Il grande Gaucho

Way of a Gaucho

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Way of a Gaucho
Paese: Stati Uniti
Anno: 1952
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,74

€ 12,99
(-25%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 6,89 €)

Nella sterminata pampa argentina, alla fine del secolo scorso, Martin, è un gaucho dal carattere fiero cresciuto insieme a Miguel. Un giorno Martin uccide un uomo che aveva osato offendere il suo amico e per questo viene arrestato. L'omicida, seguendo il consiglio di Miguel si arruola nell'esercito, ma insofferente della disciplina diserta. Sorpreso da un drappello di guardie viene ricondotto al suo battaglione dove viene sottoposto a punizioni disumane.
  • Produzione: A & R Productions, 2014
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 87 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area0
  • Contenuti: foto; manifesto originale; trailers
  • Gene Tierney Cover

    "Attrice statunitense. Bellezza corvina, sensuale e misteriosa, esordisce in forma smagliante nell'atipico western di F. Lang Il vendicatore di Jess il bandito (1940). Già protagonista luminosa (Inferno nel deserto, 1941, di H. Hathaway) brilla di sinistra perversione sulle corde del kitsch (I misteri di Shanghai, 1941 di J. Von Sternberg), e si muove con leggerezza e fascino tra la commedia «faustiana» (Il cielo può attendere, 1943, di E. Lubitsch), e quella fantastica (Il fantasma e la signora Muir, 1947, di J.L. Mankiewicz). Intanto la consacrazione dell'Oscar nel noir più torbido (Vertigine, 1944, di O. Preminger) e l'interpretazione «patologica» di Femmina folle (1945) di J.M. Stahl, trovano un seguito per mano dello stesso Preminger (Il segreto di una donna, 1949; Sui marciapiedi, 1950)." Approfondisci
  • Rory Calhoun Cover

    Nome d'arte di Francis Timothy McCown poi Francis Durgin, attore statunitense. Dopo mille occupazioni e il riformatorio, viene notato da A. Ladd. A Hollywood, dalla metà degli anni '40, è protagonista di decine di western di serie B, spesso in coppia con Y. De Carlo (tra cui lo sfavillante Il marchio del bruto, 1956, di J. Sherwood), restando star di second'ordine e seguendo il declino del genere negli anni '60. Visibile anche in produzioni italiane – impersona Dario in Il colosso di Rodi (1961) di S. Leone e un improbabile Marco Polo dal piglio yankee nell'omonimo film (1962) di P. Perotti e H. Fregonese – affida la propria notorietà soprattutto a serial televisivi, tra cui The Texan (1958-60) e Capitol (1982-87). Approfondisci
  • Richard Boone Cover

    Attore statunitense. Personaggio tipico della leggenda di Hollywood, ha una giovinezza avventurosa in cui cerca petrolio, fa il pescatore, il pugile, il mitragliere in guerra e il barman. Arriva al cinema per curiosità e la sua maschera da macho cuor di leone lo trascina attraverso una cinquantina di film che non ne fanno una star, ma lo rendono uno dei protagonisti in celluloide della frontiera americana. Lo si ricorda in Il terrore delle montagne rocciose (1954) di R. Maté, I tre banditi (1957) di B. Boetticher, Hombre (1966) di M. Ritt, Il grande Jake (1971) di G. Sherman, Marlowe indaga (1978) di M. Winner. Approfondisci
Note legali