Goto, l'isola dell'amore di Walerian Borowczyk - DVD

Goto, l'isola dell'amore

Goto, l'île d'amour

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Goto, l'île d'amour
Paese: Francia
Anno: 1968
Supporto: DVD
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 6,99 €)

A Goto, una piccola isola tagliata fuori dal mondo da un terremoto, tre uomini amano la stessa donna, Glossia: il marito Goto, signore dell'isola; il giovane ufficiale Gono; il malfattore Grozo. Quest'ultimo riuscirà a spodestare il sovrano mentre Gono e Glossia si preparano a fuggire.
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Gostvraiter

    05/05/2019 17:01:57

    «Goto, l’isola dell’amore», lungometraggio d’esordio di Walerian Borowczyk, è un film sul desiderio come antidoto all’ordine costituito, in un mondo governato dall’avidità e dalla tirannia. Diretto da un regista polacco nel 1968 (anche se la produzione è francese), «Goto, l’isola dell’amore» sembra alludere al dispotismo comunista, ma il tono surreale (pur nell’estremo realismo delle situazioni rappresentate) fa pensare piuttosto alle opere di Kafka, Beckett e Ionesco. Inoltre, il soffuso erotismo che pervade il film alleggerisce la metafora politica e stempera la critica al sistema giudiziario e a quello educativo, per mettere in primo piano la sensualità (non a caso il titolo della pellicola rimanda espressamente all’amore) intesa come inarrestabile motore delle vicende umane.

  • Produzione: Ripley's Home Video, 2009
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 93 min
  • Lingua audio: Francese (Dolby Digital 1.0 - mono);Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: trailers; cortometraggio: "Les astronautes", "Escargot de Venus", "Scherzo infernal" di Walerian Borowczyk
  • Pierre Brasseur Cover

    "Nome d'arte di Albert Espinasse, attore francese. Recita in spettacoli d'avanguardia ed è attore boulevardier prima di esordire nel cinema nel 1925 (La fille de l'eau di J. Renoir); in seguito alterna le due attività, nel corso di una carriera fortunatissima e di grande prestigio. Al cinema si specializza nella caratterizzazione di personaggi negativi: è il gangster di Il porto delle nebbie (1938), l'attore istrione di Amanti perduti (1945), il mite vagabondo di Il quartiere dei lillà (1957) di R. Clair. A teatro ottiene grande successo nella compagnia di J.-L. Barrault, recitando Camus, Anouilh e Sartre. Ha scritto anche alcune commedie da lui stesso interpretate. Negli ultimi anni della sua lunga attività cinematografica impegna il suo temperamento drammatico in interpretazioni marginali... Approfondisci
Note legali