La guerra bianca. Vita e morte sul fronte italiano 1915-1919 - Mark Thompson - copertina

La guerra bianca. Vita e morte sul fronte italiano 1915-1919

Mark Thompson

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: P. Budinich
Editore: Il Saggiatore
Collana: La cultura
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 16 dicembre 2014
  • EAN: 9788842820932
Salvato in 54 liste dei desideri

€ 20,90

€ 22,00
(-5%)

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

La guerra bianca. Vita e morte sul fronte italiano 1915-1919

Mark Thompson

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La guerra bianca. Vita e morte sul fronte italiano 1915-1919

Mark Thompson

€ 22,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La guerra bianca. Vita e morte sul fronte italiano 1915-1919

Mark Thompson

€ 22,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 22,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Agli albori del 1915 l'Italia è una nazione ancora da forgiare. Il popolo è diviso da irriducibili differenze: non c'è una lingua, non c'è un sentimento comune. Gli italiani devono temprarsi in una solida unità nazionale. La soluzione è la guerra, la fucina il campo di battaglia. Più alto sarà il sacrificio, più nobili saranno i risultati. A pagarne il prezzo saranno i giovani costretti in un fronte che corre per seicento chilometri, dalle Dolomiti all'Adriatico. Combatteranno in un biancore di pietre e di neve che dura tutto l'anno, saranno uniti nella paura e nell'angoscia, uccideranno. Intorno a loro l'assordante fuoco di sbarramento, l'insostenibile tensione prima dell'"ora zero", l'inferno della terra di nessuno. Luigi Cadorna avrà in pugno le vite dei suoi soldati. Nel 1919 chi alla patria aveva dato tutto si lascia conquistare dalla "trincerocrazia" di Mussolini e dall'idea che la Grande guerra costituisca il fondamento della nazione. Si prepara così la scena per l'avvento del fascismo. Valorizzando fonti come i diari dell'epoca e le interviste ai veterani, lo storico inglese Mark Thompson con "La guerra bianca" restituisce il pathos degli assalti alle trincee, ripercorre con sobrietà e precisione l'epica del fronte italiano, mette a nudo la foga nazionalistica e gli intrighi politici che hanno preceduto il conflitto. Tra le pagine del libro, le esperienze di guerra di una grande generazione di scrittori schierati su fronti opposti: Ungaretti, Hemingway, Kipling e Gadda.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 5
5
5
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ep

    17/11/2019 19:40:19

    Il migliore libro di storia che abbia mai letto, racconta la grande guerra italiana in modo completo e non noioso, ma appassionante, con vari approfondimenti e curiosità. Da leggere!

  • User Icon

    Stefano de Grandi

    20/10/2015 16:46:40

    Libro illuminante: la storia di ieri per comprendere i limiti costitutivi dell'Italia odierna.

  • User Icon

    SteamBoy

    20/09/2015 12:00:32

    A dir poco illuminante. Un'analisi esauriente, sfaccettata e impietosa (molto impietosa) delle forze militari italiane sul fronte della prima guerra mondiale. Ce n'è per tutti: l'incompetenza dei politici, la vanagloria degli ufficiali, l'ottusità delle alte sfere dell'esercito, le menzogne propagandistiche dei giornalisti e via dicendo. Il tema è affrontato con grande completezza in tutti i suoi risvolti: politica, tattica militare, effetti della guerra sulla vita dei civili, l'umore, la mentalità del soldato semplice, le sofferenze della trincea, le poesie scritte sul fronte, testimonianze di reduci e tantissimi fatti "minori" taciuti dalla storia o quantomeno rivisti e corretti dai giornalisti del tempo per non nuocere alla propaganda bellica. Ne esce una visione d'insieme che non salva nessuno, se non il povero soldato semplice, coraggioso, ubbidiente, trasformato in un numero e lanciato al macello senza riguardo, mentre tutt'intorno politici e alti ufficiali fanno sfoggio di arroganza e indifferenza alle sofferenze di soldati e civili, scaricando le loro colpe su altri e riempiendosi la bocca di "gloria, patria ed eroismo", ovviamente a molti km dal fronte. Un'Italia trascinata nel ridicolo da leader incompetenti, pronti a saltare sul carro dei vincitori, a vendersi al miglior offerente, a sguazzare nella retorica deplorevole di D'annunzio, mentre sullo sfondo della vita reale la gente soffre, i soldati muoiono, la corruzione dilaga e le ingiustizie rimangono impunite (sconcertanti le pagine dedicate al dopo-Caporetto e alle punizioni disciplinari inflitte ai soldati). L'Italia di un secolo fa, uguale a quella di oggi.

  • User Icon

    Renzo Montagnoli

    14/05/2015 21:57:54

    Si resta stupiti quando ci si trova per le mani un libro come La guerra bianca, di Mark Thompson, un testo che si legge con facilità e con piacere, un'opera che pur essendo un saggio storico è scritta come un romanzo, un bel romanzo, con quella stessa scorrevolezza, capacità di ricreare l'atmosfera e l'ambientazione, con un ritmo equilibrato che quasi ti obbligano a non procedere a tratti, ma ti invitano a proseguire, ad andare avanti ai capitoli successivi per arrivare, purtroppo abbastanza presto, alla fine. E sì che il saggio di Thompson non svela nulla di nuovo, perché sulla prima guerra mondiale e, nel caso specifico, su quella che ci ha visto opporci all'Austria, in quasi un secolo hanno scritto a iosa; eppure La guerra bianca risulta di grandissimo interesse, perché l'autore, con uno stile fresco e mai greve, ci racconta tutto di questo conflitto, dalla nostra fase di non belligeranza fino alle discussioni del Trattato di Versailles, passando per le undici battaglie dell'Isonzo e anche per la dodicesima, quella della famosa ritirata di Caporetto. Gli argomenti di cui ci narra Thompson sono tanti (ci sono perfino quelli dei poeti e letterati al fronte, nonché il periodo in cui gli austriaci, dopo Caporetto, imperarono su parte del veneto, con grandi tribolazioni della popolazione) e ce n'è per tutti i gusti, in ogni caso svolti in modo semplice e accattivante. A proposito del titolo questo può trarre in inganno, perché il pensiero corre immediatamente ai teatri dolomitici, come i ghiacciai dell'Adamello e della Marmolada, e invece della guerra in montagna, senz'altro meno importante, il libro ne parla assai poco, fatta eccezione per la famosa Strafexpedition, o Battaglia degli altipiani. In questo libro, invece, si tratta diffusamente della guerra combattuta sul Carso, con le sue rocce sbiancate e le montagne intorno completamente innevate in inverno. Da leggere sicuramente.

  • User Icon

    Moreno Oldani

    05/02/2015 16:08:50

    Umo tra i più bei libri che trattano della I guerra mondiale sul fronte italiano. Bello da leggere anche per chi non è esperto dell'argomento.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
Note legali