Guardie e ladri. L'unità d'Italia e la lotta al brigantaggio

Massimo Lunardelli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Blu Edizioni
Collana: Storia e memoria
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 8 marzo 2010
Pagine: 199 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788879041027

45° nella classifica Bestseller di IBS Libri Storia e archeologia - Storia - Specifici eventi e argomenti - Rivoluzioni, sollevazioni, rivolte

Salvato in 11 liste dei desideri

€ 9,20

€ 14,00
(-34%)

Venduto e spedito da Libro di Faccia

Solo 3 copie disponibili

+ 2,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

€ 7,00

€ 14,00
(-50%)

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 8,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nella storia dell'Unità d'Italia il brigantaggio meridionale rappresenta una pagina ancora poco nota. È una vicenda di sanguinosa conquista, di speranze e disillusioni, istanze di rinnovamento e realtà immutabili. All'indomani dell'annessione del Regno delle Due Sicilie, soldati e carabinieri dell'esercito piemontese furono mandati al Sud a far rispettare il nuovo ordine: si ritrovarono in luoghi impervi e sconosciuti, stranieri in terra straniera a combattere contro un nemico sfuggente che sembrava invincibile. Gli oltre cento verbali raccolti in questo libro, redatti tra il 1861 e il 1867, raccontano la lotta al brigantaggio nella concitazione del tempo presente, ma soprattutto restituiscono ai protagonisti quella dimensione umana che spesso, nell'astrazione e nella lontananza delle ricostruzioni storiche, si tende a dimenticare. Ai documenti è anteposta un'accurata introduzione che riesce sinteticamente a delineare il contesto sociale e politico del periodo, nella consapevolezza che la realtà non è mai univoca: tutto dipende dalla prospettiva, soldati e briganti non sono che individui in balìa di una storia molto più grande di loro.
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ENRICO

    28/10/2012 19:12:33

    Ottimo per avere un'idea rapida dello spessore del problema. Per i necessari approfondimenti occorre leggere altre pubblicazioni.

Note legali