Curatore: Y. Mélaouah
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 252 p., Brossura
  • EAN: 9788807900075
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    29/09/2017 07:22:09

    Chi non ha mai sognato di vagare per sentieri ignoti e d'improvviso imbattersi in un enorme castello dove si dà una festa? Inizia così questo delicatissimo romanzo, le febbri emotive di un ragazzo che si apre alla vita, la traccia dei suoi incontri, dei suoi amori, vissuti tutti come una favola avventurosa. Qualcosa come una sete che intuisce poca vita addosso e brucia nell'esperienza più densa ogni istante delle sue giornate. E' il credo stesso di Fournier a pulsare nel libro in tutta la sua interezza, il riflesso dei suoi anni volati presto: "Vivere al mondo come qualcuno che sia sul punto di andarsene". Ed è davvero così. Un pastello di scene e di sguardi cadenzano la storia come nella dolcezza di un coro fragile, le forze dell'infanzia che ancora dimorano nel sangue ma iniziano anche ad urlare curiosità e desiderio fra i nuovi aneliti dell'adolescenza. E' quella consegna, quel passo, quel salto, tutta la meraviglia qui consegnata. L'inizio del romanzo di dentro, degli urti più personali, di un'età che sta avvertendo uno scarto, fra avvisi e sensazioni di cose cambiate, di timori e di rischi, di corse e di errori. E il tutto non attraverso pagine stentate o vizze, decadenti o già nostalgiche, ma nella presa vorace di cuori che credono come nient'altro alle loro esperienze, le rincorrono, le sentono, e se ne fanno divorare nel segno della verità, della scoperta. Non tarderanno infatti le fratture, quel dolore secco che imprigiona e schiaccia, e che disorienta coi suoi addii inevitabili le certezze di un insieme sognato. Il destino di Frantz commuove come e più di un adagio romantico, il senso dell'amicizia si annoda in Meaulnes come promessa che non tradisce. E tuttavia sarà il disincanto a soffiare le sue note su tutta la vicenda. Quel crescere curvandosi al dolore che porta in corpo una felicità ormai sbriciolata: "Il mondo è vuoto, le vacanze finite". Un libro che è una carezza di tempo, un piccolo grande dono posato sui ricordi più cari.

  • User Icon

    Antonio

    20/11/2014 20:05:20

    Capolavoro assoluto per capacità di scrittura e di rappresentazione di luoghi e persone. Riesce a unire realismo e immaginazione, concludendo con un finale magistrale, commovente fino alle lacrime: "quel sapore di terra e di morte, quel peso sul cuore, è quanto mi rimane della grande avventura e di voi, Yvonne de Galais, fanciulla tanto cercata e tanto amata" Sbaglia chi reputa questo libro un testo per adolescenti e sulla adolescenza. Capolavoro per spiriti adulti.

Scrivi una recensione