Categorie

Stephen R. Donaldson

Traduttore: R. De Dominicis
Editore: Fanucci
Anno edizione: 2006
Pagine: 518 p. , Rilegato
  • EAN: 9788834712221

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    daniele

    28/11/2010 00.18.04

    Sono arrivato a questo libro senza aver letto il primo volume della saga e piuttosto condizionato da molte buone recensioni raccolte qua e la'. e sono rimasto in parte deluso. Molte chiacchiere, non sempre seguono un filo logico, molto sviscerati i personaggi forse addirittura troppo e sicuramente troppo logorroici, poca azione e mal distribuita sulle 500 pagine. rimane marginale la figura del protagonista se non nel perpetuo ripetere, fin'oltre il limite della sopportazione, di non credere al mondo in cui vive. piacevoli le ultime 200 pagine in cui finalmente dopo tante chiacchiere di preparazione viene affrontato il nemico e sciolti gli enigmi troppo a lungo tenuti nascosti. In definitiva un discreto romanzo fantasy che va a strappi, che gioca a volte con la pazienza del lettore , che regala qualche buono spunto e lascia un finale aperto. promosso con riserva

  • User Icon

    David Maldini

    29/06/2007 20.52.10

    Non ho parole...dopo la Bibbia e il Signore degli anelli questo è il libro per eccellenza. Dico solo a chi non l'ha letto: LEGGETTELO!

  • User Icon

    andrea

    14/12/2006 19.38.01

    splendida operazione fanucci che ristampa un capolavoro fuori serie del genere fantasy. trovo donaldson, che conoscevo già da anni, un grandissimo non solo della letteratura di genere ma della letteratura in generale. fantastico!!!!

  • User Icon

    may

    08/12/2006 23.18.44

    Un romanzo godibilissimo e autonomo, anche se non si ha avuto a che fare con il suo predecessore. Forse addirittura più coinvolgente del primo volume della saga, che ha il difetto di essere troppo logorroico e poco vivo nell'azione (con l'eccezione di un particolare personaggio che ripesca a mio avviso una razza intrigantissima e dimenticata dalla fantasy contemporanea: i giganti). Uno dei punti di forza di questa "guerra dei giganti" è infatti l'azione che diventa un vero punto nevralgico dell'opera, spezzata da dialoghi non sempre naturali nella loro esposizione (a volte prendono anche lo spazio di una pagina, clamorosi infodump che l'autore tira fuori dal rispostiglio). Una trama a tela di ragno, che molto mostra e ancor più nasconde, su cui si è costretti a volte a fermarsi per districare considerazioni non proprio chiare di prima lettura. Azione, dunque. Ma anche molta riflessione da parte dei due protagonisti gettati nel bel mezzo di veri e propri drammi personali. Una fantasy molto "umana", che è in deficit per quanto riguarda la varietà e l'approfondimento della varie razze (ad eccezione dei giganti), prediligendo la caratterizzazione psicologica al background di "specie" spesso abusato in altri romanzi, tanto da offuscare la peculiarità di personaggi troppo invariabilmente alla classica filosofia della propria razza. Rimane sulle punte delle sinapsi un alone comunque tolkeniano, con certi aspetti della Landa che richiamano alla memoria tessuti salienti dell'arazzo della Terra di Mezzo(specie l'uso di nomi composti, la nobiltà di casta dei cavalli, popoli che richiamano nelle descrizioni e nei modi di fare elfi e nani). Tanta, tanta descrizione, gradita per i luoghi culto della storia e accidentalmente noiosa quando l'autore si rivela troppo innamorato della sua creatura. Un libro che non accontenterà di certo tutti i fan della fantasy, ben lontano da essere il capolavoro perfetto, ma che sui nostri scaffali natalizi è più che gradito...una "novità" finalmente valida per questo genere.

  • User Icon

    Andrea

    28/11/2006 17.56.20

    Molto più bello del precedente volume. Coinvolgente e sconvolgente, bellissima la parte in cui si racconta la storia dei giganti.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione