Il grande paese

The Big Country

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Big Country
Regia: William Wyler
Paese: Stati Uniti
Anno: 1958
Supporto: DVD
Salvato in 13 liste dei desideri

€ 5,90

Venduto e spedito da Allstoreshop

Solo 1 prodotto disponibile

+ 3,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 4,99 €)

Ex capitano di mare si reca nel West per sposare una donna trovandosi nel mezzo di una vecchia e rabbiosa inimicizia che divide due famiglie del Texas.
4,5
di 5
Totale 2
5
1
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Michele Bettini

    15/05/2017 13:09:04

    Duello al Sole, dello stesso genere, era peggiore di questo. Belle musiche e bravi interpreti, ma senza Dio.

  • User Icon

    Sante

    02/07/2006 01:28:44

    Il film dovrebbe essere diffuso in sedute di terapia sull'autostima.Gregory Peck interpreta in maniera molto credibile e divertente il ruolo di un marinaio che si trova, per seguire la sua promessa sposa, in pieno Texas e la' si sente spinto a dimostrare di essere un "vero uomo" e non uno smidollato marinaio. Ma lui per niente impressionato dalle richieste che arrivano anche dalla sua fidanzata si preoccupa solo della sua opinione di se stesso. Per la serie " so io di essere in gamba e non lo devo dimostrare a nessuno!". Niente male come risorsa personale. Film divertente e scorrevole ve lo consiglio.

1958 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attore non protagonista - Ives Burl

  • Produzione: MGM Home Entertainment, 2001
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 166 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Spagnolo (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Francese; Tedesco; Spagnolo
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers
  • Gregory Peck Cover

    "Attore statunitense. È uno dei più importanti e amati attori della storia del cinema, sempre capace di coniugare una imponente presenza scenica con il fascino rassicurante della sua recitazione e con la scelta di ruoli istintivamente vicini ai gusti del pubblico e spesso segnati da un alto valore epico. Affascinante e già talentoso, recita in teatro prima di debuttare nel cinema in Tamara figlia della steppa (1944) di J. Tourneur; arriva subito al successo con il melodramma Le chiavi del paradiso (1944) di J.M. Stahl, seguito dall'incontro con A. Hitchcock che lo dirige in Io ti salverò (1945) e Il caso Paradine (1947). Nel 1946 consacra la sua stella con il western Duello al sole di K. Vidor, mostrando di essere a proprio agio in tutti i generi cinematografici. Vacanze romane (1953) di W.... Approfondisci
  • Burl Ives Cover

    Attore e cantante statunitense. Trascorre l'infanzia con i genitori e cinque fratelli in una fattoria, e sin da bambino dimostra grande naturalezza nell'esibirsi in canzoni folk accompagnandosi con il banjo o la chitarra. Nel '30 lascia gli studi per viaggiare attraverso il paese, all'insegna di uno stile di vita che si addice al suo temperamento avventuroso. In questi anni di vagabondaggio fa i lavori più strani e canta per strada reinterpretando ballate tradizionali. Il suo talento naturale di cantante e chitarrista gli assicura, nel 1940, un contratto con la stazione radiofonica cbs, che lo trasforma in una popolarissima star della musica country. Lo sguardo tagliente e la barba mefistofelica ne fanno un caratterista ricercato dal cinema, che lo impiega con successo in ruoli sia comici... Approfondisci
  • Jean Simmons Cover

    Attrice inglese. Dopo aver calcato il palcoscenico giovanissima, debutta sul grande schermo a soli quindici anni: bruna, intensa, bellezza delicata e quasi fragile, lavora con i maggiori registi inglesi, fino alla conquista di Hollywood. Dopo aver interpretato eroine quali l’Estella adolescente del dickensiano Grandi speranze (1946) di D. Lean e la giovane peccatrice indigena del melodrammatico Narciso nero (1947) di M. Powell, viene scelta da L. Olivier per il ruolo di Ofelia nello shakespeariano Amleto (1948), con cui conquista il premio per la migliore interpretazione a Venezia. Nelle pellicole successive è la crudele e inquieta protagonista del giallo Seduzione mortale (1952) di O. Preminger, moderna e combattiva giovane in cerca del proprio destino nell’intimista L’attrice (1953) di G.... Approfondisci
Note legali