Categorie

Ernst Friedrich

Traduttore: L. Scuriatti
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: 235 p. , Brossura
  • EAN: 9788804534730

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    andrea

    29/06/2016 11.10.44

    un libro da avere in tutte le scuole di ogni ordine e grado , di lettura obbligatoria per tutti i capi di stato .

  • User Icon

    maurizio crispi

    22/03/2006 07.02.04

    E' un libro di forte impatto,drammatico ed impressionante. Le foto d'epoca, sbiadite e in bianco nero, dai soggetti quasi indistinguibili, per mancanza di forti contrasti, servono a creare un ulteriore pizzico di drammaticità: il vero orrore è in ciò che si può immaginare, al di là di ciò che si vede. Un libro da sfogliare, leggendo le didascalie, e da meditare. Due i motivi conduttori che attraverso il percorso d'immagini vengono sviluppati. Il primo: la guerra, in qualsiasi tempo e sotto qualsiasi latitudine si fonda su grossissime ipocrisie e sull'enfasi retorica. Il secondo: la guerra riguarda sempre la povera gente, i cittadini più indifesi. Quelli che vanno alla guerra a morire sotto le bombe non sono certamente i potenti ed i politici: costoro se ne stanno sempre nelle retrovie, nei loro palazzi, a fare la bella vita e non conoscono da vicino l'orrore dei corpi straziati dalle granate. Questo libro ha dei contenuti estremamente attuali e può essere sicuramente educativo nel demolire le logiche di pensiero guerrafondaie ed intolleranti. Secondo me, dovrebbe essere adottato nelle scuole come monito ed insegnamento sugli orrori di cui è capace l'uomo.

  • User Icon

    massimo

    12/01/2006 16.04.21

    Una denuncia sull'ipocrisia del potere e sulla retorica guerrafondaia. Purtroppo molte fotografie sono poco leggibili, a parte i tremendi primi piani dei feriti.

  • User Icon

    Domenico

    22/06/2005 12.49.54

    Chiunque abbia mai pensato della guerra che "il fine giustifica i mezzi", cambierà modo di pensare vedendo questo libro. Siamo stati educati a pensare la guerra come un essere infinitamente più grande di noi che muove i giganti dell'intero pianeta, senza accorgergi che questa è indiscibilmente composta di esseri umani piccoli quanto noi. Un'autentica (e durissima) speranza dal passato per un futuro senza guerra.

  • User Icon

    Flavio

    10/06/2005 16.02.55

    Un libro che tutti dovrebbero "guardare", soprattutto tutti quelli che credano che le bombe siano intelligenti.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione