Recensioni La guerra del Peloponneso. Testo greco a fronte

  • User Icon
    15/03/2020 20:31:16

    La guerra del Peloponneso mise di fronte le città di Atene e Sparta e i loro alleati tra il 431 e il 404 A. C. L'autore di questo libro, cittadino ateniese, scrisse quasi in diretta, essendo stato soldato in quel periodo. Ed è proprio grazie a Tucidide che questa guerra è da noi conosciuta. Tucidide fu uno storico ineguagliabile nel descrivere persone e situazioni. Un libro che rimarrà in eterno.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    ioi
    19/02/2020 09:19:01

    Ottima traduzione.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2018 16:03:35

    Di libri che trattano la storia ce ne sono a milioni. Ma di libri che trattano la storia così come fa Tucidide forse una decina in tutto... L'importanza dell'opera varrebbe da sé la lettura, ma Tucidide descrive anche in maniera non noiosa e rigorosa ciò che vede coi suoi occhi, facendoci immergere quindi nell'epoca descritta come fossimo trasportati nel tempo. Posto d'onore in libreria insieme ai vari Senofonte, Erodoto, Polibio, Cesare, Livio e Tacito.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/05/2013 14:44:30

    Se Erodoto è il padre della storiografia, Tucidide è di certo il padre della storia in senso vero e proprio; è lui il primo a riportare gli eventi come una "sequenza cronologica di avvenimenti descritta in modo obiettivo e con metodo scientifico", ed e lui ad escludere per primo l'intervento degli dei, narrando le sue "Storie" dal punto di vista degli uomini, che sono i veri e soli protagonisti del loro destino e delle loro fortune. Il contributo in termini di importanza storiografica della sua "Guerra del Peloponneso" non è quantificabile, in quanto l'opera è la "bozza" per tutte le altre storie monumentali scritte fino ai nostri giorni. Per il resto:come detto per Erodoto, anche per Tucidide vale il discorso secondo il quale è quasi esclusivamente grazie a lui che possediamo notizie(questa volta, a differenza di Erodoto, tutte attendibili e "scientificamente" osservate e riportate)riguardanti la sanguinosa guerra civile che sconvolse la Grecia intera dal 431 al 404, che diede il là all'inizio della fine della grecità classica e della grecità tutta. Da ricordare, infine, che la lettura non è semplicissima, e che richiede tempo per la precisione e la qualità con la quale gli avvenimenti sono trattati, e per l'abilità con la quale Tucidide scrive. Comunque, il gioco vale la candela, e per un appassionato di storia greca o di storia in generale, la possibilità di tralasciare l'opera non deve neppure essere presa in considerazione.

    Leggi di più Riduci