La globalizzazione che funziona

Joseph E. Stiglitz

Traduttore: D. Cavallini
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
Pagine: XXIV-336 p., Brossura
  • EAN: 9788806190743

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Argomenti d'interesse generale - Problemi e processi sociali - Globalizzazione

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    remo appignanesi

    02/12/2008 20:45:48

    illuminante e affascinante; sa di cosa parla e si sente la passione

  • User Icon

    Claudia

    11/07/2008 12:42:52

    un'ottima lettura in questi tempi in cui l'informazione su determinate tematiche è ancora assente e riservata a pochi. Stiglitz si ostina nel far comprendere ogni singolo concetto, proprio a coloro che non sono "addetti ai lavori". Ottima lettura, ostica in certi punti.

  • User Icon

    Luca Golinelli

    26/04/2008 15:58:01

    Non solo Stiglitz critica gli effetti perversi della globalizzazione, pagati in gran parte dall'ambiente e dai paesi in via di sviluppo; ma considera inevitabile la globalizzazione in sé, indicanto le riforme che la renderebbero sostenibile e conveniente per tutta l'umanità. E' quest'ultimo aspetto che rende il testo diverso e più credibile rispetto ai testi prodotti dagli obiettori della crescita e dai sostenitori della crescita: Stiglitz ci indica infatti la strada per riformare un sistema dotato di grandi potenzialità, ma pregno di iniquità. "Regolametazione" è la parola d'ordine, non "palingenesi" del sistema attuale.

  • User Icon

    Alce67

    25/03/2008 09:01:56

    Ho trovato questo libro interessantissimo; lo consiglierei a chiunque voglia capire meglio perchè la globalizzazione (in sè fenomeno dalle potenzialità virtuose) abbia invece espresso effetti negativi e destabilizzanti per i paesi in via di sviluppo. Stiglitz scrive in modo chiaro di argomenti complessi; non per niente gli hanno dato il nobel. Assolutamente da leggere.

  • User Icon

    fabio

    07/07/2007 16:03:08

    Nei contenuti molto simile al precedente "la globalizzazione e i suoi oppositori", e questo ne rende la lettura un po' pesante. Lo stile è elegante, chiaro, ma prolisso. E' bene, prima di leggerlo, conoscere i fondamenti ( e magari qualcosa in più ) dell'economia. Ne risulta, contrariamente a ciò che dice il risvolto di copertina - e pure il titolo - un ennesimo atto di accusa della globalizzazione a senso unico, che arricchisce i ricchi ed impoverisce i poveri in modo...globale, ovvero in tutto il mondo. Le soluzioni proposte dall'autore rischiano tuttavia di rimanere soltanto buone intenzioni, in quanto la loro applicazione coinvolgerebbe tanti e tali di quegli enti, società, stati, persone, istituzioni, che a metterli d'accordo tutti nella chiave proposta da Stiglitz pare, a mio modesto avviso, quasi impossibile.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione