Categorie

Mimmo Franzinelli

Editore: Feltrinelli
Collana: Storie
Anno edizione: 2013
Pagine: 342 p. , ill. , Brossura
  • EAN: 9788807111266

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    GALLANTI ADRIANO

    18/05/2014 10.24.42

    Vorrei prima di tutto segnalare all'autore una chiara incongruenza nel suo libro, infatti a pag.61 dove si parla del primo giro d'Italia del 1909, ed in particolare dei favoriti, l'autore scrive testualmente "ALCUNI PUNTANO SUL PARIGINO RENE' POTTIER CHE SI E' AGGIUDICATO IL TOUR DEL 1906". Purtroppo R.Pottier morì suicida il Genn. 1907, lo stesso autore (pag.56)cita l'evento ed anche il cippo sul Ballon d'Alsace inaugurato in suo ricordo. A parte questo, il libro risulta veramente interessante, una narrazione delle varie epoche ciclistiche con i relativi mutamenti, ricostruiti anche sotto l'aspetto storico-sociale, particolarmente affascinante l'epoca eroica, con rare foto d'archivio.

  • User Icon

    claudio

    12/05/2013 21.51.13

    Conoscevo Franzinelli come un grande storico, non immaginavo di leggere un suo libro sul ciclismo italiano. In effetti il titolo è un po' fuorviante, perché parla del Giro d'Italia: in realtà si parla di ciclismo italiano, in cui la parte del leone la fa il Giro d'Italia. Ho scoperto molte cose che non sapevo, ho riscoperto vecchi nomi (Ganna, Gerbi e altri) che avevo orecchiato tempo fa, ma in particolare mi sono tornati alla memoria personaggi come Moser, Adorni, Zilioli, Balmamion, Saronni, Massignan e molti altri che nella mia gioventù erano famosi. Per non parlare poi di Coppi Bartali e Magni. Complimenti all'autore.

Scrivi una recensione