per scavare nelle vite e nei pensieri dei protagonisti, per mettere a nudo ciò che realmente sono e ciò che vorrebbero sembrare. Non ci sono colpi di scena, ma c'è la psicologia di personaggi ombrosi e sfaccettati: Jade, un'anima ribelle e coraggiosa che rifiuta di fingersi ipocritamente buonista; Cameron, un sociopatico timido, goffo e sensibile; Russ, un poliziotto sentimentalmente irrisolto gravato da una promessa che ha fatto e che lo condizionerà pesantemente. Una giovanissima esordiente che ha dimostrato di avere personalità e talento. Brava!

    • User Icon

      Anna

      18/07/2018 15:49:48

      Il thriller non è il mio genere preferito, ma quando è ben scritto e strutturato mi piace. Il problema di questo libro è che del thriller non ha proprio nulla, tranne una ragazzina adolescente morta ammazzata in una cittadina tra le montagne del Colorado di cui non si sa nulla...le pochissime informazioni su di lei sono attraverso ricordi e percezioni di altri due adolescenti, Jade e Cameron, problematici e asociali. E poi c'è il poliziotto Russ, che non la conosceva ma la cui vita si snoda tra presente e passato poiché legato in qualche modo a Cameron e a suo padre, collega di Russ. Atmosfere rubate a Twin Peaks e momenti di un lirismo che non decolla, non serve e non appaga. Insomma un libro che lascia davvero perplessi, perché se anche ha dei momenti di prosa delicata, il tutto risulta pretenzioso e non affatto in sintonia con il genere che vuole trattare. È un romanzo psicologico scritto benino ma con molte lacune che ha pure il morto, ma non risulta né carne né pesce proprio per questo. Sono sempre più perplessa dalle scelte editoriali delle case editrici italiane negli ultimi anni, perché a parte pochissime perle tutto il resto è davvero tempo sprecato su libri che non restano dentro e non rileggerei mai. Non lo consiglio.

    Scrivi una recensione