Giungla d'asfalto

(The Asphalt Jungle)

Titolo originale: The Asphalt Jungle
Regia: John Huston
Paese: Stati Uniti
Anno: 1950
Supporto: DVD

€ 12,99

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele Bettini

    26/01/2014 21:55:40

    In una grande città della opulenta America piena di soldi che si spendono in fretta e non si guadagnano col sudore, la gente si arrangia, con le sale da gioco, la rapina, le escort, la ricettazione, l'usura, la falsa immagine. Nulla che abbia a che vedere col lavoro utile alla società. Almeno questa è la metropoli. La polizia fatica a far fronte alla malavita, specie se i gangster hanno modi civili e sociali, perché la differenza tra il bene e il male non appare riconoscibile. Molti uomini privi di un vero mestiere si mettono insieme per ottenere un ingiusto profitto. Ci stanno dentro perfino donne innocue, attente solo al proprio benessere, che non si domandano da dove provengano i dollari. Entrano nel gioco anche un detective, un poliziotto e un avvocato penalista che deve la propria fortuna nell'aver assistito chi non riga dritto, che dopo aver dissipato ogni risorsa anche lui non regge alla tentazione d'infrangere le regole della convivenza. Al cervello del colpo non sono bastati sette anni di galera, perché se tutto va bene conta di rifarsi e, come al solito, andarsi a godere quanto realizzato dalla vendita della refurtiva in Messico. Ma i nodi vengono al pettine, anche le rare volte in cui i protagonisti non sono malati e cercano di andare d'accordo. Un poliziesco insuperabile e insuperato, interpretazioni e doppiaggi da fare invidia, caratteristi divertenti, donne fragili, uomini in cerca d'affermazione, tutti al massimo. Niente che abbia a che vedere con le porcherie di oggi, prodotte da menti malate per un pubblico malato pigro e rassegnato. Non basta vederlo una sola volta, perché ad ogni ripasso si acquisisce da una trama perfetta qualche cosa che prima era sfuggita. Le garbate e misurate sequenze non cadono mai nel ridicolo e nell'improbabile. In una tragedia collettiva non è necessario il verismo. Il pubblico è trattato con rispetto, consentendogli un congruo distacco. E' riduttivo e inappropriato definire NOIR questo CAPOLAVORO.

  • User Icon

    by Ax

    27/04/2012 21:10:44

    Bellissimo film, in cui tutti gli elementi che hanno fatto del noir un genere di punta di quegli anni si incastrano alla perfezione per poi virare verso il drammatico, e capaci di mantenere l'intensità necessaria per non perdere l'attenzione dello spettatore. Ottima la regia, che asciuga la sceneggiatura all'essenziale, caloroso il bianco e nero, e molto credibili gli attori, in grado di dar corpo a personaggi senza tracciare quella ipotetica linea netta che divide il bene dal male.

Scrivi una recensione

1950 - Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia Miglior attore Jaffe Sam

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2011
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 112 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 1,37:1
  • Area2